Eurobasket 2015, quarti di finale: Bargnani immenso ma non basta, Lituania in semifinale

Eurobasket 2015, quarti di finale: Bargnani immenso ma non basta, Lituania in semifinale

fiba.com

Una partita incredibile, emozionante e sfortunatamente per noi amara. La Lituania s’impone dopo quarantacinque minuti di gioco volando così in semifinale, dove affronterà la Serbia. Non basta alla formazione di Pianigiani uno strepitoso Bargnani: il Mago disputa la miglior partita del proprio europeo, ma alla fine il trionfo è dei lituani spinti dalla doppia doppia di Valanciunas e il sempre decisivo Maciulis, ancora una volta autentico protagonista. Per la formazione di Pianigiani fondamentale resettare la mente, c’è un preolimpico ancora da conquistare.

Italia: Cinciarini- Gentile-Belinelli-Gallinari-Bargnani

Lituania: Kalnietis, Maciulis, Seibutis, Jankunas, Valanciunas

ARADORI SUPER, LITUANIA PERO’ AVANTI- La Lituania comincia subito alla grande sfruttando il gioco interno all’area: sono Maciulis, Kalnietis e Valanciunas a scrivere il 3-6 iniziale.  L’Italia risponde con i primi due di Gentile, ma è la bomba di Belinelli a rimettere il match in parità a quota 8. La Lituania insiste con il gioco sotto canestro, è Kalnietis a riallontanare nuovamente gli azzurri mettendo due possessi di scarto. La partita s’infiamma, Belinelli dall’arco trova una tripla clamorosa e con il lay up di Gentile, arriva il nostro primo vantaggio sul 13-12. Maciulis replica con la stessa moneta, ma è l’ottavo punto di un superlativo Valanciunas a timbrare il nuovo allungo lituano, obbligando Pianigiani a chiamare minuto di sospensione (13-18). Dopo la pausa c’è quindi spazio per Aradori e Cusin, mentre Seibutis piazza il più sette. L’Italia però si sveglia e in un amen torna in parità, spinta proprio dal neo entrato Aradori e da Andrea Cinciarini. Kuzminskas dalla linea della carità fissa il primo periodo sul 20-21. I protagonisti che non ti aspetti: sono una tripla di Aradori seguita da quattro punti di Cusin a far volare gli azzurri fino al massimo vantaggio, sul 28-22, in apertura del secondo quarto. Milaknis decide il momento migliore per iscriversi a referto, trovando i primi punti della sua serata, mentre Kuzminskas dalla lunetta riporta lo scarto a un singolo punto di distanza. Bargnani scuote la squadra con una super schiacciata, ma Maciulis è on fire e dall’arco dei 6.75 impatta nuovamente la partita. L’equilibrio regna fino all’intervallo, con i lituani che vanno al riposo al comando per 36-37.

PARTITA STUPENDA, SI VA AL SUPPLEMENTARE- Avvio di terza frazione ricca di emozione: Maciulis e Valanciunas da una parte, Gentile e Gallinari dall’altra si rispondono colpo su colpo scrivendo il 40-44, con Valanciunas che vola a quota 14 sul tabellino personale. Seibutis e Jankaunas trovano il più otto, costringendo al timeout gli azzurri. Ed è una pausa che funziona: Gentile sale in cattedra con due canestri consecutivi, Bargnani dall’arco risponde presente, riportando vicinissimi i nostri sul 47-48, con il minuto di sospensione chiamato dai lituani. Maciulis ferma il parziale a sfavore, ma gli italiani continuano a vedere una vasca da bagno al posto del canestro: ancora Bargnani, poi sono Gallinari prima e Belinelli poi dall’arco a rimettere davanti gli azzurri sul 55-52. Il ritmo è elevatissimo, con le due squadre che non si risparmiano. Due acuti consecutivi di Bargnani portano il numero nove in doppia cifra, ma i Lituani restano a contatto grazie a Kuzminskas prima e Milaknis poi (59-57). Kalnietis da tre punti rimette però avanti i nostri avversari, che chiudono sul 59-60 i primi trenta minuti. Milaknis da una parte e Belinelli dall’altra danno il via all’ultimo e decisivo periodo. Kalnietis sigla il più quattro, ma l’Italia è sempre lì, con il 2/2 di Bargnani a tenere a due sole lunghezze di distacco. La Lituania però continua con la sua serata di grazia da tre punti: è Kuzminskas a trovare l’ottava tripla della serata. Bargnani è però scataneto, prima ancora dalla lunetta, poi con una schiacciata poderosa che vale il 67-70. Il sedicesimo punto di Maciulis vale nuovamente due possessi di distanza (68-72), ma è il gioco da due punti di Valanciunas a cacciare la formazione di Pianigiani a meno sei. L’Italia non molla, con l’onnipresente Bargnani nuovamente a segno. E’ l’inizio della rimonta, perché nel giro di un minuto le due formazioni sono ancora appaiate, con Belinelli e ancora Bargnani autori del 74-74 a meno di tre minuti dal termine. Maciulis trova una tripla da campione, Gallinari in lunetta non trema, segnando il meno uno. Valanciunas rimette nuovamente un possesso pieno di distanza, Aradori dalla linea della carità va a segno solo una volta, ma la gran difesa degli azzurri tiene viva la partita, a cinquanta secondi dal termine. Gallinari non tradisce e va subito a segno con i due punti del 79-79. Gli ultimi venti secondi sono incredibili, prima Maciulis e poi Belinelli con la forzatura a fil di sirena non trovano la retina, decretando così l’overtime.

 ITALIA SENZA ENERGIA, LITUANIA IN SEMIFINALE-Valanciunas e Gallinari smuovono i due tabellini, firmando l’81-81. La gara, nonostante l’evidente stanchezza di entrambe le squadre, non concede pause. Jankunas in lunetta riporta davanti i lituani, l’Italia sbanda e Kalnietis dall’arco sigla un pesantissimo più cinque. Belinelli però non vuol saperne di mollare e immediatamente firma il meno tre, per l’83-86 a poco più di un minuto dal termine. Valanciunas in lunetta non trema, scrivendo l’83-88. La partita si complica, anche perchè nell’azione successiva è la seconda palla persa da Hackett a pesare tantissimo. La Lituania ringrazia e a un minuto dal termine, realizza il più sette. Gallinari in lunetta prova a riaprire la contesa, ma invano. Jankunas dall’arco manda i titoli di coda. L’errore seguente di Bargnani vale il game over. La Lituania s’impone con il punteggio di 85-95.

MVP Basketinside.com: Valanciunas

ITALIA LITUANIA 85-95

ITALIA: Belinelli 18 , Aradori 8, Gentile 12, Gallinari 17, Bargnani 21, Cusin 4, Datome ne, Melli 2, Cinciarini 3, Hackett, Polonara ne, Della Valle ne.

LITUANIA: Kalnietis 14, Gailius ne, Maciulis 19, Seibutis 6, Sabonis ne, Kavaliauskas ne, Jankunas 7, Javtokas 1, Valanciunas 26, Kuzminskas 13, Milaknis 9, Lekavicius ne.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy