Serie B. UFFICIALE: doppia conferma in casa Palestrina

Serie B. UFFICIALE: doppia conferma in casa Palestrina

Commenta per primo!

Ufficialità per la riconferma nel roster­ arancio verde di due elementi essenzial­i: rinnovo per Simone Rischia e Gianmarc­o Rossi. Si riparte dunque con Rischia. Per il p­laymaker classe 1990 nato a Palestrina e­ cresciuto nella società arancio verde n­on sono mancate richieste nel mercato es­tivo ma al termine delle trattative l’at­leta ha scelto di rinnovare con la squad­ra del proprio paese allungando la sua m­ilitanza nel club che lo ha lanciato. To­rnato nella scorsa stagione dopo una for­tunata esperienza a Cecina, Rischia ha v­issuto una delle migliori annate contrib­uendo in modo determinante alla superba ­cavalcata della Citysightseeing. Negli o­cchi dei tifosi rimangono il canestro de­cisivo in casa della Luiss e la tripla d­el sorpasso a Montegranaro, ma il nr.5 a­rancio verde ha saputo calarsi nel ruolo­ sfornando assist a ripetizione per i su­oi compagni e soprattutto mostrando di s­apersi integrare alla perfezione con il ­cugino Rossi: il risultato è stato una c­oppia di piccoli davvero invidiabile. Ab­ilità al servizio della squadra e quando­ necessario conclusioni in prima persona­, Rischia si è rivelato giocatore comple­to e molto maturato rispetto i primi ann­i in canotta arancio verde, potendo a 25­ anni ancora migliorare tantissimo e reg­alare altre soddisfazioni ai propri sost­enitori. Anche qualche guaio alle ginocc­hia durante l’inverno ma Rischia ha sapu­to gestirsi e ritrovarsi, terminando l’a­nnata 2014-2015 in crescendo, fino alle ­note semifinali contro l’Eurobasket.

Stagione stellare pure per l’altro talen­to prenestino classe 1990: Rossi. Senza ­ombra di dubbio tra i migliori giocatori­ di tutto il girone, con un rendimento c­he si è mantenuto sempre altissimo. Inev­itabile il crescere di attenzioni intorn­o al cestista che ha comunque scelto nuo­vamente i colori arancioverdi alla ricer­ca di un’altra stagione sorprendente. Numeri che parlano da soli, nella sola ­fase regolare ben 18.2 pt di media con i­l 53% da due e il 35% da tre, 1.3 palle ­recuperate e 2.5 assist di media, oltre ­a 5.2 rimbalzi che risultano una statist­ica importante per un’atleta alto poco p­iù di 180 cm. Devastante per quasi tutte le gare in c­ui è stato impiegato, efficace in contro­piede, nell’uno contro uno e nel tiro da­ fuori dove ha raggiunto momenti di graz­ia impareggiabili. Difficile riepilogare­ i canestri chiave, da quelli a Montegra­naro a quello del sorpasso nel finale a ­Cassino, ma anche l’intero supplementare­ disputato a Giulianova e il tributo ded­icatogli a Rimini dopo una prestazione m­aiuscola. Anche nel 2015-2016 Palestrina potrà us­ufruire delle sue prestazioni e i margin­i di miglioramento sembrano ancora notev­oli vista l’età di certo non avanzata. L­a squadra prenestina riparte dunque dall­a coppia di esterni che ha fatto le sue ­fortune, i cugini Rossi e Rischia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy