B QF G1- Super Corral trascina Omegna alla vittoria, Scandiano al tappeto

B QF G1- Super Corral trascina Omegna alla vittoria, Scandiano al tappeto

Nella gara 1 dei quarti di finale di play-off, tabellone B, la Paffoni Fulgor Omegna batte Reggio Emilia 73 a 57. MVP della partita è stato sicuramente Diego Corral, autore di 27 punti.

di Elena Mugione

Paffoni Fulgor Omegna: Perez 2, Simoncelli 5, Dagnello 5, Fratto 8, Villa 3, Corral 27, Gasparin 2, Arrigoni 11, G. Gurini 10, A. Bianchi .
All. Ghinizzardi

BMR Reggio Emilia: Malagutti 17, Ferrari n.e. , Bertolini 1, Farioli 11, Astolfi , Veccia, Pugi 8, A. Gurini 2, Germani 2, Chiappelli 11.
All. Tinti

Nella gara 1 dei quarti di finale di play-off, tabellone B, la Paffoni Fulgor Omegna batte Reggio Emilia 73 a 57, trascinata da una super prestazione di Diego Corral, autore di 27 punti.

Omegna, schiera Villa play, Gasparin guardia, Gurini ala piccola, Arrigoni ala grande, Corral centro. Gli ospiti rispondono con Malagutti play, Bertolini guardia, Germani ala piccola, Chiappelli ala grande e Farioli centro. Nel primo quarto di gioco, parte subito forte Omegna che segna dopo pochi secondi con Corral (2-0). Chiappelli pareggia subito i conti (2-2), ma la suqadra rossoverde prova subito a scappare piazzando un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Gurini e Arrigoni (7-2). La Paffoni però si distrae in difesa e lascia colpevolmente Malagutti solo in area, libero di segnare un canestro da due punti (7-4). Corral riallunga sul +5 (9-4), ma ancora Malagutti accorcia le distanze (9-7). Omegna prova ancora a scappare, piazzando un parziale di 5 punti, grazie ai canestri di Gasparin e Gurini (3/3 dalla lunetta), portandosi sul +7 (14-7). Da questo momento in poi, le due squadre alternano i canestri, Malagutti da una parte e Corral dall’altra (14-10), Corral e Chiappelli (17-12), Villa e Farioli (20-14) e per ultimi Corral e Veccia (2/2 dalla lunetta), per il 22 a 16 finale. Questo andamento di fine primo quarto, favorisce sicuramente la Paffoni che riesce così a mantenere 2 possessi pieni di vantaggio.

Nel secondo quarto di gioco, a sorpresa e contro ogni previsione, coach Ghizzinardi decide di inserire nel quintetto iniziale Alex Simoncelli, reduce da un infortunio e ovviamente non ancora in condizioni ottimali. Reggio Emilia però non si fa intimidire e con una tripla di Veccia accorcia lo svantaggio, portandosi ad un solo possesso pieno da Omegna (22-19). La squadra di casa reagisce subito e con Dagnello, riporta il vantaggio a 6 punti (25-19). Farioli accorcia ancora le distanze (25-21), ma un mini parziale di 4 punti, grazie ai canestri di Dagnello e Arrigoni (schiacciata in contropiede), riporta i rossoverdi in vantaggio di 8 punti (29-21). Farioli accorcia ancora le distanze (29-24), ma Omegna prova a scappare di nuovo, ancora con un mini parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Arrigoni e Corral, tutti dalla lunetta, portando il suo vantaggio in doppia cifra (34-24). Chiappelli accorcia lo svantaggio, lasciato ancora solo sotto canestro dalla difesa rossoverde (34-26), ma Omegna si porta addirittura a +13, grazie ai canestri di Corral e di Simoncelli (39-26). Chiudono il primo tempo, i canestri di Malagutti (39-29) e di Corral, per il risultato finale di 41 a 29.

E a proposito del centro rossoverde, è stato proprio lui il vero protagonista di questa prima parte di gara. Corral infatti, ha realizzato 17 punti, con 6/9 dal campo, 4/4 dai tiri liberi, 3 rimbalzi totali e 3 falli subiti. Per la squadra ospite invece, buona la partita di Malagutti, autore di 11 punti, con 4/8 dal campo.

Dopo la pausa lunga, Omegna rientra in campo con lo stesso quintetto di inizio partita, mentre coach Tinti inserisce Veccia al posto di Germani. Dopo l’intervallo lungo, Omegna prova subito a scappare con una tripla di Gurini (+ 15 e 44-29), ma la squadra ospite reagisce prontamente, piazzando un parziale di 8 punti a 0, grazie alle triple di Malagutti e Veccia e al canestro da due di Chiappelli, portandosi a -7(44-37). Un canestro dal’arco di Arrigoni riporta Omegna in doppia cifra (47-37), ma Reggio Emilia piazza un altro mini parziale di 5 a 0, grazie a Farioli e Malagutti, portandosi a soli 5 punti di distanza (47-42). Ancora Corral riallunga il vantaggio per Omegna (49-42), ma Farioli accorcia nuovamente a -5 (49-44). Da questo momento in poi, dopo un time out abbastanza deciso di Ghizzinardi, la squadra rossoverde si sveglia, e piazza un parziale di 6 punti a 0, grazie a Gurini, Arrigoni e Corral, per il +11 (55-44). Chiude il terzo quarto, un canestro da sotto di Germani, per il 55 a 46.

Nell’ultimo quarto di gioco, Omegna parte subito forte, grazie a Corral che ancora una volta, si fa trovare pronto sotto canestro ed è impeccabile dalla lunetta (2/2) per il +13 (59-46). Reggio Emilia, sembra scossa e anche molto nervosa. A dimostrazione di questo, a Farioli viene fischiato un fallo antisportivo, per fallo di sfondamento su Perez. Quest’ultimo fa 2/2 dalla lunetta e allunga ancora il vantaggio a +15(61-46). Vantaggio che diventa +17, quando anche Simoncelli è freddissimo dalla lunetta (2/2) per il 63 a 46. La squadra ospite, segna il primo canestro dell’ultimo quarto, dopo quasi 4 minuti con Pugi. Sempre quest’ultimo, realizza un gioco da tre di punti, portando la sua suqadra a -12 (63-51). Fratto riallunga sul + 14 (65-51), ma la Reggio Emilia prova a rifarsi sotto con un altro parziale di 5 punti a 0, grazie a Chiappelli e Andrea Gurini (2/2 dalla lunetta) portandosi a -9 (65-56), quando siamo a metà dell’ultimo quarto. Per Omegna però, a dare l’affondo decisivo ci pensa Francesco Fratto che in un minuto, segna due triple, che chiudono definitivamente la partita, + 16 e 71 a 56, quando mancano quattro minuti a fine partita. Come è giusto che sia, dopo una partita straordinaria, è Corral a chiudere definitivamente la partita, con una schiacciata in contropiede (73-56). Vale poi solo per la statistica, l’1/2 dalla lunetta di Bertolini. La Paffoni vince così gara 1 dei quarti di finale, tabellone B, 73 a 57.

MVP della partita è stato sicuramente Diego Corral, autore di 27 punti, 10/14 dal campo, con 9/12 da due, 1/2 da tre, 6/6 ai liberi e 4 rimbalzi totali. In doppia cifra, anche Arrigoni con 11 punti e Gurini con 10.  Per Reggio Emilia invece, non è bastata la grande prestazione di Malagutti, autore di 17 punti, con 5/6 da tre, ma anche quelle di Farioli e Chiappelli con 11. L’appuntamento per gara 2 è per giovedì a Reggio Emilia alle 20.30, dove Omegna cercherà di chiudere subito la serie e pensare subito al turno successivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy