EUROBASKET 2015, gir C: l’Olanda sfiora il miracolo, ma la Grecia è imbattibile. Festa per la Georgia

EUROBASKET 2015, gir C: l’Olanda sfiora il miracolo, ma la Grecia è imbattibile. Festa per la Georgia

fiba.com

L’Olanda s’illude, sfiora la rimonta, ma nel finale è costretta a cedere alla forza degli ellenici che s’impongono con il minimo sforzo centrando la quinta vittoria dei propri europei. Nonostante il tanto turnover della Grecia, non riesce il miracolo all’Olanda, colpevole di aver sbagliato troppo nel finale punto a punto. Festeggia così la Georgia, che dopo aver asfaltato questo pomeriggio la Croazia, accede agli ottavi di finale.

Grecia: Calathes – Sloukas- Skoufas –Printezis- Antetokounmpo

Olanda: Kloof – Kherrazi – De Jong – Smeulders – Slagter

LA GRECIA AVANTI COL MINIMO SFORZO-E’ la più classica delle gare dentro-fuori per l’Olanda. Gli orange sanno che per passare al prossimo turno devono compiere l’impresa. Dall’altra parte la Grecia, già certa del primato azzarda un quintetto inedito lasciando a riposo i propri big. Ne esce così un primo quarto molto equilibrato con le due squadre a rispondersi colpo su colpo: De Jong sblocca il punteggio, ma la Grecia grazie a due triple e al canestro di Calathes trova il primo mini allungo (10-6). Slagter dall’arco timbra il meno uno, ma sono i primi punti di Smeulders seguiti da quelli di Schaftenaar, a siglare il controsorpasso sul 12-13. Il copione non cambia e a fine primo quarto le due squadre sono ancora incollate, con il punteggio che segna 17-19. Schaftenaar e Williams aprono la seconda frazione scrivendo il massimo vantaggio dell’incontro (17-23). Sloukas prima (23-24) e il neo Bourousis poi (27-28), riavvicinano prepotentemente gli ellenici obbligando al minuto di sospensione coach Van Helfteren. Il tap in di Koufos e il libero di Smeulders valgono l’ennesima parità a meno di tre minuti dall’intervallo sul 29-29. Printezis e Koufos salgono nuovamente in cattedra, scrivendo il 34-31 del primo tempo.

OLANDA IMPRECISA, GRECIA OK- Dopo l’intervallo è ancora la Grecia ad avere il pallino del gioco con Kaimakoglou e Antetokounmpo subito a segno. Tre liberi di Kloof e il 2+1 di Norel rimettono a meno tre l’Olanda (40-37), ma la Grecia riallunga immediatamente con Bourousis e Calathes a siglare il 44-37. Perperoglou realizza il più otto, Kloof e Akerboom rispondono con cinque punti in un amen e così l’Olanda è ancora in scia. L’ultimo acuto lo trova Antetokounmpo, fissando il 52-46 dei primi trenta minuti. L’ultimo periodo vede l’accelerata iniziale degli olandesi, con De Jong autore del meno due. Quando però ti attendi la zampata del sorpasso, arriva il black out degli orange: Sloukas apre un parziale in cui s’iscrivono anche Mantzaris e Koufos, che valgono la fuga sul 61-50. Sotto di undici lunghezze, l’Olanda ha un sussulto e torna, finalmente, a trovare la via del canestro: quattro punti di fila di Norel e il lay up vincente di Smeulders, riducono a cinque punti il passivo. Akerboom dalla lunga distanza mette un singolo possesso di distacco, ma prontamente Bourousis replica con la stessa moneta. Norel e Kloof segnano nuovamente, per un’incredibile meno due a meno di trenta secondi dal termine (64-62). Sloukas in lunetta è però glaciale e l’errore seguente di Akerboom dai 6.75 vale i titoli di coda sull’incontro. La tripla a fil di sirena di Kloof limita i danni, col punteggio finale di 68-65.

MVP BASKETINSIDE.COM: Antetokounmpo

Grecia-Olanda 68 65

Grecia: Bourousis 9, Zisis 5, Spanoulis ne, Calathes 6, Perperoglou 5, Sloukas 9, Kaimakoglou 4, Koufos 9, Printzesis 4, Papanikolau 2, Mantzaris 4, Antetokounmpo 11.

Olanda: Schaftenaar 8, N.De Jong 8, Kloof 15, Slagter 3, W.De Jong 4, Smeulders 5, Kherrazi 2, Akerboom 6, Franke ne, Williams 3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy