Serie B – Valsesia spenta contro Varese

Serie B – Valsesia spenta contro Varese

Altra battuta d’arresto in campionato per Valsesia Basket che, sabato sera, dopo ben due quarti condotti con la giusta intensità, ha dovuto alzare bandiera bianca al Campus di Varese per 65-58 contro una Robur ed Fides risoluta e motivata.

Commenta per primo!

ROBUR ET FIDES VARESE: 65

G.S. GESSI VALSESIA BASKET : 58

Parziali: 12-18; 33-38; 56-49;

ROBUR ET FIDES VARESE: Moalli 11, Bolzonella 19, Santambrogio 5, Innocenti, Castelletta 10, Maruca, Matteucci 10, Pagani 10, Sabbadini, Trentini ne .

Coach: Francesco Vescovi Ass.coach: Andrea Santandrea.

VALSESIA BASKET: Savoldelli 2, Gay, Cozzoli 3, Mercante 2, Gatti 19, Molteni 11 , Caversazio 10, Lenti 11, Visentin, Bertotti ne .

Coach: Marco Albanesi Ass.coach: Claudio Carofiglio – Francesco Gagliardini

Prep.atl.: Luca Perona Fisioterapista: Giuseppe Cerutti.

ARBITRI: Sigg. D’Orazio Enrico di Vittorio Veneto (Tv) e Secchieri Diego di Vene

Altra battuta d’arresto in campionato per Valsesia Basket che, sabato sera, dopo ben due quarti condotti con la giusta intensità, ha dovuto alzare bandiera bianca al Campus di Varese per 65-58 contro una Robur ed Fides risoluta e motivata. Le dichiarazioni post partita di coach Marco Albanesi: ” Purtroppo al momento siamo questi. Uscivamo da due settimane difficilissime a causa di numerosi problemi fisici a giocatori importanti e finché abbiamo retto fisicamente abbiamo fatto buone cose. Ma giocare un tempo a questi livelli non è sufficiente. L’ imperativo ora è recuperare gli infortunati e tornare ad allenarsi al completo con continuità e intensità, una squadra come la nostra non può prescindere da questo. Abbiamo tanto fieno in cascina che ci lascia lavorare sereni, dunque restiamo sul pezzo con lungimiranza perché questa squadra ha già dimostrato che, al completo e in salute, può fare cose interessanti”.

Robur et Fides in campo con Moalli, Bolzonella, Santambrogio, Castelletta e Pagani; Valsesia Basket parte con Savoldelli, Cozzoli, Mercante, Lenti e Caversazio. Avvio con piglio deciso e battagliero per i varesini (6-0), ma un concreto Giovanni Lenti piazza un mini break di 8-0. Per i lombardi rispondono Bolzonella e Pagani, ma la Gessi caparbiamente mette il naso avanti al 9 ‘ grazie ai canestri di Caversazio e Molteni. A coronare un piacevole primo periodo, ci pensa capitan Gatti che prima va a schiacciare a canestro un pallone rubato a centrocampo e poi scaglia la sua prima magic bomb dedicata al settore ospiti, dove è presente il numeroso pubblico valsesiano e i Dunkers giunti a sostenere i propri beniamini: per il capitano nero-arancio la meritata standing ovation. Al suono della prima sirena I valsesiani conducono 12-18.

Ad aprire la seconda frazione di gioco sono Sabbadini e Castelletta per i varesini; subito Molteni risponde con un dardo da tre e Cozzoli a segno con un canestro (16-25). I lombardi combattono con Bolzonella, che ruba un pallone vagante e segna e a canestro ci va anche Matteucci (20-25). Si continua a giocare con grande intensità, Molteni non vede l’ora di infilare la retina avversaria con un’altra bomba ma Matteucci subito restituisce il favore ( 23-28). Ancora la Robur che attacca con Santambrogio che va a segno, ma è ancora capitan Gatti a prendere in mano la situazione: prima va a segno con un bel canestro e poi segna la seconda bordata da tre che infiamma i tifosi nero-arancio. Per i varesini replica Moalli, ma ancora dalle mani infuocate del capitano valsesiano parte la terza stilettata da tre (27-36)! Matteucci segna un canestro da tre punti, e in transizione, assist di Savoldelli per Lenti che sotto le plance non perdona ((30-38). A fil di sirena, tripla dell’ottimo Bolzonella e tutti negli spogliatoi con Gessi avanti di cinque lunghezze: 33-38.

Al rientro dalla pausa lunga, subito Molteni spara dall’arco da tre e Caversazio fa un giro perfetto in lunetta 2/2 e 33-43, portando la propria squadra in vantaggio in doppia cifra (+10. Da questo momento in poi i gialloblu si trasformano: aggressivi e determinati, pian piano riducono il gap con un parziale di 10-0 firmato Pagani, Moalli, Bolzonella e Castelletta. Cozzoli, proiettato in attacco, subisce fallo e in lunetta fa 1/2, ma poi la Robur, trascinata da Moalli e Bozonella si riporta prepotentemente avanti 54-44 al 28’. Sullo sviluppo dell’azione successiva, va a segno Savoldelli al quale risponde prontamente Castelletta, ma poi è ancora Gatti che agguanta la palla e la scaglia dai 6,75 sulla terza sirena. Il terzo tempino si chiude a favore dei padroni di casa 56-49.

Inizia l’ultimo giro d’orologio e coach Albanesi estrae dal cilindro la zona 2-3, che di fatto blocca l’attacco varesino. Si segna pochissimo : Caversazio per i valsesiani, Bolzonella per i lombardi e per i nero-arancio Mercante, che ruba palla e segna il -5 dai padroni di casa (58-53). Replica l’instancabile Moalli, ma è ancora capitan Gatti ( mvp degli Eagles con 19 punti, 4 rimbalzi e 1 stoppata) che scaglia una prodigiosa bomba e prova a scuotere i suoi (60-56). Ultimi istanti di gioco al Campus di Varese: Santambrogio trova un prezioso tiro da tre al quale ci mette il carico Matteucci, mentre per gli Eagles i canonici giri in lunetta per Lenti e Caversazio. Suona la sirena e la Robur può festeggiare con merito la vittoria su Valsesia Basket con il punteggio finale di 65-58.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy