Serie B – Tris Faenza, successo d’oro contro Iseo

Serie B – Tris Faenza, successo d’oro contro Iseo

Il gruppo ancora una volta è stato fondamentale e con cuore e determinazione ha costruito un successo d’oro che permette di centrare la terza vittoria consecutiva e di mantenere inviolato il campo amico.

Commenta per primo!

Rekico Faenza 85 – Argomm Iseo 80
(23-23; 40-45; 61-67)

FAENZA: Perin 21, Boero 8, Silimbani 6, Donadoni 4, Casadei 16, Iattoni 21, Agriesti ne, Pini 3, Di Coste ne, Maccaferri 6. All.: Regazzi
ISEO: Azzola 12, Leone 18, Acquaviva 9, Dell’Aira, Saresera, Prestini 6, Veronesi 8, Scuratti 4, Crescini 9, Giorgi 14. All.: Mazzoli.
ARBITRI: Vigato – Sartori
USCITI PER FALLI: Pini e Prestini

All’inferno e ritorno. La Rekico cala la cinquina casalinga superando Iseo grazie ad una grandissima rimonta arrivata in un ultimo quarto da applausi. Il gruppo ancora una volta è stato fondamentale e con cuore e determinazione ha costruito un successo d’oro che permette di centrare la terza vittoria consecutiva e di mantenere inviolato il campo amico. Il tifo incessante del PalaCattani è stato come al solito l’arma in più dei faentini.

Che Iseo non fosse una semplice sparring partner nonostante l’ultimo posto in classifica lo si vede già nel primo quarto con i tiratori lombardi che segnano ben 4 triple in dieci minuti. Il motore di Faenza non gira bene in difesa ma viaggia a mille in attaco e così al primo riposo il punteggio è di 23-23. La Rekico prova a prendere in mano il match nel secondo quarto portandosi sul 32-26, ma la coperta è ancora corta in difesa ed Iseo continua a sparare dalla lunga distanza con troppa facilità. A dire la verità però è anche l’Argomm ad inventarsi canestri di pregevole fatture come la tripla di Veronesi allo scadere dei 24 e quella di Leone a fil di sirena. Morale: all’intervallo Iseo conduce 45-40 con 10 triple messe a referto. La musica non cambia neanche nel secondo tempo e anzi per la Rekico è notte fonda nei primi tre minuti quando si ritrova ad inseguire 46-60. Proprio nel momento più difficile il PalaCattani diventa una bolgia dantesca e la squadra si carica iniziando la rimonta. Azione dopo azione il gap viene colmato di qualche punto nonostante Iseo continui a segnare con continuità e allora ci pensa Iattoni con quattro liberi consecutivi a firmare il 61-67 del 30’. Boero sale sugli scudi galvanizzato dal momento caldo del match e con cinque punti filati porta la Rekico sotto 70-71 poi Acquaviva sgancia l’ennesima bomba per il 74-70. Il match è comunque apertissimo e la Rekico non molla venendo premiata al 38’ dalla tripla del sorpasso di Iattoni: 77-76. Leone riporta avanti Iseo dalla lunetta (78-77), ma non può nulla quando a 25’’ dalla fine Casadei infila spara dai 6,75 il tiro dell’80-78. Il capolavoro arriva all’azione successiva quando la pressione difensiva permette di recuperare palla affidandola a Perin che serve un assist al bacio per Silimbani, lesto in contropiede a segnare lo schiaccione dell’82-78 a 15’’. A Iseo non resta che ricorrere al fallo sistematico e così a mettere i punti esclamativi sul match sono i liberi di Maccaferri (2/2) e di Perin (1/2) per l’85-80 finale.

Nel prossimo turno in programma domenica 4 dicembre alle 18 la Rekico farà visita alla Baltur Cento, una delle formazioni in testa alla classifica. La radiocronaca sarà trasmessa in diretta dalla web radio del club.

FONTE: Uff. Stampa Raggisolaris Faenza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy