Serie B – Valsesia, debutto positivo: superata Firenze

Serie B – Valsesia, debutto positivo: superata Firenze

G.S. GESSI VALSESIA BASKET 74 – ENIC PINO DRAGONS BK FIRENZE 67

Commenta per primo!

G.S. GESSI VALSESIA BASKET 74 – ENIC PINO DRAGONS BK FIRENZE 67

Parziali: 17-16; 13-16; 28-20; 16-15.

VALSESIA BASKET: Savoldelli 25, Gay ne, Cozzoli 17, Mercante 8, Gatti 6, Molteni 6, Caversazio, Lenti 4, Visentin 8, Bertotti ne.

Coach: Marco Albanesi  Vice all.: Claudio Carofiglio   Ass.all.: Francesco Gagliardini

PINO DRAGONS BK FIRENZE: Marotta 2, Magini 13, Filippi 10, Passoni 15, Marmugi 7, Galmarini 16, Goretti ne,  Merlo, Zappia ne, De Martino 4.

Coach: Lapo Salvetti    Ass. all.: Poggi Nicola – Sferruzza Giovanni

ARBITRI: Sigg. Battisacco Ivan di Rivoli (To) e De Bernardi Stefano di Torino.

Buona la prima per Valsesia Basket, che si è imposta con grande maturità mentale su una tostissima Pino Dragons Firenze. A trascinare gli Eagles è stato il forte play lombardo Nicola Savoldelli, autore di una prova di grande spessore tecnico (mvp del match con 25 punti e 6 assist). Palazzetto gremito in ogni ordine di posti, Dunkers più calorosi e colorati che mai, una piacevole e spettacolare onda nero-arancio coreografata alla perfezione dai supportes in collaborazione con il pubblico presente sugli spalti, hanno accolto come un caldo abbraccio i ragazzi di coach Marco Albanesi, che ieri sera hanno fatto il loro ingresso sul parquet del Pala Loro Piana di Borgosesia tra innumerevoli cori e tantissimi applausi. Si respirava aria da primo giorno di scuola, un pizzico di emozione e di tensione serpeggiava negli occhi dello staff tecnico e della dirigenza valsesiana, particolarmente eleganti con un nuovo look curato da “Abbigliamento Miglino” di Borgosesia, che la società nero-arancio ringrazia di cuore. I giocatori delle due squadre, molto concentrati e determinati, sono stati accompagnati in campo, per la presentazione ufficiale, da bimbi e ragazzi presenti al palazzetto, tutti rigorosamente in maglietta arancio.

Coach Albanesi schiera il quintetto formato da Savoldelli, Cozzoli, Mercante, Gatti e Lenti, mentre coach Salvetti manda sul parquet Filippi, Galmarini, Passoni, Marmugi e Magini.

Pronti, via i padroni di casa partono forte e colpiscono con Mercante, Gatti e Savoldelli, ma gli avversari rimangono attaccati grazie soprattutto a Magini, che sigla il primo vantaggio esterno (10-11). A riportare avanti gli Eagles ci pensano Savoldelli con una micidiale tripla e Visentin, che schiaccia a canestro facendo esplodere di gioia i tifosi sugli spalti. Il primo, equilibrato perido si chiude con il vantaggio dei valsesiani 17-16.

Nel secondo periodo, scudi alzati da parte di entrambe le squadre: devono infatti passare quasi due minuti prima che capitan Gatti riesca a bucare la retina avversaria (13-16); accorcia Marotta per i toscani, Mercante si fa largo in area ma viene fermato fallosamente: in lunetta la sua mano non trema 2/2. Per i fiorentini, in transizione va a segno Galmarini (21-20) e al 16′ coach Albanesi chiama time-out per dare utili indicazioni e nuovi schemi su cui lavorare. Al rientro in campo, Lenti prova subito a mettere in pratica i consigli del coach, ma viene sempre fermato fallosamente: due giri in lunetta e 2/4. Sull’altro fronte, è Passoni che cerca di tenere a galla i suoi con canestro e tripla che fa mettere il naso avanti alla compagine toscana ( 25-26), ma subito risponde Lenti da sotto (27-26). Il livello di intensità di gioco si alza, i biancorossi non mollano e tentano di scappare con la tripla di De Martino e il canestro di Galmarini (27-32), ma è ancora dalle mani di Savoldelli che parte una fulminea stilettata da tre che infiamma il Pala Loro Piana! Tutti negli spogliatoi per l’intervallo, con i fiorentini in vantaggio di due lunghezze: 30-32.

Durante la pausa tra il primo e secondo tempo, il presidente Carlo Minoli ha premiato il vincitore del gioco He Got Game dello scorso campionato: il fortunato vincitore è Luca Macchi che si è aggiudicato un cofanetto “Una notte a Sharm”per due persone offerto dallo sponsor del gioco Tursiope Viaggi di Borgosesia. Complimenti!

Al rientro dalla pausa lunga, gli Eagles iniziano, con grinta e determinazione ad alzare il ritmo del match: Mercante va subito a segno, Passoni risponde, ma ancora Mercante, con grande energia, va ancora a segno e riporta la perfetta parità (34-34). Ora le due squadre, finalmente sbloccate in attacco, danno vita a una partita vibrante e divertente. I fiorentini ribattono colpo su colpo con Filippi e Galmarini, ma i nero-arancio rispondono con Savoldelli e Cozzoli, che inizia a scaldare la mano segnando la sua prima tripla e riportando in vantaggio i suoi (41-40). Al 24′ time out di coach Lapo Salvetti che sprona i suoi a non mollare, ma al rientro sul parquet incassano subito un canestro di Visentin (43-40). Per i toscani risponde Galmarini, Savoldelli spara ancora da tre, i biancorossi ancora all’assalto con Passoni, Magini e Galmarini (46-48).A questo punto serve una svolta, che arriva dalle mani infuocate di Marcello Cozzoli, che assesta due triple siderali consecutive e Visentin ci mette pure la ciliegina (54-48)! Bolgia sugli spalti, Pino Dragons prova a rientrare in partita con quattro punti consecutivi del veterano Marmugi ( 54-52), ma ancora Savoldelli risolve la questione prima in lunetta (1/2), e poi scagliando un dardo da tre per il 58-52 della terza sirena.

Nell’ultimo giro d’orologio, apre i giochi Passoni con una tripla ( 58-55), ma poi ci pensa il giovane Molteni a piazzare due bellissime triple, seguito da Capitan Gatti a segno con un canestro (66-55) e primo vantaggio in doppia cifra degli Eagles. Firenze prova a reagire con Magini, Filippi e Marmugi, ma Visentin da sotto e Cozzoli con un’altra spettacolare bomba, riescono a tenere a distanza di sicurezza la compagine toscana (71-60). Ultimo time-out targato Gessi a 2’36” dalla fine del match: coach Albanesi da’ le ultime indicazioni e carica i suoi. Al rientro in campo, Filippi subisce fallo, va in lunetta e fa 2/2 (71-62); possesso palla valsesiano con Cozzoli che scocca la sua ultima freccia da tre punti, tutta dedicata ai tifosi nero-arancio in delirio sugli spalti. I fiorentini, con un ammirevole moto di orgoglio, rendono meno amara la sconfitta piazzando un break di 5-0 negli ultmi istanti del match. Da rimarcare infine la buona prova di Edoardo Caversazio, che ha giocato i suoi primi minuti in campionato con grande convinzione e tanto carattere: il brutto infortunio è ormai definitivamente archiviato e ora il suo potenziale è tutto da scoprire e pronto ad esplodere. Il suono della sirena, che sancisce la vine del match, viene accolto sugli spalti con un boato di gioia: festa grande e tantissimi applausi per questi fantastici ragazzi che in campo festeggiano la sudatissima e meritata vittoria su Pino Dragons Firenze col punteggio finale di 74-67. Bravi ragazzi! Bellissimo ed emozionante il passaggio sotto la tribuna degli Eagles a “dare il cinque” ai propri tifosi, insostituibile sesto uomo in campo, come scritto a caratteri cubitali sulle magliette dei Dunkers, bellissimi e particolarmente orgogliosi di indossare le loro magliette nuove di zecca!

Uff.Stampa Valsesia Basket

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy