Serie B. Udine schiacciasassi a Orzinuovi, la truppa di Lardo conquista la vetta

Serie B. Udine schiacciasassi a Orzinuovi, la truppa di Lardo conquista la vetta

Commenta per primo!

Di Manuel Caldarese

Gagà Milano Orzibasket 66 – 93 APU GSA Udine

Gagà Milano Orzibasket: Valenti 10, Perego 21, Cantone 6, Ruggiero 17, Tessitore 4, Motta 5, Mazzucchelli ne, Chiacig 3, Bona ne, Fatello ne.

APU GSA Udine: Castelli 20, Marchetti 19, Zacchetti 0, Truccolo 0, Poltroneri 16, Pinton 13, Ferrari 22, Vanuzzo ne, Norbedo ne, Di Giuliomaria 3.

Orzinuovi si presenta al big match con un roster decisamente in emergenza. L’ancora indisponibile Bona, il decimo giocatore che non è ancora arrivato a sostituire Samoggia e un Chiacig ancora acciaccato da alcune noie muscolari che lo tormentano da una settimana non hanno certo favorito l’obiettivo minimo di difendere almeno i 14 punti di distacco accumulati all’andata.

Già il primo quarto è tutto un programma. Un Marchetti esplosivissimo parte col turbo e fa quello che vuole, segnando ben 16 punti dei 29 messi a referto dalle casacche nere. Orzinuovi non sparisce dal campo dopo un avvio di gara troppo molle, ma non mette a segno parziali interessanti. Incassa subito 10 punti nell’arco di cinque minuti (6-16), per poi arrivare alla prima sirena sul -11 (18-29). La situazione non è già buona, anche se dagli spalti ci si potrebbe aspettare il solito inizio di gara deconcentrato da parte della Gagà, ma Udine non molla un centimetro di parquet e slega un super Ferrari, che nell’arco di questi dieci minuti ne segna 13. Anche Ruggiero, da parte dei padroni di casa tiene botta arrivando a quota 10, ma non può nulla contro il gioco incalzante di coach Lardo. I primi 20′ si concludono 36-54, e per Orzinuovi serve un miracolo.
L’aiuto dell’Olimpo della pallacanestro non arriva e Orzinuovi continua a sbagliare troppo. La differenza sta tutta lì, in quel 5/12 (42%) da tre punti contro l’11/17 (65%) ospite, per non parlare del brutto 10/18 (56%) dai liberi contro l’udinese 8/13 (62%) al termine del terzo quarto. Si entra in campo per gli ultimi dieci minuti e Orzinuovi sembra rientrare con una marcia in più. L’illusione dura però solo un paio di minuti, e comunque le palle dentro al cesto sono ancora pochissime. Il tiro di Perego all’1:55 porta lo svantaggio casalingo a 19 lunghezze. Da qui in poi non si riuscirà mai più ad accorciare le distanze, e a questo punto i commenti disponibili sono veramente pochi. Udine dilaga un’azione alla volta e alla fine i ragazzi di coach Lardo lasciano a quota 66 punti la Gagà, contro i propri 93. Non è festa per questa settimana a Orzinuovi, costretta a cedere per la prima volta in casa quest’anno, e a passare il testimone anche in classifica, con l’APU GSA Udine che diventa per la prima volta capolista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy