Serie B: vittoria per San Severo, Taranto cede 85-71

Serie B: vittoria per San Severo, Taranto cede 85-71

A San Severo vince la Cestistica che supera il Taranto in una gara dominata dal secondo quarto in poi, la squadra di coach Coen coglie così il suo secondo successo in due gare e guida la classifica del Girone D di questa Serie B a punteggio pieno. Il primo quarto vede un inizio arrancante delle due compagini che sbagliano molto in apertura. A reagire per prima è la Cestistica che viene trainata da Di Marco ed Ikangi, così dalla panchina tarantina coach Putignano è costretto a chiamare timeout sul 10-8 al 7’. La sospensione io va ai rossoblu che trovano realizzazioni importanti da Malfatti, frattanto l’Allianz soffre ed è imprecisa al tiro. Ricci prende per mano i suoi ma sotto le  plance Taranto sembra essere davvero superiore con Osmatescu. Al 10’ li ospiti conducono di 9 lunghezze, 13-22.
Cena apre le danze nella seconda frazione ma Malfatti insacca una tripla sulla quale trova le risposte di Marmugi e capitan Scarponi. Circosta inizia a fare il bello ed il cattivo tempo, l’Allianz compie troppi errori al passaggio e coach Coen corre ai ripari richiedendo un minuto di sospensione sul 21-29 al 15’. Reagisce San Severo con la tripla di Scarponi che dona verve ai gialloneri, così Putignano richiama i suoi in panca sul 29-29 al 16’. Coen ordina ai suoi un pressing a tutto campo che mette in grossa difficoltà i rossoblu, soprattutto Osmatescu che compie il suo terzo fallo. Quarisa s’impone sotto canestro, Cena infierisce da tre ed all’intervallo lungo la Cestistica conduce per 42-35 ai danni del Taranto.

Al rientro sul parquet impatta meglio San Severo con Ricci alla grande in attacco assieme ad Ikangi, quest’ultimo fa la differenza anche in difesa. A tenere in partita gli jonici è il solito Malfatti, così i gialloneri scappano in avanti ed al 29’ Putignano sbraita chiamando timeout sul 66-49 dei padroni di casa. Il terzo buzzer echeggia sul 68-49 per i gialloneri. Ciribeni inaugura l’ultimo quarto coadiuvato dalla tripla di Scarponi, così la Cestistica coglie il +27 quando le urla di coach Putignano possono servire davvero a poco nel minuto di sospensione richiesto. Circosta cerca di dare una scossa ai suoi ma all’incirca i punti di svantaggio restano attorno alla ventina. A mettere la gara in ghiaccio è Scarponi che con tre punti porta i suoi sull’82-58 al 37’, di qua la gara non merita più cronaca, la Cestistica vince e convince battendo Taranto per 85-71, i circa 2000 del “Falcone e Borsellino” possono gioire meritatamente. Vittoria importantissima per la Cestistica che all’attivo si ritrova con 4 punti in due gare, situazione opposta per li jonici che rimediato un’altra sconfitta dopo lo scivolone interno della settimana scorsa.

Fotogallery a cura di Antonio Giammetta

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy