Serie B. Valsesia da -22 supera Cento, il DS Pulidori furioso: “Atteggiamento inaccettabile”

Serie B. Valsesia da -22 supera Cento, il DS Pulidori furioso: “Atteggiamento inaccettabile”

Commenta per primo!

Valsesia Basket Gessi vs Tramec Cento 77-72 (11-23, 28-44, 49-58)

Altro che dolcetto tra le risaie piemontesi.È uno scherzetto di pessimo gusto, anzi indigesto, quello che accompagna il viaggio di ritorno della Tramec, che lascia 2 punti pesanti sul parquet del Gessi Borgosesia, capace di riemergere dal -22 (22-44 del 18`) e vincere, alla fine con merito, al cospetto di una Benedetto indecifrabile, nel bene e nel male.

Certo è che questo clamoroso suicidio, d`accordo il cuore e l orgoglio dei padroni di casa gettato oltre l ostacoli che sembrava insormontabile, fanno pendere da parte dei locali per una clamorosa rimonta, ma l impressione è che i biancorossi abbiano steso un red carpet che andava solo percorso senza nessuno ostacolo.

E la squadra di casa ha «carpe diem» colto l’ attimo tra lo stupore di tutto il popolo biancorosso che aveva seguito la squadra in questa trasferta .Non è assolutamente tenero il ds Andrea Pulidori :« Abbiamo buttato via la partita- sono le sue parole– non ci sono scusanti, l’avevamo in pugno, avanti di 22 punti, nella ripresa abbiamo smesso di giocare di squadra, difendevamo un azione su cinque, atteggiamenti sbagliato, se non giochiamo con intensità non andiamo da nessuna parte. Una squadra esperta come la nostra non può permettersi questi cali di tensione – tuona Pulidori- non possiamo subire controbreak che riaprono la partita,  il nostro atteggiamento dopo il primo tempo è stato inaccettabile sotto tutti i punti di vista, tecnico, caratteriale,psicologico».

Eppure la squadra sembrava aver chiuso il match con un primo tempo praticamente perfetto: «Eravamo in controllo del match, poi ripeto è successo l impensabile.Posso fingere di non arrabbiarmi se sul + 20 ti fischiano contro, mi incavolo parecchio se punto a punto ti sbagliano fischiata, ma non dovevamo arrivare a quel punto, a metà gara non avevo i sensori di un crollo del genere, certo qualche mini parziale lo avevamo subito ma non pensavo minimamente che fossero dei campanelli d allarme».

Squadra esperta che però fatica a mettere sul campo , con continuità le proprie qualità: « Devo rivedere il filmato del match per capire dove ci sono stati errori tecnici, tattici, – ci dice il ds – poi ovviamente ne analizzeremo all’ interno dello spogliatoio – sta di fatto che la crescita della nostra squadra ha subito un brusco stop, sembra che siamo tornati indietro di un mese, non è accettabile quanto è successo e cercheremo di capire quali sono le cause che ci hanno portato a questo pesante ko».

Alle porte c è la super sfida contro Forlì, ed il ds appare preoccupato: « Quella con Forlì diventa una tappa importante per la nostra crescita – afferma Pulidori- una tappa di avvicinamento al traguardo che ci siamo prefissati.Certo – continua il dirigente biancorosso- non puoi pensare di arrivare ai play off giocandoti tutto in 1 mese mentre negli altri 5 sei rimasto in vacanza.La gara vale sempre 2 punti, non puoi pensare di giocare solo 20 minuti, poi rischi di fare solo figuracce».

La settimana che Cento aspettava con  trepidazione inizia nel peggiore dei modi, l impressione è che tutti si sentono sotto esame, un esame che può valere tantissimo, senza via d appello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy