Boom boom Koszarek: la Polonia prevale su un tenace Portogallo

Boom boom Koszarek: la Polonia prevale su un tenace Portogallo

Commenta per primo!

Queste sono le classiche partite in cui viene in messo in palio l’onore. In un girone A praticamente già deciso ( Spagna, Lituania, Turchia avanti), Polonia e Portogallo danno vita al classico match “o la va o la spacca”. E’ la Polonia ad aggiudicarsi l’incontro sudando però le proverbiali 7 camicie.

L’inizio è tutto favorevole ai lusitani che non ci stanno a fare la vittima sacrificale di questo europeo e con un ottimo Santos dalla distanza e un Andrade che mette in difficoltà la difesa dei polacchi. Polacchi che anche nel secondo quarto non riescono a imporre la propria supremazia se non nei minuti finali del primo tempo con un Koszarek glaciale dalla lunga e un Berisha che punisce ripetutamente la match up portoghese.

Ci si aspetta un allungo definitivo polacco e invece il Portogallo con un commovente Josè Costa rimane a contatto. Il terzo periodo si chiude sulla parità con un’ incredibile bomba da metà campo dello stesso Costa che fa impazzire i tifosi portoghesi ( il successo di questa edizione è anche nel numerosissimo pubblico presente ad ogni match ).

Il 4° quarto è un’altalena di emozioni con la Polonia che prova a strappare e un Portogallo che ricuce puntualmente. Anche sul 73 – 65, quando la bomba del solito Costa e seguita da quella di Santos porta il punteggio sul 73 – 71. Qui la freddezza di Kelati ai liberi e di Koszarek in penetrazione mette una pietra una volta per tutte sulle speranze dei portoghesi, che però escono a testa altissima dalla contesa.

Polonia – Portogallo 81 – 73 ( 13 – 10 ; 36 – 29 ; 49 – 49 )

Polonia – Berisha 16, Lapeta 2, Skibniewski 4, Vaczynski, Pamula , Leonczyck 11, Szewczyck 13, Kelati 8, Szczotka 1, Wisnieski , Hyrcaniuk , Koszarek 18. All : A. Pipan

Portogallo – Tavares 13, Costa 13, Minhava 2, Sousa, Fonseca 2, Da Silva 12, Andrade 8, Silva , Evora 2, Goncalves, Miranda 9, Santos 12. All. : M. Palma

 

MVP BASKET INSIDE: quando un giocatore per festeggiare la vittoria finale tira la palla da metà campo verso il canestro e segna..beh.. vuol dire che è stata la sua giornata. Lukas Koszarek col suo tiro micidiale sia svela un rebus irrisolvibile per coach Palma e regala la prima vittoria ai polacchi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy