Come da pronostico, il derby iberico è della Spagna

Come da pronostico, il derby iberico è della Spagna

Commenta per primo!

La Spagna batte il Portogallo col punteggio di 73-87, conquistando la seconda vittoria in due giorni e portando a casa anche il derby iberico. Ovviamente una vittorie delle furie rosse era largamente prevista, anche con uno scarto maggiore. Nel finale l’intensità dei fratelli Gasol & co. cala leggermente, lasciando spazio ad un piccolo parziale di consolazione dei portoghesi.

La differenza fisica e tecnica tra le due squadre è davvero netta, e quando la Spagna ingrana non ce n’è per nessuno, figuriamoci per quella che forse è la squadra con il tasso tecnico più basso dell’europeo e la meno forte fisicamente (con la sua media di 1.96 il Portogallo è la squadra più bassa della competizione).

 Partita senza storia dal 5’ minuto in poi, quando i Gasol e Rudy cominciano a dare lezioni di basket agli avversari, con penetrazioni e movimenti spalle a canestro da manuale. Non manca anche lo spettacolo, con un fantastico passaggio da dietro la schiena di Calderon che innesca la schiacciata di Pau. MVP della partita sicuramente l’ala dei Lakers Pau Gasol, assolutamente dominante contro il povero Elvis Evora, che ha comunque provato a fare il suo. Quasi perfetto anche “Re” Juan Carlos Navarro, che mette 5 triple su 7 tentativi, per concludere con 17 punti.

Solo nei primi minuti il Portogallo, guidato da Miranda ed Evora, prova a tenersi a contatto con i campioni d’Europa in carica. Infatti al quarto minuto il punteggio è di 11-13, con gli spagnoli che appaiono impensieriti dai portoghesi.

Da questo momento in poi arriverà il parziale spagnolo che segnerà inevitabilmente il match. 15-3 è il break firmato dagli uomini in canotta rossa. Alla fine del primo quarto il tabellone dell’arena di Panevezys parla chiaro: Spagna 26 – Portogallo 16. L’ennesimo canestro di Rudy Fernandez porta i suoi al massimo vantaggio momentaneo, +14. Vantaggio che andrà lievitando grazie alla schiacciata di Pau Gasol.

Il Portogallo non ci sta e piazza un parzialino di 8-2 riportandosi sul -8. Ovviamente per la Spagna tornare sopra i 15 punti di scarto è un gioco da ragazzi. Infatti in un batter d’occhio le furie rosse sono sul +17.

All’intervallo lungo la Spagna è in pieno controllo, sul 36-53. La partita è ormai segnata e le due squadre scendono in campo sapendo che i 2 punti saranno della Spagna. Non avendo nulla da perdere il Portogallo prova a reagire affidandosi al tiro da 3, ma i Gasol sono a dir poco dominanti e la Spagna vola sopra i 20. I giallo-rossi raggiungono il massimo vantaggio al minuto numero venticinque, grazie ad una schiacciata del solito Marc Gasol.

Ormai la partita non ha più nulla da dire, è una vera e propria gestione in tutta tranquillità della Spagna. Negli ultimi 2 minuti parziale portoghese di 7-0 che porta il punteggio sul definitivo 73-87.

Dopo aver balbettato all’esordio contro l’apparentemente innocua Polonia, la Spagna si assicura in tutta tranquillità il derby iberico e altri due punti in classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy