Serie B. UFFICIALE: Smorto al CUS Torino, Luca Ciaboco nuovo coach di Martina

Serie B. UFFICIALE: Smorto al CUS Torino, Luca Ciaboco nuovo coach di Martina

Movimenti sul mercato della Serie B.

Commenta per primo!

L’Allmag PMS Basketball si rafforza inserendo nel roster della serie B l’esterno Antonio Smorto. Nato a Reggio Calabria il 28 agosto 1995, Smorto è cresciuto cestisticamente nella Viola Reggio Calabria, per poi approdare alla Stella Azzurra nella quale ha completato il settore giovanile. Play-guardia di 192 centimetri, proviene dal Basket Ravenna di serie A2 con cui ha iniziato la stagione: le altre sue esperienze “senior” comprendono Matera, con la quale ha perso una finale promozione in A2 con la PMS, Ambrosia Bisceglie in Serie B, Paffoni Omegna in A2. Ha vestito più volte la maglia della Nazionale, mentre in campo ha conquistato una Coppa Italia con la maglia della Luiss Roma, ottenendo anche il premio di miglior giocatore delle finali. Smorto sarà a disposizione di coach Jacomuzzi già dalla partita di sabato sera contro l’Expo Inox Mortara.

Nel frattempo la DueEsse Basket Martina comunica di aver concluso l’accordo con l’allenatore Luca Ciaboco.  Marchigiano di adozione, coach Ciaboco arriva a Martina con le idee chiare, per guidare la squadra verso l’obiettivo salvezza. “Ci sono tutti i presupposti per fare bene – ha detto al suo primo allenamento di ieri pomeriggio.  Subito a lavoro, dopo aver conosciuto il presidente Marcello Schiavone, lo staff tecnico e la squadra. “Non è mai facile per ragazzi così giovani abituarsi al cambiamento, soprattutto perché si instaurano rapporti di amicizia. Ma sono professionisti e sanno che queste, nel corso della loro carriera, possono capitare.”  La sua prima esperienza di allenatore è nell’86 a Fabriano con il settore giovanile: di li una carriera in salita che lo porta accanto a Roberto Carmenati nel ’94, a coach Gebbia e Zanchi a Jesi, e Capobainco nel 2007. Ciaboco calca i parquet della Lega1 come assistant coach: la prima prestigiosa panchina in Lega 2 arriva,invece, nella stagione 2009/2010 a Latina. Formatore CNA, Ciaboco ha ricoperto anche l’incarico di responsabile del settore giovanile a Jesi, collaborando con squadre nazionali e come assistant coach di Bocchino ad un torneo internazione Under 16. Una grande esperienza, soprattutto con i giovani, e non a caso è stato scelto per “guidare” i dieci duessini. Ed è in lui che la società ha deciso di investire per il prosieguo del campionato. Una panchina “calda” e una vera e propria sfida quella che ha deciso di accettare coach Ciaboco con i suoi rischi e vantaggi. “Non parlerei di rischi, sono situazioni che noi allenatori conosciamo bene e che siamo pronti ad affrontare. Ma solo di vantaggi: il vantaggio di conoscere l’ambiente, di conoscere parte dei ragazzi e il loro background, Il vantaggio di ripartire da zero, anche dalle piccole cose, per ricostruire fiducia, consapevolezza. Mi aspetto grande entusiasmo da parte dei ragazzi, dal primo approccio ho già avuto feedback positivi, sono molto attenti e ricettivi,  desidero vederli con la voglia di stare insieme, di allenarsi, di giocare, di fare bene anche ogni singolo tiro libero, ogni singola rimessa, ogni passaggio. E’ un modo per riacquistare fiducia in se stessi.” Domenica l’esordio contro il Pescara e la DueEsse si presenterà decimata per lo stop di Cunico e Marengo. “Giocheremo con gli uomini a disposizione, tirando fuori il meglio di ognuno di loro, in attesa del recupero delle migliori condizioni di tutti.  Le assenze e gli infortuni non dovranno essere un alibi. Per nessuno.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy