SERIE B UFFICIALE – Lecco ingaggia Solazzi

SERIE B UFFICIALE – Lecco ingaggia Solazzi

Nuovo arrivo in casa Gimar: domani alle 12,15 verrà presentato al Bione Brandon Solazzi, guardia classe ’97 in prestito da Pesaro.

di La Redazione

Nuovo arrivo in casa Gimar: domani alle 12,15 verrà presentato al Bione Brandon Solazzi, guardia classe ’97 in prestito da Pesaro. SSD Basket Lecco comunica di aver trovato l’accordo con la Consultivest Pesaro per il prestito di Brandon Solazzi, play/guardia classe 1997. Brandon, 190 cm, ha fatto tutta la trafila delle giovanili a Pesaro, eccetto l’Under 14 a Jesi. E sempre a Pesaro ha esordito in serie A, nella stagione 2014- 2015, con coach Sandro Dell’Agnello. L’anno dopo, sotto la guida di coach Riccardo Paolini, Solazzi ha segnato il primo punto nella massima serie contro la Vanoli Cremona. E ha messo a referto 9,7 punti a partita nel campionato giovanile Dng. La scorsa stagione, Solazzi ha giocato a Pistoia con coach Vincenzo Esposito, mettendo a segno 6 punti in serie A – 2 nella vittoria di Brindisi e 4 in quella interna contro Varese –, e giocando minuti importanti anche nei quarti di playoff scudetto contro la Reyer Venezia futura campione d’Italia. Mentre in Dng è stato protagonista con 7,2 punti di media a partita.

Lo scorso gennaio Solazzi è stato convocato da coach Maurizio Boscaglia per il raduno della Nazionale Under 20. In precedenza aveva fatto parte anche dei gruppi azzurri Under 18 e Under 19 (aggregato coi ’96) sotto la guida di coach Andrea Capobianco e Antonio Bocchino. Ecco le sue prime parole da neo bluceleste: “Vengo a Lecco perché la società ha grandi ambizioni e perché so che coach Meneguzzo è un grande allenatore. Voglio puntare in alto insieme alla squadra, per potercela giocare contro tutte le formazioni del girone”. Nella conferenza di domani (ore 12,15 al Bione), interverranno anche il presidente Antonio Tallarita e il coach Massimo Meneguzzo.

Uff.Stampa Gimar Lecco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy