Serie B. Tutto il mercato di Campli, Ortona e Pescara

Serie B. Tutto il mercato di Campli, Ortona e Pescara

Commenta per primo!

SQUADRE IN CADETTERIA – Il prossimo campionato di Serie B ha tutte le carte in regola per essere il più bello da molti anni a questa parte per le squadre abruzzesi. Infatti, sono 5 le aventi diritto: Pescara, Giulianova (che proverà fino all’ultimo a continuare), Vasto e le neopromosse Ortona e Campli. Logico dunque auspicare che la FIP includa tutte e 5 le compagini abruzzesi in un medesimo girone, evitando gli obbrobri come quello della scorsa stagione, con Giulianova inserita nel girone C e Pescara e Vasto in quello D.
C’è dunque assolutamente bisogno di una generale opera di sensibilizzazione affinché le “5 cugine” abruzzesi giochino nel medesimo girone, avendo così importanti vantaggi sia per quanto riguarda un minor costo delle trasferte sia, soprattutto, per i possibili incassi derivanti dai 4 derby per ciascuna società. Insomma: un campionato che potrebbe essere una vera e propria vetrina per il basket abruzzese.

AMATORI MA NON FESSI – La compagine veterana della cadetteria è l’Amatori Pescara, che anche nella stagione appena conclusa si è distinta per l’ottimo campionato che ha portato gli adriatici ai playoff, nonostante l’obiettivo fosse la salvezza, lavorando su un folto numero di validi giovani. Il problema del girone è sottolineato dal direttore sportivo, Antonello Giordano: «Siamo pronti a ripartire per un altro campionato importante, nel solco della pescaresità e del lavoro con i giovani che finora ci ha dato soddisfazioni. Stavolta, però, siamo decisi ad andare fino in fondo in relazione al girone di appartenenza. Senza giri di parole: se dovessero ancora includerci nel Girone D, e so che questo è il pensiero del mio presidente, potremmo anche protestare arrivando alle estreme conseguenze di non iscriverci al campionato». Pescara, infatti, lo scorso campionato ha giocato nel girone meridionale, con trasferte anche a Palermo, mentre città come Fondi, che sono centinaia di chilometri più a sud di Pescara, si sono ritrovate nel più agevole girone C.
Per quanto riguarda la guida tecnica, Giordano osserva: «Coach Giorgio Salvemini è per noi assolutamente intoccabile. Il contratto prevede una uscita entro il 30 giugno, da ambo le parti, che noi non eserciteremo. Crediamo che anche lui voglia restare».

ORTONA CERCA UN CENTRO – La neopromossa Ortona, con in panchina coach Sorgentone, dovrebbe confermare i già contrattualizzati Diomede, Gialloreto, Di Carmine e Comignani. Dovrebbero restare anche Musso, Brown e il giovane Agostinone. La società cerca un lungo importante come Simone Bagnoli.

QUI CAMPLI – La neopromossa Campli, dopo lo spareggio vinto in terra toscana contro il Sarno, ha prontamente blindato lo staff, confermando a lungo termine coach Millina (si parla di un contratto biennale con opzione per il terzo), il suo assistente D’Angelo e i preparatori Mazzaufo e Di Marco. Prima di ripartire per San Marino, Millina ha salutato e parlato personalmente con i giocatori della promozione, fatta eccezione per Duranti già rientrato a Roma, al fine di sondare l’eventuale disponibilità degli atleti a restare in maglia farnese anche la prossima stagione.

Ovviamente, si tratta soltanto di un colloquio informale e propedeutico, anche perché il mercato deve ancora entrare nel vivo. I giocatori che hanno contratto anche per l prossima stagione sono, allo stato, i due lunghi Christian Di Giuliomaria e Giovanni Fattori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy