Trofeo Sant’Ambrogio: il Cuore che batte è quello di Napoli, Matera s’inchina

La prima semifinale del Trofeo Sant’Ambrogio sorride alla compagine partenopea.

Commenta per primo!

Reggio Calabria-Il campionato si avvicina ed il Trofeo Sant’Ambrogio è un buon modo per riscaldare i motori in vista della prima palla a due del campionato. Nella prima semifinale si sfidano l’Olimpia Bawer Matera e la Cuore Basket Napoli, compagini che sono state inserite in due gironi diversi della Serie B.

Tantissimi gli ex Reggio Calabria tra le due squadre vi basti pensare che la Cuore Basket Napoli è allenata da Francesco Ponticiello e che, nell’Olimpia Matera, il team manager è Cristiano Grappasonni centro della Viola di Ginobili.I primi lampi arrivano dai canestri di Grande da un lato e Barsanti dall’altra. A metà tempo, c’è spazio per un reggino doc, Bruno Rappoccio al terzo anno in Campania, dopo qualche secondo, entra in campo un altro “ragazzo del Pianeta Viola”, Federico Lestini, atleta che ha mosso i primi passi a Reggio Calabria. Due bei canestri di Nikolic mandano avanti la compagine partenopea sul 6 a 13. Rappoccio diventa il protagonista del primo periodo: tiri sfrontati, una bella tripla e tanta personalità. La Bawer non molla grazie ai canestri di Lestini. Dopo una tripla di Barsanti, il Centro Viola registra un canestro da campo a campo di Gionata Zampolli che sigilla il quarto sul 23 a 25. Nel secondo periodo la trama non cambia: Napoli sembra più squadra degli avversari ma Lestini continua a puntellare il canestro da tre punti. Visnjic con tanto mestiere segna e firma il massimo vantaggio partenopeo sul più otto. Matera non molla con il centro da tre di Grande, ma i partonepei riscappano con due triple prima di Mastroianni e successivamente ancora una volta Rappoccio. I lucani mostrano spirito combattivo: la rimonta passa dalla schiacciata di Laudoni. Una nuova schiacciata, quella del giovane Nikolic chiude il secondo quarto sul 45 a 50.

Nel terzo periodo, uno scatenato Lestini firma i canestri del pareggio a quota 50 Visnjic mostra carattere, cattiveria agonistica e tanto mestiere ma Napoli allunga ancora sul più sei. Un alley hoop sull’asse Barsanti-Nikolic firma il nuovo più otto del Napoli. Il vantaggio campano cresce ulteriormente sul finale di terzo quarto: prima tripla di Barsanti subito dopo appoggio di Visnjic per il 64 a 76. Nel quarto periodo la musica non cambia. Napoli controlla ed allunga volando anche sul più tredici all’interno di un pick and roll da manuale sull’asse Barsanti-Visnjic. Il giovane Murolo segna in contropiede il canestro del 75 a 90. Termina 83-91

Olimpia Bawer Matera-Cuore Basket Napoli 83-91 (23-25,22-25,19-26)

Olimpia Matera: Zaccaro,Grande 10,Montemurro, De Paolo, Laudoni 13, Lestini 26, Cantagalli 8, Crotta 9, Stano 2, Lo Perfido, Zampolli 13. All Miriello
Napoli: Rappoccio 10, Murolo 7, Barsanti 13, Mastroianni 16, Ronconi 6, Erba, Miladinovic, Palladino,Visnjic 16, Malfettone, Perrella, Nikolic 17. All Ponticiello

Arbitri Aldo ed Antonio Travia di Gioia Tauro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy