Serie B. Un’immensa Senigallia fa suo il derby, stop pesante per Falconara

Serie B. Un’immensa Senigallia fa suo il derby, stop pesante per Falconara

Una Goldengas dal grande carattere riesce nell’impresa di fermare la marcia del Falconara, che si interrompe dopo 11 vittorie consecutive.

Commenta per primo!

Goldengas Senigallia- Sandretto Falconara 79-71 d1ts

GOLDENGAS SENIGALLIA: Gnaccarini 10, Barsanti 9, Maddaloni 6, Marinelli 10, Pierantoni 16; Pasquinelli 6, Caverni 13, Diotallevi ne, Catalani 9, Bertoni. All. Valli

SANDRETTO FALCONARA: Ruini 16, Alessandri 10, Di Viccaro 18, Pozzetti 7, Eliantonio 18; Battagli, Biasich 2, Renna ne, Mastroianni, Giorgini ne. All. Reggiani Arbitri: Tammaro di Giffoni (Sa) e Rodia di Avellino.

Parziali: 23-15 44-36 57-57 69-69 79-71. Note: spettatori 600 circa (una cinquantina ospiti)

Una Goldengas dal grande carattere riesce nell’impresa di fermare la marcia del Falconara, che si interrompe dopo 11 vittorie consecutive. I biancorossi bissano dopo un tempo supplementare il successo dell’andata imponendosi nel derby di ritorno davanti al pubblico amico al termine di un match emozionante e di grande intensità. La Sandretto paga una panchina che offre davvero troppo poco (2 punti appena), complice l’assenza di Micevic, ancora non recuperato. Per almeno 15’ si vede una Goldengas superlativa: il quintetto di casa tocca il +17 (massimo vantaggio) al 14’ (33-16), poi la Sandretto si riavvicina ma al riposo lungo il + 8 senigalliese (44-36) ci sta tutto. Al rientro sul parquet la Reggiani band torna in parità (47-47 al 23’) mentre la Goldengas perde Barsanti che in un amen commette prima il terzo fallo, poi, nella stessa azione, il quarto ed il quinto (tecnico): un’ingenuità imperdonabile per un giocatore della sua esperienza. Ruini porta i suoi al massimo vantaggio (50-55 al 27’) e la Goldengas sembra poter alzare bandiera bianca, ma non è così. Il quarto periodo è punto a punto: Eliantonio dalla lunetta fissa il 69-69 a 1.35’’ dalla fine, poi la Goldengas può gestire l’ultimo pallone per vincere la partita con 21’’ da giocare ma Gnaccarini non trova la vendetta dell’ex. Si va al supplementare col PalaPanzini che è ormai una bolgia, dove non si sente più nemmeno la voce dello speaker Pigini, espulso dagli arbitri al 40’. Squadre stanche, ma diventa protagonista Maddaloni – fino a quel momento negativo al tiro – che segna il + 4 (75-71 a 1.11’’). Sul fallo di Eliantonio, convertito in un 2/2 dalla lunetta di Gnaccarini (77-71 a 28’’ dalla sirena) la Goldengas può cominciare a festeggiare. Piccolo battibecco a distanza a gara finita tra il diesse falconarese Chiodoni e il tecnico locale Valli per un time-out chiamato da quest’ultimo sul +8 a 16 secondi dal termine: l’ultimo atto di un derby vibrante, ma mai davvero sopra le righe.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy