Serie B – Tre finali per il Teramo Basket da qui alla fine, si parte domenica contro Nardò

Serie B – Tre finali per il Teramo Basket da qui alla fine, si parte domenica contro Nardò

I biancorossi dovranno centrare tre vittorie nelle ultime tre gare per portare a casa l’obiettivo playoff. La prima di queste vede la diretta concorrente Nardò.

di Marco Di Egidio

Dopo le festività pasquali il Teramo Basket 1960 è pronto per rituffarsi nel campionato per un rush finale che si preannuncia a dir poco avvincente. La classifica parla chiaro: i biancorossi occupano la nona posizione, a quattro punti dalla zona playoff, e dovranno giocarsi tre vere e proprie finali contro Nardò, Ortona e nel derby finale con Campli. La prima di queste finali sarà già decisiva e vedrà contrapposti i ragazzi dei coach Gramenzi/Di Francesco contro i pugliesi. Si tratta di una partita da dentro o fuori, considerando che entrambe le compagini sono a quota 26 punti in classifica ed entrambe devono vincere per chiudere il discorso salvezza e continuare a sognare la post season. Per Teramo dovrà esistere solo una parola: vittoria. Bisogna infatti rialzarsi dopo le tre sconfitte consecutive, e i giocatori, che in settimana si sono allenati nel migliore dei modi e che domenica saranno tutti a completa disposizione, sono pronti per ottenere due punti di vitale importanza.

La Pallacanestro Nardò è una squadra che ha cambiato pelle in modo netto durante la stagione, sostituendo il play Rodriguez con l’ex Ortona Marchetti ed inserendo nel quintetto base l’ala grande Zarie. Il girone d’andata non è stato molto positivo per la matricola pugliese ma nel girone di ritorno la tendenza negativa è stata invertita, con la circostanza, pericolosa per Teramo, che sono arrivate più vittorie in trasferta che tra le mura amiche.

Il roster è competitivo e di livello. Apre lo starting five Ingrosso, play molto fisico e bravo nell’uno contro uno, in posizione di guardia troviamo Potì, attaccante molto versatile ed ottimo tiratore. L’ala piccola è Provenzano, giocatore di grande esperienza che subisce molti falli e dall’elevata pericolosità nel tiro da tre punti. Dopo l’ala grande Zarie, chiude il quintetto il centro Valerio Polonara, fratello dell’ex Teramo Basket Achille Polonara, rimbalzista solido ed esperto. Il cambio dei lunghi è uno dei giocatori più forti del roster pugliese, si tratta del montenegrino Bjelic, ottimo tiratore con spiccata intelligenza cestistica che viaggia a 12 di media. Chiudono le rotazioni i cambi degli esterni Marchetti, Scattolin e Dell’Anna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy