Serie B – Teramo ottiene la seconda vittoria consecutiva battendo Porto Sant’Elpidio

Serie B – Teramo ottiene la seconda vittoria consecutiva battendo Porto Sant’Elpidio

Lo scontro salvezza tra Adriatica Press Teramo e Malloni Porto Sant’Elpidio va agli Abruzzesi, che hanno la meglio con il punteggio di 69-57 al termine di un match che vive di fiammate e deciso dal devastante parziale di 15-0 dei padroni di casa nel secondo periodo. Gli ospiti reagiscono e chiudono il terzo quarto in parità grazie a una bomba allo scadere ma Teramo alza il ritmo nell’ultimo quarto e porta a casa il match senza troppi problemi.

di Federico Di Domenico

La ventesima giornata del girone C di Old Wild West mette di fronte al PalaScapriano Adriatica Press Teramo e Malloni Porto Sant’Elpidio in un’importantissima sfida salvezza. Le due compagini sono appaiate a quota 10 punti al terz’ultimo posto in classifica, a 4 punti di distanza dalla salvezza diretta. Entrambe le squadre hanno centrato un’importantissima vittoria esterna nel turno infrasettimanale, l’Adriatica Press Teramo ha sfoderato una convincente prestazione sul parquet di Catanzaro, Porto Sant’Elpidio ha sbancato il parquet di Giulianova.

Coach Domizioli deve rinunciare all’infortunato Marsili e si affida allo starting five composto da Costa, Fabi, Lagioia, Aromando e Di Diomede. Coach Schiavi invece si affida al solito quintetto con Marchini, Cucco, Serroni, Torresi e Romani. Il primo centro della partita è di Romani per lo 0-2 ospite. La cattiva notizia per i padroni di casa però arriva da Matteo Fabi, costretto ad abbandonare il campo per infortunio dopo appena un minuto e mezzo di gioco. I padroni di casa si sbloccano dopo 2 minuti con il canestro da sotto di Aromando per il 2-4. Quattro punti consecutivi di Costa valgono il primo vantaggio Teramano dopo 3 minuti di gioco sul 6-4. Avvio di partita molto vivace con le due squadre che operano una serie di sorpassi e contro sorpassi, Costa arriva a quota 6 punti con una penetrazione che fissa il punteggio sul 10-9 a 4’30” dalla prima sirena. Serroni da tre la pareggia sul 12-12, Aromando permette a Teramo di rimettere il naso avanti ma un gran canestro di Giammò e un contropiede di Serroni valgono un nuovo vantaggio per Porto Sant’Elpidio sul 14-16. L’ 1/2 dalla lunetta di Lagioia chiude il primo quarto sul 15-16.

Il secondo periodo si apre con un canestro per parte, Torresi per gli ospiti, Aromando per i padroni di casa. Canelo in penetrazione riporta avanti i suoi sul 19-18, un paio di azioni improduttive per la Malloni costringono coach Schiavi a chiamare time-out, ma in uscita dal time-out la sostanza non cambia e Aromando porta Teramo sul 21-18. Sebrek in contropiede e Canelo da sotto firmano il 25-18 per Teramo (10-0 di parziale)  a 6’00” dalla fine del secondo periodo. Teramo è letale in attacco e impeccabile in difesa, così Porto Sant’Elpidio deve fermare il gioco per la seconda volta in poco più di due minuti. Lagioia dall’arco punisce i marchigiani per il 28-18, tenendo aperto un parziale di 13-0, che diventa 15-0 quando Aromando realizza da sotto il 30-18 a 4’20” dal termine, dopo aver catturato un rimbalzo offensivo. A chiudere il break di Teramo ci pensa Marchini che firma il 30-20. Serroni colpisce dall’arco riportando la Malloni sul -7, 30-23, costringendo al time-out coach Domizioli. Al rientro in campo a colpire dall’arco è Lagioia, Serroni risponde subito ancora da tre ma Lagioia raccoglie nuovamente la sfida e subito punisce la difesa di Porto Sant’Elpidio con la terza tripla di giornata per il 36-26 con cui si chiude il primo tempo.

Ad inaugurare il secondo tempo ci pensa il solito Lagioia da tre punti dopo quasi due minuti di gioco. Due canestri consecutivi di Romani riportano gli ospiti sotto la doppia cifra di svantaggio sul 39-30, Aromando non ci sta e in isolamento riporta Teramo sul +11, 41-30. Per ampi tratti del terzo periodo sono le difese a prevalere sugli attacchi, nessuna delle due squadre trova la via del canestro ed il punteggio rimane bloccato per diversi minuti sul 41-32, fino a 2’36” dalla fine del quarto, quando una tripla di Cucco permette a Porto Sant’Elpidio di rientrare fino al 41-35 costringendo al time-out coach Domizioli. La difesa a zona della Malloni continua ad essere molto produttiva e Teramo fa una fatica immensa in attacco,  gli ospiti ne approfittano, è ancora Cucco a punire dall’arco per il 41-38 a un minuto dalla fine. Giammò fa 2/2 dalla lunetta e firma il 41-40, Costa in penetrazione segna il 43-40 ma una tripla allo scadere da lontanissimo di Cinalli chiude il terzo periodo sul 43-43.

Sebrek apre il quarto periodo con un 2/2 dalla lunetta per il 45-43, Costa segna da fuori e Teramo si porta sul 48-43. Serroni in penetrazione riporta la Malloni sotto di un possesso pieno a 8’16” dalla sirena finale. Aromando segna prima dalla media e poi da sotto e il pubblico del PalaScapriano alza i decibel. Il tabellone recita 52-45 e coach Schiavi chiama un minuto di sospensione. Sebrek dall’arco riporta Teramo sul +10, 55-45, quando mancano 6’20” al termine del match. Canelo segna quattro punti consecutivi ma Porto Sant’Elpidio resta attaccata al match grazie a una bomba di Serroni, la quarta di giornata, che vale il 59-50 a metà dell’ultimo periodo. Sebrek infiamma il pubblico di fede biancorossa con due incredibili schiacciate consecutive nel traffico, che di fatto chiudono il match. Il 4/4 dalla lunetta di un freddissimo Lagioia negli ultimi due minuti di partita fissa il risultato sul 69-57 finale.

 

ADRIATICA PRESS TERAMO- MALLONI PORTO SANT’ELPIDIO 69-57 (15-16, 36-26, 43-43)

Adriatica Press Teramo: Aromando 20, Rossi ne, Lanzillotto ne, Costa 11, Kekovic, Fabi, Marsili, Lagioia 17, Sebrek 13, Canelo 8, Manente ne, Di Diomede.

Malloni Porto Sant’Elpidio: Balilli ne, Torresi 6, Cinali 6, Prati ne, Divac, Rosettani, Marconi ne, Serroni 20, Cucco 8, Romani 6, Marchini 5, Giammò 6.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy