EuroBasket 2015, Gir.A: Falsa partenza per la Russia. Vince Israele

EuroBasket 2015, Gir.A: Falsa partenza per la Russia. Vince Israele

Commenta per primo!
fiba.com

Partenza con il botto per Israele che batte, seppur con qualche difficoltà, la Russia per 76-73. La squadra di Edelshtein dà subito una scossa al gruppo A, mettendo il difficoltà la compagine russa nel proseguo del torneo. E’ l’ala piccola dei Sacramento Kings Omri Casspi ha trascinare i suoi alla vittoria con 21 punti a referto. Alla Russia non bastano i 15 di Vorontsevich e di Khvostov.

LA CRONACA – Il primo tempo non è bellissimo, la Russia prova subire a comandare il gioco e riesce a prendere un po’ di vantaggio in avvio, arrivando quasi subito sul +8 ma Casspi e Eliyahu  non si lasciano intimidire e rimettono in carreggiata gli israeliani. La squadra russa sembra più in palla, realizza sempre dei minibreak che, però, vengono subito ripresi dai biancoazurri. Dopo 10 minuti la Russia guida 21-18.

Ad inizio secondo quarto è Israele a passare in vantaggio, sul 23-21 ma sono i russi a tornare decisi nel match e grazie alla vena realizzativa di Vorontsevich e Vyaltzev rimontano e scappano via, raggiungendo sul 27-39 (+12) il massimo vantaggio, con il primo tempo che si chiude sul 29-39 con il canestro di Mekel allo scadere.

Al rientro dalla pausa lunga la gara sembra continuare sulla falsa riga del primo ma a metà tempo la Russia sembra tirare il freno a mano e un parziale di 8-0 di Israele riapre il match. Casspi nel secondo tempo sembra ancora più ispirato rispetto alla prima parte di gara e condurre i suoi prima al 49-49, prima di realizzare il libero che regala ai ragazzi di Edelshtein la chiusura del terzo quarto con il naso avanti, 50-49.

Si apre il quarto finale e Israele tramortisce la Russia con Casspi e Eliyahu che spingono la compagine biancoazurra sino al +10. Ma ancora un’eternità e la squadra di Pashutin non ci sta. Vorontsevich è il leader dei suoi, segna e guida la rimonta russa che sembra ad un passo quando Khvostov realizza il canestro del 68-67 Israele. Ma il forcing per cercare di rientrare in partita nella parte centrale del quarto parziale la Russia lo paga a caro prezzo. Israele tiene grazie ad una buona percentuale ai liberi e porta a casa i primi punti del suo Europeo, vincendo la gara 76-73.

Dopo questa prima gara sembra, quindi, ridimensionata la Russia, possibile outsider della competizione. Nella seconda parte di gara, infatti, gli uomini di Pashutin hanno subito un calo fisico troppo pesante per pensare di poter impensierire le avversarie del girone A. A dimostrazione di ciò la capacità di realizzazione nel pitturato che è passata dal 60% del primo tempo al 17% delle successiva frazione. Israele, invece, ha tenuto un buon ritmo per 40 minuti, dimostrando una buona capacità di soffrire nei momenti difficili del match e con un Casspi capace di mettersi la squadra sulle spalle portandola al successo.

 

ISRAELE RUSSIA 76-73 (18-21; 29-39; 50-49)

Israele : Casspi 21; Eliyahu 16; Mekel 13

Russia : Vorontsevich 15; Khvostov 15; Zubkov 12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy