Serie B. Udine: vicinissima la conferma di Corpaci, si continua a lavorare per un titolo di A2

Serie B. Udine: vicinissima la conferma di Corpaci, si continua a lavorare per un titolo di A2

Sembrava essere un problema che dovesse tenere banco ad Udine per un bel po’ di tempo, invece pare essere ormai un rebus risolto. Luca Corpaci, dopo un anno tra alti e bassi, polemiche sul gioco espresso dalla squadra, minacce di dimissioni e di esoneri anticipati, specie dopo la partita disputata a Cividale contro Montichiari, dovrebbe essere confermato al timone dell’APU per la prossima stagione. La società pare abbia preso la decisione di comune accordo con il tecnico udinese nell’incontro svoltosi venerdì in società, dando di fatto continuazione al contratto firmato a fine stagione sportiva 2013-2014.
Allo stato attuale, quindi, Corpaci sembra essere il primo tassello della nuova Gsa, ma ci sono ancora da risolvere. Su tutti quello dell’ eventuale acquisto dei titoli di Udine da parte di squadre di A2 in difficoltà, vedi Roseto ma anche Ravenna, si può dire quindi che Corpaci, al momento è stato confermato, ma per eventuali sviluppi c’è sempre tempo.
Sul versante della squadra del prossimo anno, Corpaci avrebbe richiesto la conferma del nucleo centrale della Gsa dell’anno passato. Esplicitamente ci riferiamo a nodi anche difficili da estricare quali Di Viccaro – che vorrebbe cambiare aria, dopo la messa in stato d’accusa da parte del Presidente per l’annata a suo dire poco proficua da parte sua -, e Poltroneri, che già l’anno scorso avrebbe preferito altre mete (Siena?). Il tecnico vorrebbe anche la conferma di Zacchetti, Piazza, Pilotti, e non chiude neanche ad una possibile conferma di Zampolli che vorrebbe rimanere ad Udine, ma non è un mistero che ci siano dal punto di vista sportivo, dei problemi di gestione non caratteriale ma di minutaggio e di tipo di gioco per l’atleta cremonese, che comunque avrebbe offerte anche da altre squadre importanti come per altro la maggior parte degli atleti di Pedone. Per quanto riguarda Anello, Mlinar e Principe sembra che possano cercare squadra in altri lidi, mentre Fontecchio è stato accostato a diverse squadre, specie in B, ma è in attesa di offerte dai piani superiori. Fontecchio tra l’altro sarebbe stato già bloccato dalla nuova Pallacanestro Forlì, pronta per una B da grande protagonista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy