Serie B. Una Faenza da sogno batte Orzinuovi al foto-finish

Serie B. Una Faenza da sogno batte Orzinuovi al foto-finish

Una Rekico da sogno vince al fotofinish contro la corazzata Orzinuovi grazie al cuore e alla grinta, due componenti che sono da anni il marchio di fabbrica della squadra.

Commenta per primo!

Riccardo IattoniRekico  Faenza           63
Agribertocchi  Orzinuovi 60
(13-26; 31-39; 42-51)

FAENZA: Perin 15, Boero 3, Silimbani 12, Donadoni 3, Benedetti, Casadei 8, Penserini 8, Iattoni 11, Pini 3, Di Coste ne. All.: Regazzi.
ORZINUOVI: Piunti 11, Lorenzetti, Valenti 6, Perego 6, Bona 14, Zambon 2, Fatello ne, Cantone 7, Ruggiero 6, Tourè 8. All.: Crotti.
ARBITRI: Bartolini – Bertuccioli.

Una Rekico da sogno vince al fotofinish contro la corazzata Orzinuovi grazie al cuore e alla grinta, due componenti che sono da anni il marchio di fabbrica della squadra. Sempre sotto di oltre dieci punti, Faenza non perde mai lucidità e aggressività anche quando i lombardi colpiscono in maniera chirurgica ad ogni errore, segnando canestri pesantissimi.

Il 26-13 di fine primo quarto sembra essere il presagio di un match a senso unico, ma nonostante il passivo i Raggisolaris mostrano di non volere mollare e alla fine verranno ripagati. Già nel secondo quarto la Rekico difende con maggiore aggressività portandosi sotto di sette punti (29-36) dopo essere sprofondata sul -13 (34-21) e soltanto nel terzo quarto riesce a ridurre in due occasioni il passivo a sei lunghezze (33-39, 42-48). Orzinuovi però non molla mai e colpisce da ogni posizione non risentendo dell’assenza di Scanzi, in tribuna per una distorsione alla caviglia rimediata in settimana. Al 30’ gli ospiti comandano 51-42 e dunque a Faenza per vincere occorrerebbe un quarto perfetto.

Detto fatto: arriva un break di 12-2 da firmato da Iattoni con 7 punti consecutivi poi Perin segna in contropiede il sorpasso (54-53) facendo esplodere di gioia il PalaCattani. E’ però tutta la squadra a girare a meraviglia come una macchina perfetta ed infatti quando sale in cattedra Casadei con un gioco da tre punti arriva il massimo vantaggio: 59-55. Orzinuovi non demorde e mette in campo tutta la sua esperienza caricando di falli gli avversari e trovando ossigeno dalla lunetta. Sono proprio due liberi di Piunti a siglare il 60-59 a 24’’ dalla fine. Iattoni risponde con la stessa moneta con un 2/2 dalla “linea della carità” ed è 61-60 a 14’’. Orzinuovi ha nelle mani l’ultimo possesso e lo affida a Ruggiero: il suo tiro è corto Casadei cattura il rimbalzo ed innesca il contropiede di Perin che con un sottomano allo scadere regala il 63-60, suggellando una serata indimenticabile per la Rekico.

Nel prossimo turno la Rekico sarà di scena sul campo della Virtus Padova (Palestra Comunale, via Rovigo 1, Rubano (PD) gara in programma domenica 23 ottobre alle 18.

FONTE: Uff. Stampa Raggisolaris Faenza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy