Eurobasket 2015, Top e Flop dei Quarti di finale

Eurobasket 2015, Top e Flop dei Quarti di finale

Commenta per primo!

fiba.com
FLOP: 3: Kaspars Berzins Il lettone chiude il suo altalenante Europeo con una prestazione di certo non entusiasmante. Berzins, infatti, contro la Francia segna appena due punti (1/5 al tiro) perdendo tre palle in 16′. Soffre i suoi avversari anche in difesa, andando ad un fallo dall’espulsione. 2: Rudy Fernandez Se la Spagna riesce a capovolgere i favori dei pronostici battendo la Grecia e raggiungendo le semifinali non è certo merito suo. Non vede mai il fondo della retina (0/2), distribuisce appena un assist ed il suo +/- è negativo. In 19′ poteva fare meglio, ma la semifinale è in cassaforte e Rudy può sorridere lo stesso. 1: Vassilis Spanoulis Abbiamo avuto conferma che anche Vassilis è un essere umano. Lui che nei finali di partita è implacabile, che si esalta nelle partite decisive, stecca contro la Spagna e vede svanire il sogno di mettere una medaglia al collo. Negli ultimi minuti i suoi compagni lo cercano tanto, forse troppo, ma il greco non riesce ad invertire la tendenza. Chiude con 10 punti (4/14 al tiro, 1/5 dall’arco), 5 assist e 3 palle perse. Cogliamo l’occasione di inserirlo tra i “Flop” perchè capita davvero difficilmente.
fiba.com
TOP: 3: Jan Vesely Il #24 della Repubblica Ceca disputa la sua sesta partita su sette superando il 50% al tiro. Contro la Serbia ne infila 10 su 12 chiudendo con 23 punti, raggiunge la doppia doppia grazie ai 10 rimbalzi strappati e subisce ben 7 falli. L’unica pecca è il 3/7 ai liberi, ma un eventuale 7/7 difficilmente avrebbe permesso ai suoi di vincere questo incontro. E’ il giocatore da tenere più sott’occhio se vogliamo assicurarci il Preolimpico, senza ombra di dubbio. 2: Pau Gasol Pau? Ancora tu? Sì, onnipresente tra i “Top” e non per simpatia. Altra prestazione sontuosa per l’iberico che sgretola il sogno greco e trascina i suoi in semifinale. Anche ai quarti supera quota 20 punti (la quinta volta in sette match) mettendone a referto 27 con il 56% al tiro. A condire il tutto mettiamoci anche 9 rimbalzi, 3 assist e 2 stoppate ed il piatto è servito: è lui l’MVP di questi campionati europei. 1: Jonas Valanciunas Gioca la sua miglior partita di questo Europeo (proprio contro di noi?) finendo con il referto che recita 26+15. Segna 11 canestri su 13 tentativi (85%, sì ottantacinque), mettendone dentro alcuni apparentemente impossibili. La buona difesa di Bargnani non serve a fermarlo, il centro di Toronto porta i suoi in semifinale ed è l’MVP dei quarti di finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy