Serie B – Valsesia corsara, espugnata Oleggio

Serie B – Valsesia corsara, espugnata Oleggio

Oleggio Magic Basket – Gessi Valsesia: 66-77

Commenta per primo!

Fanno “infuocare” il PalAmico, scaldando i tifosi come ancora non era successo quest’anno; arrivano al pareggio a pochi minuti dalla conclusione, il finale viene rovinato da alcuni episodi non cercati, nè voluti dagli Squali. Nella quinta giornata di campionato il derby contro la Gessi Valsesia finisce 66-77, punteggio che non è specchio della partita, giocata, nel secondo tempo, a ritmi molto alti. Il risultato non è a favore, ma gli Squali visti in campo stasera sono un ottimo segnale dell’inteso lavoro fatto in palestra e che darà i suoi frutti.

Mamy in campo con Dri, Hidalgo, Testa, Gallazzi e Petrosino; Gessi con Savoldelli, Cozzoli, Mercante, Lenti e Caversazio. Avvio di color nero-arancio con Caversazio a mettere lo 0-6; tra gli Squali è Hidalgo (19 punti totali per lui) a rompere il ghiaccio dopo 3 minuti, poi Dri e Gallazzi accorciano al -2 (8-10) e Colombo segna il primo pareggio (10-10). Sono due triple avversarie a spezzare l’equilibrio (11-18) e il primo finale lo disegna Gay da solo al ferro (11-20). Anche nel secondo quarto gli Squali fanno gli inseguitori, faticando soprattutto nei rimbalzi difensivi, ma, senza mai far allontanare la Gessi di più di 12 punti, si tengono ben agganciati alla partita. Dri spara la prima tripla (15-24), Hidalgo porta al -10, ma dall’altra parte non si riesce a fare argine e Gatti va dall’arco (19-33). I cinque biancorossi in campo non mollano, Hidalgo attacca il ferro, Colombo è pronto sotto canestro (23-33), ma l’equilibrio rimane e si va all’intervallo 29-39.

Al rientro dagli spogliatoi i tifosi, già carichi, si infiammano davanti a una Mamy che dimostra di essere in partita e voler lottare fino all’ultima sirena. E’ Lenti ad andare al ferro, ma Petrosino cerca subito il tiro da sotto e conquista anche il gioco da tre punti (32-41), accorciando il divario. Una doppietta di Petrosino porta gli Squali al -8 (38-46), un parziale di Hidalgo di ben sei punti, tutti in corsa in contropiede, decreta il 44-49 e Gallazzi mette in vetrina il suo talento dall’arco (47-49). Tutto perfetto per mettere la testa avanti, Mercante, Cozzoli e Visentin pensano di rompere il sogno (47-54), ma allo scadere il capitano serve Testa che toglie la virgola dal suo tabellino (50-54) e affida a sé e compagni l’occasione di giocarsi tutto negli ultimi dieci minuti.

Gatti prova a scappare (50-58), ma un ottimo Gallazzi si fa sentire e ciuffa ancora da 3, così come Colombo, che toglie la maschera della timidezza e con le sue certezze attacca il ferro con un gioco da tre punti che vale oro (56-58), un oro reso ancora più prezioso da Petrosino, che si costruisce una via libera e costringe Albanesi al time out sul 58-58 e meno di tre minuti di gioco. E’ lotta punto a punto, anche se si deve fare a meno di Testa out per cinque falli (64-70). Con ancora due minuti quasi pieni e un finale ancora da disegnare, la situazione inizia a sfuggire di mano, ma non agli e per gli Squali: Petrosino commette fallo ma è antisportivo come un altro fischiato precedentemente e se ne va negli spogliatoi, con giro in lunetta per la Gessi, giro che si allunga per due tecnici consegnati a Dri che segue a ruota Petrosino. Sul 66-77 poco più di una manciata di secondi gli Squali in campo lottano di nuovo, ma consapevoli che ormai la situazione non si può cambiare.

Oleggio Magic Basket – Gessi Valsesia: 66-77 (11-20; 29-39; 50-54)
Oleggio: Dri 10, Hidalgo 19, Testa 3, Florio, Calzavara, Colombo 12, Gallazzi 15, Petrosino 7, Lo Biondo ne, Massara ne. All. Passera.
Valsesia: Savoldelli 9, Gay 2, Cozzoli 13, Mercante 6, Gatti 17, Molteni 3, Lenti 13, Caversazio 9, Visentin 5, Bertotti ne. All. Albanesi.

Ufficio Stampa Mamy OMB

Fotogallery a cura di Luca Finessi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy