Tinti presenta la gara con Livorno: “sarà un bel banco di prova”

Tinti presenta la gara con Livorno: “sarà un bel banco di prova”

Commenta per primo!

 

Concessione di Fortitudo Pallacanestro

E’ un Tinti consapevole di aver passato il periodo buio di inizio campionato quello che presenta la gara casalinga con Don Bosco Livorno.

Livorno si presenta a Bologna da capolista, ha una squadra solida seppur giovane, a cui piace correre e tirare. E’ un bel banco di prova per noi.

Sarà assente Bartolozzi per influenza, Spizzichini ha un problema al dito della mano ma nulla di grave, stessa cosa per Pederzini e Caroldi: solo qualche acciacco.

Per quanto riguarda la squadra avversaria c’è da stare molto attenti ai tre giocatori che in questo inizio di stagione si stanno facendo notare per minutaggio e incisività sulle partite:

Il primo è Sanguinetti, che qui conosciamo bene avendo già vestito questa canotta. Mortifero al tiro da tre e capace di spezzare le partite. Il secondo è Gigena (Mario, ndr), neanche lui ha bisogno di presentazioni, in questa categoria gioca da ala/pivot e sa fare ancora la differenza. L’ultimo è Benvenuti, ragazzo interessantissimo del ’95, pivot con mani educatissime a cui piace tirare dalla lunga e giocare spalle a canestro, sta viaggiando con doppia-doppia di media.

Dalla panchina dobbiamo stare attenti ai giovani che possono fare alzare i ritmi della partita, come il play Della Rosa capace di grandi accelerazioni, e al duo Spollitto/Mazzantini, i quali possono darci parecchio fastidio.

Noi dobbiamo rimanere sulla linea della gara con Cento, anche se quest’ultima squadra ha caratteristiche molto diverse da Livorno, è più fisica e tiene ritmi più blandi. Continuiamo a mantenere quei tempi di gioco, cerchiamo extra-pass e coesione difensiva. Per fare un esempio mi è molto piaciuto il Venturelli di Cento, che seppur non ha fatto molti punti ha giocato per la squadra, e queste cose ci fanno fare il salto di qualità perché abbiamo visto che disponiamo diversi giocatori che possono essere “in serata”. Inoltre stiamo lavorando molto per evitare i cali mentali che ci hanno contraddistinto nelle prime giornate.

L’assenza di Bartolozzi ci farà vedere Taddei, ragazzo del ’95 molto interessante, ha meno punti nelle mani di Bartolozzi ma è più intimidatore in difesa.

Termina qui la conferenza del coach, per domani è previsto un forte afflusso di pubblico. Non saranno presenti però livornesi al seguito.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy