Serie B. UFFICIALE: Urania Milano, doppia presa Gorla – Restelli

Serie B. UFFICIALE: Urania Milano, doppia presa Gorla – Restelli

Ulteriore passo in avanti per l’Hikkaduwa Urania Milano, che aggiunge altri due tasselli al suo roster, mettendo sotto contratto Nicolò Gorla e Lorenzo Restelli.

Commenta per primo!

Ulteriore passo in avanti per l’Hikkaduwa Urania Milano, che aggiunge altri due tasselli al suo roster, mettendo sotto contratto Nicolò Gorla e Lorenzo Restelli.

Classe 1988 il primo, 198 cm gioca da ala, con una grande capacità di adattarsi al ruolo di piccola (3) o di grande (4) a secondo della necessità. Il fisico esuberante gli permette di confrontarsi nel pitturato con giocatori solidi, ma per merito di un’esplosività di tutto rispetto, è in grado di difendere su giocatori rapidi, che giocano lontano dal ferro. Dotato di un ottimo controllo del corpo in attacco, ama soprattutto l’1c1, ma è in grado di andare a referto con un discreto tiro da fuori. Nella scorsa stagione a Piacenza in C Gold ha prodotto in 25 gare, 11.2 pti (58% 2P) in 28’ con ben 7.9 rimbalzi. Milanese doc, lascia la pallacanestro in giovane età, per dedicarsi al volley, ma l’amore per la palla a spicchi, lo riporta immediatamente sui parquet della sua città. Social Osa e Posal le formazioni di livello regionale, dove è protagonista assoluto. Sarà al debutto in serie B, con però molteplici presenze in C Nazionale (Kenfoster Monza) e in quella Piacenza, dove ha incontrato la stima del suo futuro Coach Montefusco. Proprio il nuovo allenatore dell’Hikkaduwa lo ha voluto nel roster 2017, dove potrà beneficiare del suo grande temperamento ed entusiasmo. La sua prima dichiarazione in maglia Wildcats: “Sono felicissimo di giocare nella mia città, in un livello per me molto stimolante. Sono prontissimo mentalmente ad affrontare questa nuova avventura. Sono gasato al massimo e non vedo l’ora di incominciare la stagione”.

Classe 1996, diventa il terzo Lorenzo in maglia Hikkaduwa, così come i nuovi innesti Bartoli e Tortù. Nato a Magenta, ma cresciuto a Sedriano dove abita con i genitori, scopre in giovane età il basket, quando assistendo alle partite della sorella maggiore (’90). Inizia a giocare a Vittuone, dove raggiunge subito le finali provinciali, ma un osservatore dell’Olimpia Milano lo nota ed all’età di 13 anni è proprio con l’EA7 che firma il primo cartellino. Con l’Olimpia gioca tutto il settore giovanile e con l’U15 e l’17 diventa Campione d’Italia di categoria.  Durante la gestione tecnica di Luca Banchi (2013/2014), dopo aver saltato tutta la prima parte di stagione per la rottura del crociato, viene aggregato con continuità alla prima squadra, con la quale fa il suo debutto in serie A al Forum vs Pistoia, andando subito a referto con una tripla. Le sue doti di marcatore dalla lunga distanza, ma soprattutto quelle di ottimo difensore, gli valgono il soprannome di “piccolo Moss”, in onore del Campione americano, che tante volte ha potuto ammirare in allenamento.  Si affaccia al mondo senior in C Gold (2014), a Boffalora, squadra composta da tutti i ’96 di proprietà di Olimpia, dove insieme ai suoi compagni raggiunge la salvezza. La scorsa stagione, sotto la guida di Jasmin Repesa, va 8 volte a referto con l’EA7 Campione d’Italia in serie A, ma con il doppio tesseramento, gioca a Bernareggio in C Gold, dove raggiunge da protagonista i playoff, con cifre di tutto rispetto. 28 presenze in regular season con 20’ e 5 pti, che diventano 26’ e 5.8 pti nelle 5 gare di playoff. Giocatore volenteroso, è l’atleta che ogni coach vorrebbe allenare, per l’impegno quotidiano che mette in palestra. Ama creare l’inerzia in attacco dall’intensità difensiva. 196 cm di potenza pura gli permettono di difendere sui primi tre ruoli. In attacco predilige il tiro da tre punti, ma lavora quotidianamente per fare in modo che anche l’1c1 diventi un’arma temibile. Queste le sue prime parole da nuovo giovane Wildcats: “Sono molto contento di essere arrivato in Urania. So che è una società solida e forte, con un allenatore che conosco, che ha una mentalità vincente. Sono qui per vincere e per togliermi tante soddisfazioni. Ho visto chi saranno i miei compagni e sono certo che potremo fare benissimo, per dare soddisfazioni ai tifosi. Sono felice di essere entrato in questa nuova avventura e spero di ripagare la scelta fatta dal coach e dalla dirigenza, che hanno creduto nelle mie capacità”.

FONTE: Uff. Stampa Urania Wildcats Milano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy