Eurobasket 2015, Italia-Lituania: le pagelle

Eurobasket 2015, Italia-Lituania: le pagelle

Commenta per primo!
fiba,com

Italia

Andrea Cinciarini 6.5: fa il suo sia in attacco che in difesa quando è in campo. I 5 assist sono la testimonianza di come la squadra giri bene nei suoi 22’ sul parquet. Anche una tripla in un momento importante.

Marco Belinelli 7: gioca tanti palloni, tanti pick ’n roll e alla fine è il secondo per numero di tiri presi in tutta l’Italia. Una partita generosa del Beli, che nel supplementare sente un po’ la fatica e non è più lucido nelle scelte, generando due delle sue tre palle perse.

Alessandro Gentile 6.5: molto bene nel terzo quarto e in difesa su un Maciulis in gran forma. Ci sono anche molte forzature e soprattutto la quasi palla persa sull’ultimo possesso. Non una delle sue serate migliori, che arriva al termine di un Europeo che lo consacra definitivamente nel basket che conta.

Danilo Gallinari 7: fatica per gran parte del match, poi si carica la squadra sulle spalle, trovando anche il canestro che vale il supplementare. Nei 5’ extra, quattro dei sei punti segnati dall’Italia sono suoi, ma non basta.

Andrea Bargnani: 7.5: forse la sua migliore partita dell’Europeo. Mostra grande sicurezza nei mezzi e facilità di gioco. In difesa contiene, per quanto possibile, Valanciunas e spesso lavora bene in situazioni di cambio difensivo.

Pietro Aradori 6.5: otto punti in 16’. Importante in alcune fasi del match, nelle quali contribuisce con il suo talento offensivo. Non trova più spazio nelle fasi finali del match, più per questioni difensive che non per altro.

Daniel Hackett 6: qualche giocata importante in difesa, poco presente in attacco.

Niccolò Melli 6: gioca pochi minuti per dare fiato a Gallinari.

Marco Cusin 6.5: gioca gli stessi minuti di Melli e dà un gran contributo alla squadra. E’ l’unico con un plus/minus positivo (+8).

Amedeo Della Valle: ne.

Achille Polonara: ne.

Luigi Datome: ne.

Lituania

Mantas Kalnietis 8: alcune scelte scellerate, ma disputa comunque una grandissima partita. Quando segna si tratta sempre di canestri pesanti e oltre ai 14 punti aggiunge anche 11 assist, per una doppia doppia che vale la semifinale.

Rinaldas Seibutis 7.5: tanti minuti in campo, spara a salve (3/10 al tiro) ma gioca tanti palloni e fa girare alla grande la formazione lituana. I 9 assist finali ne sono la conferma.

Jonas Maciulis 8: ennesima partita da grande campione qual è. Doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi e nei 41’ sul parquet trascina i suoi con un 3/4 da oltre l’arco.

Paulius Jankunas 7: non si prende tante responsabilità, ma al tiro è preciso e in difesa prezioso. La vittoria della Lituania passa anche da lui, che trova la tripla che chiude definitivamente il match durante il supplementare.

Jonas Valanciunas 9: gioca una partita incredibile, 11/13 al tiro contro la buona difesa nei suoi confronti è pura fantascienza. Aggiunge anche 15 rimbalzi e se la Lituania tira con 11/18 da tre è anche merito suoi, perchè costringe sempre la difesa a collassare su di lui in mezzo all’area.

Mindaugas Kuzminkas 7.5: grande apporto dalla panchina, dà alternative in attacco (13 punti) e in difesa è importante, potendo difendere su tutti i ruoli. Gioca da grande giocatore gli ultimi 15’.

Arturas Milaknis 7: una sentenza da oltre l’arco, in difesa punge, E’ l’anima della Lituania della lotta e della qualità.

Robertas Javtokas 6: il suo è il ruolo del falegname lituano. Tanti falli quanti sono i minuti giocati in campo (5), ma è importante per dare un po’ di riposo al supereroe Valanciunas.

Lukas Lekavicius: s.v.

Domantas Sabonis: ne.

Antanas Kavaliauskas: ne.

Deividas Gailius: ne.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy