Serie B:Aquila Palermo: Contro Catanzaro sfida “d’altri tempi”.

Serie B:Aquila Palermo: Contro Catanzaro sfida “d’altri tempi”.

Commenta per primo!

Palermo – L’Aquila Palermo, reduce dalla vittoria di Scauri, nella quale la squadra di coach Tucci ha mostrato evidenti segnali di crescita sia mentali che tecnici, viaggia spedita in questo inizio di campionato, con tre vittorie su tre partite giocate sin qui, ed ha tutta l’intenzione di presentarsi sabato prossimo al big match di Roma contro l’Eurobasket ancora da capolista.
La quarta giornata del Girone C della Serie B vedrà i biancorossi tornare sul parquet di casa del PalaMangano contro una Mastria Vending Catanzaro che, per il recente passato, è un avversario “bello da affrontare”. Ricordi felici per i tifosi e per la società del presidente Rappa, che proprio contro i calabresi festeggiò la prima storica promozione in B due anni fa. La Planet che, però, arriverà domani a Palermo sarà assai diversa da quella di allora.
Roster, quello dei giallorossi, assai cambiato in estate: dentro i veterani Di Dio e Infelise, le conferme di Naso, Sereni e Carpanzano, ma soprattutto l’arrivo di Fehni Abassi, avversario con Bisceglie di Aquila nella vittoriosa serie di semifinali dell’anno scorso. Costante principale, rispetto a quella corsa a due in C della stagione 2013/14, è il coach di Catanzaro Andrea Cattani, allora in campo come capitano,
“Andiamo ad affrontare una squadra che fa dell’aspetto dell’atteggiamento la sua forza – spiega coach Tucci -. L’aggressività e l’intensità che riesce a mettere in campo Catanzaro è assolutamente figlia del suo allenatore, bravo a trasmettere da ex giocatore quegli attributi che vanno messi in campo. E’ un derby in tutto e per tutto, ci aspettiamo l’apporto del nostro pubblico. Sappiamo che al momento il nostro limite è l’avvio di gara, dobbiamo migliorare in questo. Abbiamo sacrificato qualcosa a livello tattico per creare il gruppo, ma vedo crescita giorno dopo giorno, soprattutto a livello difensivo. Al momento – conclude Tucci -, è il lavoro in settimana a dare quella serenità e confidenza ai ragazzi per mettere insieme prove di spessore nervoso come quello con Napoli e Scauri”.
Quindi un’Aquila in piena crescita che si ripresenta al proprio pubblico dopo l’incredibile vittoria contro Napoli, e che in tempi brevissimi recupererà anche ilo capitano Nelson Rizzitiello, rendendo il roster ancora più forte e completo.

“La squadra sta crescendo sotto molti punti di vista – rivela la guardia/ala biancorossa Bruno Ondo Mengue -, sia su quello della conoscenza, del gioco e di quello che vuole l’allenatore. Abbiamo tanta voglia di dimostrare quello che valiamo in questo campionato. In allenamento c’è grande competizione e rispetto, sappiamo che c’è sempre un nostro compagno pronto per entrare e capace di fare bene. Personalmente, qui so di giocarmi una grande opportunità, proviamo a sfruttarla per il bene della squadra”.
Palla a due del match tra Aquila Palermo e Mastria Vending Catanzaro, domani alle 18 al PalaMangano. Ingresso rigorosamente gratuto. Arbitreranno ilo match Andrea Giacalone di Erice e Dario Lombardo di Trapani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy