Serie B. UFFICIALE: Matera, l’innesto di Ravazzani alla presentazione della nuova Olimpia

Serie B. UFFICIALE: Matera, l’innesto di Ravazzani alla presentazione della nuova Olimpia

Il coach Roberto Miriello, guarda al campo: “Tornare mi riempie di gioia e di orgoglio. La squadra? Ci sono margini di miglioramento. Con l’arrivo di Ravazzani abbiamo aggiunto energia ed intensità sotto canestro. Favoriti? Non lo so, ma faremo un campionato di prestigio”.

Commenta per primo!

La nuova Olimpia Matera nasce sotto una bellissima stella. La cornice di pubblico che ha accolto e accompagnato la presentazione della squadra, nella suggestiva cornice dell’Hilton Garden Inn di Matera, è una fantastica premessa per un campionato importante. Coinvolgere, vivendo insieme una straordinaria stagione sportiva, ma soprattutto un progetto duraturo e condiviso. Sono queste le prime parole d’ordine che hanno contraddistinto la prima uscita ufficiale della nuova Olimpia Matera, targata Bawer e Ingest, con Pasauale Lorusso e Rocco L. Sassone.

Tante le sorprese che hanno condito una splendida serata, animata dalla presentazione di uno spumeggiante Saverio Pepe. Prima, in rassegna, tutti i nuovi giocatori, scelti per la stagione sportiva 2016/2017. Ma, una sedia vuota ed ecco la prima sorpresa. Il direttore sportivo, Francesco Martinelli, regala grazie ad un ulteriore sforzo di budget della società, il lungo che mancava a coach Roberto Miriello. In sala entra tra l’entusiasmo generale Nicolò Ravazzani. Centro trent’enne, arriva a Matera da Livorno, dove ha giocato lo scorso anno con la Don Bosco. Per lui 198 centimetri d’altezza e un biglietto da visita che parla di tanti rimbalzi conquistati a partita, oltre 10 di media. “Ho scelto Matera perchè voglio giocare per vincere – ha ammesso –. Arrivo in un roster veramente forte e credo sarà facile ambientarsi. Ho scoperto una città bellissima, che mi godrò davvero in questa stagione. Cosa porto tecnicamente? Presenza in area e rimbalzi, tanti rimbalzi. E’ una mia specialità e proverò a ripetermi in questa stagione. Conoscevo già alcuni compagni, Zampolli meglio di tutti per aver giocato un Mondiale 3X3 con lui, ma anche Lestini e Laudoni per averci giocato contro. Ho conosciuto il nuovo coach, un personaggio che ha un gioco completamente diverso da quello che mi hanno chiesto in questi anni, ed è proprio per questo che non vedo l’ora di iniziare a lavorare con tutti i miei nuovi compagni – ha concluso Ravazzani –. Voglio un anno dove posso divertirmi e credo di aver scelto la piazza giusta”.

Messaggio chiaro anche da parte del presidente, Pasquale Lorusso, che vuole rivedere pieno il PalaSassi. “Vi ringrazio e vi chiedo di starci vicino – ha detto il presidente –. Noi siamo ancora qui, abbiamo deciso di non abbandonare e vogliamo rappresentare ancora questa città. Insieme possiamo raggiungere grandi traguardi”. Un impegno che ha messo in campo anche il vice presidente, Rocco Sassone. “Siamo felici di ripartire da questo entisiasmo, che sentiamo forte accanto a noi. In concreto, negli ultimi mesi, abbiamo posto le basi e dato impulso a diversi progetti: giovani, infrastrutture, sociale e comunicazione, che nel corso dell’anno porteremo a compimento. Siamo pronti a lavorare con una progettualità importante, per la città, per i nostri ragazzi e per gli appassionati”. Presentato, nell’occasione, il nuovo consigliere, inserito nel Cda societario. Massimo Checchi ha colto l’occasione di entrare a far parte di una famiglia, e non ha nascosto il suo grande entusiasmo, oltre che la voglia di partecipare e contribuire al futuro dell’Olimpia Matera.

Il coach Roberto Miriello, guarda al campo: “Tornare mi riempie di gioia e di orgoglio. La squadra? Ci sono margini di miglioramento. Con l’arrivo di Ravazzani abbiamo aggiunto energia ed intensità sotto canestro. Favoriti? Non lo so, ma faremo un campionato di prestigio”. Mentre il direttore sportivo Francesco Martinelli, vistosamente emozionato, ringrazia la società per l’opportunità e aggiunge: “Non è stato facile, ma abbiamo costruito un roster di grande qualità, sono certo che ci divertiremo in questa stagione”. I presupposti ci sono tutti, ora tocca al campo. Da domani sera a Monteroni si fa sul serio.

FONTE: Uff. Stampa Olimpia Pall. Matera

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy