SERIE B: Tra sport e solidarietà in casa Basket Scauri

Dopo l’arrivo di Daniele Mastrangelo, il Basket Scauri e i tifosi si mobilitano per la solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto del 23 agosto

Commenta per primo!

Si è subito messo a disposizione della Società Daniele Mastrangelo, neo acquisto della Società tirrenica, per colmare il vuoto creato dalla rescissione consensuale del contratto con Gabriele Pignalosa. È un giocatore entusiasta e desideroso di fare bene quello che si presenta ai nuovi tifosi, come traspare dalle sue parole nella prima intervista da giocatore del Basket Scauri, dove indosserà la maglia n. 17.

Daniele, raccontaci in breve di te e della tua carriera cestistica

Sono nato e cresciuto nell’Udine Basket Club, dove ho fatto la trafila di tutte le giovanili e le prime esperienze senior in serie D e in C2. Poi sono passato alla GSA Udine dove ho disputato il campionato di serie C1. L’ anno successivo sono stato chiamato da Franco Ciani in Legadue a San Severo, ma a metà anno mi sono spostato in B1 a Molfetta. Sono poi andato a giocare a Trieste, sempre in B1, dove ho vinto il campionato e ho disputato altre tre stagioni in Legadue. L’anno scorso ho giocato invece per la Bawer Matera, sempre in serie Serie A2.

Conosci il Basket Scauri e cosa ti ha spinto ad accettare la proposta?

Ho iniziato a conoscere il Basket Scauri questa estate, quando ho avuto la notizia dell’interessamento della Società nei miei confronti. Ho accettato perché so che è una bellissima città sul mare e perché mi hanno detto che sia un campo caldissimo, cosa che mi stimola parecchio. Nei campi caldi tendo sempre a dare il meglio di me, perché so quanto ci tengano i tifosi alla maglia che noi giocatori abbiamo la fortuna di indossare.

Dopo quattro stagioni di Serie A2, cosa ti ha spinto a scendere di categoria?

La voglia di provare a mettermi in gioco al 100% e la voglia di giocare da assoluto protagonista. E magari cercare di mettere in pratica quanto appreso in questi anni di Serie A.

In questi giorni, inoltre, a Scauri non si è pensato solo a completare l’organico. I tristi eventi del terremoto del 23 agosto, hanno spinto il gruppo organizzato degli Skonvolti e la Società a unirsi per organizzare una raccolta aiuti di prima necessità da inviare alle popolazioni colpite dal sisma. Tutti i pomeriggi, dalle 17,00 alle 20,00, sarà allestito un punto di raccolta presso il Palazzetto dello Sport “Claudio Borrelli” di Scauri, dove chiunque potrà donare un proprio contributo.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy