Serie B. UFFICIALE: Santarcangelo, arrivano Gualtieri, Cardellini e Botteghi

Serie B. UFFICIALE: Santarcangelo, arrivano Gualtieri, Cardellini e Botteghi

Commenta per primo!

L’attesa era tanta. La società Angels Santarcangelo aveva aspettato a diramare i nomi dei nuovi acquisti. I volti nuovi sono stati presentati a sorpresa questa mattina al Caffè Clementino di Santarcangelo. Di uno l’ufficialità era di fatto già arrivata, Matteo Botteghi.

“Sono qui per giocarmi le mie carte, la società mi conosce, sa quello che posso dare e spero di migliorarmi ancora. Spero di migliorare il minutaggio dell’anno scorso e di dare un’apporto importante alla squadra. Dopo 2 anni fuori ho deciso che era il momento di tornare. Ringrazio tutti per questa nuova opportunità in questo progetto fantastico.”

Degli altri due qualche sintomo c’era, ma inizialmente erano solo suggestioni.

Ed eccoli qui: il primo, Julian Gualtieri, sanmarinese play-guardia classe 1995 proveniente dagli Stati Uniti dove ha giocato gli ultimi due anni nel college, oltre alla parentesi in LegaDue con Forlì. Per lui si tratta di un ritorno, dopo che per oltre cinque anni ha fatto parte del settore giovanile gialloblù.

“Sono felicissimo, ho accettato subito il progetto Angels. Mi erano arrivate due offerte, da Santarcangelo e da Rimini. Non ho esitato un attimo ad andare nella squadra che faceva meglio per me. Ho fatto un paio d’anni in giro per il mondo, dall’Italia all’America, di nuovo in Italia e ancora in America. Sono cresciuto tanto, ma posso migliorare ancora molto e gli Angels sono la scelta più giusta anche per questo. Sono cresciuto qui e continuerò a farlo con questi colori.”

Infine il vero volto nuovo per i tifosi, Mattia Cardellini, playmaker scuola Scavolini Pesaro, che nelle ultime tre stagioni ha militato nella formazione di Crema con oltre 30 minuti e 13 punti di media.

“La prima cosa che voglio dire è che quando sono tornato a casa dopo i primi allenamenti ‘di prova’ con i ragazzi di Santarcangelo mi sono detto: cavolo spero davvero di ricevere la chiamata dalla società per essere preso. E la chiamata è arrivata ed eccomi qui. Ho rifiutato proposte anche più vicino a casa ed economicamente più vantaggiose, ma il progetto, i ragazzi e tutto lo staff sono fantastici. Sono cresciuto tanto negli ultimi anni soprattutto a Fossombrone. Ho un sogno nel cassetto, ma non velo posso svelare. Se aspettate la fine dell’anno forse ve lo dirò.”

Tutti e tre gli acquisti carichi per questo inizio di nuova stagione e un Presidente Fabbri entusiasta dell’arrivo dei tre:

“Siamo felicissimi di aver chiuso con questi ragazzi. Vi ricordo che con Matteo e Julian sono 9 su 12 i giocatori cresciuti nel vivaio che quest’anno vestiranno la casacca della prima squadra. Siamo l’unica società in Serie B con questi numeri. Volevo però aprire una parentesi di ringraziamento a giocatori come Rinaldi, che ha accettato l’offerta di San Miniato, e Lucchi, che per motivi di studio si trasferirà in una squadra nel bolognese in C2. Sono stati fondamenti in tutti questi anni per la risalita della nostra società e saremo sempre grati nei loro confronti.”. E alla domanda sugli obiettivi: “L’obiettivo è la salvezza, ma si sa, questi ragazzi sono imprevedibili. Corrono e menano come nessuno. Ci sarà da divertirsi”.

Parola anche a due dei dirigenti, Stargiotti e Fornari: “La stagione sarà tutta da vivere. Il presidente parla di salvezza, ma è tre anni che dice così, non vorremmo che l’anno prossimo ci ritrovassimo in A2”.

E’ chiaro, la Serie A2 è un sogno e molto probabilmente rimarrà tale, però i ragazzi delle stagioni passate e questi tre nuovi acquisti sembrano voler scherzare poco. Una cosa è sicura, la pelle sarà venduta a caro prezzo. La squadra è pronta a giocarsela con tutti e a mettere in campo freschezza, atletismo e talento.

E chissà che quel sogno non sia un Avvenire con la A maiuscola…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy