Eurobasket 2015, Gir.B: Mamma la Spagna, la Turchia va ko

Eurobasket 2015, Gir.B: Mamma la Spagna, la Turchia va ko

Commenta per primo!

Vincere per allungare nella mini classifica di Berlino, rialzarsi per non restare troppo indietro: è questo il tema della sfida di chiusura della domenica di Eurobasket 2015 tra Turchia e Spagna. La Spagna vince alla grande:una “dura lezione” contro una Turchia reduce dal successo contro l’Italia.

La Spagna parte in quintetto con Fernandez, Llull, Ribas, Gasol e Mirotic. La Turchia sostenuta da un calorosissimo pubblico risponde con Muhammed, Guller, Osman, Ilyasova ed Erden. Il primo centro é una tripla di Llull. La Spagna parte bene grazie alle giocate di Mirotic ma la Turchia non sta a guardare e risponde con Osman.Erden, re della serata d’apertura contro l’Italia non riesce a schiacciare e viene stoppato da Pau Gasol. Ancora Mirotic bombarda dalla lunga(4-11), ancora Gasol stoppa in difesa. La Turchia reagisce con Muhammed: la partita è frizzante e spettacolare. La bimane di Gasol esalta il pubblico, Osman dall’altro lato del campo stoppa con grinta ed atletismo e segna per due volte in attacco ricucendo quasi interamente il gap(12 13). La Spagna prova un mini allungo con Gasol e Rodriguez arrivando sul più cinque. Il gioco iberico é armonico: zona in difesa e contropiede in attacco che porta ancora frutti positivi(14 22). Il primo periodo termina 18 a 24 per il team allenato da Coach Scariolo.

Nel secondo periodo la trama non cambia: iberici sciolti, Turchia che tenta continue rimonte. La Spagna raggiunge la doppia cifra di vantaggio con San Emeterio. Felipe Reyes firma cinque punti in sequenza con tanto di schiacciata : a metà quarto la Turchia prova a scuotersi con Savas. Llull insacca ancora da tre, Gasol fa lo show nel pitturato per il super break spagnolo: 26 43. La gara sembra già chiusa : Il Pau nazionale insacca la tripla del 28 a 50. La seconda frazione termina 38 a 54.

Nel terzo periodo la musica della Mercedes Benz Arena è sempre la stessa: Spagna spumeggiante,Turchia alle corde. Gasol continua uno show straordinario. I primi due punti di Erden arrivano a metà quarto con un mortificante 45 a 70 che vede la Turchia soccombere. Rudy Fernandez si diletta con giocate d’alta scuola: l’inerzia della gara è tutta iberica. Ad un minuto dalla fine del quarto Sergio Scariolo manda in panchina un super Gasol(ventuno punti e prova incontrastata) uno spot meraviglioso per questo sport. Il quarto termina 56 a 81.

Nel quarto periodo a giochi ormai clamorosamente fatti la Spagna continua a giocare a 2000: la schiacciata di Hernangomez segna il 63 a 88. Reyes porta il vantaggio sopra i trenta punti a metà periodo. La strada per arrivare a quota cento punti per la Spagna passa da una nuova schiacciata di Hernangomez che sigla personalmente il 101 a 70. La sfida termina 77 a 104.

MVP BASKETINSIDE.COM: Gasol

Turchia-Spagna 77-104 (18-24,38-54,56-81)

Turchia:Ozmizrak 3, Guler 2,Osman 9,Hersek 7,Ilyasova 15,Erden 2, Mahmutoglu 12,Savas 6,Kormaz 2,Muhammed 5,Koksal 12,Aldemir 2.All Ataman

Spagna:Gasol 21,Fernandez 10,Rodriguez 14,Hernangomez 11,Ribas 8,Reyes 12,Claver,San Emeterio 10,Llull 9,Aguilar,Mirotic 9,Vives. All Scariolo

Fotogallery a cura di Giovanni Mafrici

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy