Eurobasket 2015, Gir. B: Bjelica regala la vittoria alla Serbia

Eurobasket 2015, Gir. B: Bjelica regala la vittoria alla Serbia

Commenta per primo!

La seconda giornata nel girone dell’Italia, si è aperta con la sfida tra Germania e Serbia. Entrambe le squadre hanno vinto il primo incontro ma i tedeschi erano privi di Benzing, scavigliatosi contro l’Islanda. E’ la nazionale di coach Djordjevic a uscire vincitrice dal confronto per 68 a 66 grazie al canestro di Bjelica, la Serbia così arriva a punteggio pieno alla sosta.

Sono subito i leader delle squadre ovvero Nowitzki e Bjelica ad aprire le danze, la Serbia sembra aver approcciato la gara col giusto piglio ma è la Germania a trovare il primo mini allungo. Teodosic infatti sparacchia dalla distanza, Kalinic e Markovic hanno già due falli e il duo Schroder-Pleiss fa male alla difesa serba (10-15 al 4′). Coach Djordjevic allora pesca nuove energie dalla panchina con Bogdanovic e Erceg che dalla lunetta ricuce fino al 16-15. Il quarto finisce con Giffey e Bogdanovic che segnano dalla distanza fissando il punteggio sul 19 a 18.

Ad inizio seconda frazione si esalta Nowitzki con 7 punti colpendo anche da tre punti assieme a Schaffartzik e la Germania torna sul +5 (23-28 al 14′). La Serbia reagisce con Teodosic che si butta dentro ma Voigtmann e ancora Nowitzki segnano da tre (29-36 al 16′). I serbi alzano allora il livello di energia con Raduljica che fa la voce grossa a rimbalzo d’attacco e Bjelica finalizza riavvicinando i suoi. Schroder ora monopolizza troppo il gioco teutonico e la Serbia chiude il quarto con un 8-0 che manda le quadre al riposo sul 39-38.

Alla ripresa le difese di entrambe le squadre si intensificano  e le percentuali, soprattutto quelle serbe, crollano (41-45 al 25′). L’equilibrio regna sovrano e gli errori aumentano da ambo le parti, la Serbia torna avanti con Bogdanovic e Nedovic mentre è Schroder a prendere per mano i tedeschi (48 pari al 18′). Sono però i ragazzi di coach Djordjevic a chiudere il quarto con l’inerzia a favore grazie al canestro di Erceg che vale il +2 per la Serbia (50-48).

La Serbia tenta di dare la spallata alla gara con i canestri di Bogdanovic e Kuzmic, ma Schaffartzik colpisce da tre e mantiene i giochi apertissimi (56-53 al 34′). Nonostante la bomba di Bjelica i serbi continuano a tirare molto male e la Germania pian piano ne approfitta con Schroder e Pleiss che mandano i tedeschi sul +3 (59-62 al 37′). Ci pensa però Erceg dalla distanza a riportare tutto in parità, seguito da Bjelica che appoggia a tabellone il +2 (64-63 al 39′). Nowitzki fa 1/2 dalla lunetta e Nedovic dalla parte opposta penetra e segna per il +3, a 24 secondi dalla fine però è Schaffartzik che riceve lo scarico di ‘wunderdirk’ e segnare la bomba del pareggio a quota 66. La Germania ha ancora due falli da spendere e lo fa bene lasciando solo tre secondi alla Serbia, che però libera Bjelica che riceve e con uno strepitoso semigancio segna il canestro della vittoria.

MVP Basketinside: Nemanja Bjelica (12 punti, 3 rimbalzi e 3 assist).

Serbia – Germania 68-66 (19-18; 20-20; 11-10; 18-18)

Germania: Lo 0, Giffey 3, King 0, Schaffartzik 11, Tadda 0, Pleiss 15, Benzing n.e, Nowitzki 15, Schroder 11, Zipser 2, Gavel 4, Voigtmann 5.

Serbia: Teodosic 8, Simonovic 5, Kuzmic 4, Bogdanovic 9, Bjelica 12, Markovic 2, Kalinic 6, Nedovic 6, Milosavljevic n.e, Raduljca 7, Erceg 9, Milutinov 0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy