Eurobasket 2015: un terzo quarto perfetto basta e avanza, l’Italia centra il preolimpico

Eurobasket 2015: un terzo quarto perfetto basta e avanza, l’Italia centra il preolimpico

fiba.com

E alla fine fu preolimpico. In una partita scialba e con poche emozioni, come prevedibile, gli azzurri di coach Simone Pianigiani riscattano la delusione della sconfitta di ieri, imponendosi contro una modesta Repubblica Ceca. Vesely e compagni hanno il merito di resistere due quarti, prima di sciogliersi come neve al sole durante il terzo periodo, in cui gli azzurri firmano il decisivo break di 17-32 che spezza l’equilibrio in campo e pone fine all’Europeo dei nostri. Sugli scudi, ancora una volta, Andrea Bargnani: altra prova oltre i venti punti per il numero nove, ma soprattutto protagonista del parziale decisivo. In doppia cifra anche Gallinari (15pt+8rb), Gentile e Belinelli.

Italia: Cinciarini- Gentile-Belinelli-Gallinari-Bargnani

Rep.Ceca: Satoransky-Benda-Pumprla-Vesely-Schilb

IL SOLITO GENTILE, ITALIA AVANTI-Dimenticare quanto successo ieri, per prendersi un posto al preolimpico. Italia e Repubblica Ceca si sfidano per smaltire la delusione della giornata di ieri. Inizio contratto, con le due squadre che tendono a studiarsi, rispondendosi colpo su colpo. Satoransky da una parte e Belinelli dall’altra, suonano le danze in avvio di gara, scrivendo il 7-8 dopo tre giri di lancette. Vesely si mette in mostra con una gran schiacciata, ma l’inerizia non cambia con le due squadre sempre a contatto:  segna Bargnani, gli replica Schilb dall’arco, ma è il quinto punto di Gentile a valere il 15-17. Altri sei punti di fila di Vesely, già in doppia cifra, portano al comando i cechi. Cinciarini e Gallinari non ci stanno e proprio sul finire di tempo, firmano la parità (21-21). Anche nel secondo quarto le due squadre continuano con andamento lento e tanto equilibrio: botta e risposta tra Cusin e Vesely prima, Barton e Gentile poi, con il punteggio sempre fermo al 25-25. Satoransky s’iscrive dall’arco, Melli e Gentile salgono in cattedra, siglano il più due degli azzurri. Aradori dall’arco prova risponde al pari siglato da Schilb, ma è un fallo antisportivo sanzionato a Gentile a tenere incollati i cechi grazie al gioco da tre punti siglato da Houska. L’inchiodata di Belinelli e una bella giocata sulla sirena di Gallinari ci tengono comunque davanti, con i primi venti minuti in archivio sul 37-42.

TERZO QUARTO DA URLO, PREOLIMPICO CONQUISTATO-Welsch è il primo a trovare la via del canestro in apertura di terza frazione. L’Italia ha però un sussulto, sospinta da cinque punti di fila di Bargnani che valgono il 41-49, con il lungo azzurro che sale a undici punti sul proprio tabellino. Segna Satoransky, ma l’inerzia è tutta nostra con Gallinari che nel giro di sessanta secondi ci ricorda chi è il miglior 4 della manifestazione: il numero otto, prima concretizza in due punti l’assist di Belinelli, poi si mette in proprio e dall’arco buca la retina per il massimo vantaggio (43-54), costringendo i cechi al minuto di sospensione. La musica però non cambia, Bargnani continua nel suo show offensivo, siglando due triple consecutive che cacciano i nostri avversari sul meno diciassette (47-62). Vesely con una giocata da highlights prova a risvegliare i propri compagni, ma l’Italia amministra quanto accumulato, con Bargnani che mette il 2/2 e poi va a prendersi il meritato riposo in panchina. Aradori e Belinelli completano un terzo quarto da incorniciare: l’Italia c’è ed è più viva che mai, con il 54-74 che sigilla il terzo periodo. Negli ultimi dieci minuti la Repubblica Ceca prova con un break di 9-2 a riaprire la contesa, tornando a tredici lunghezze di distanza (63-76 al 33′). Pianigiani capisce che qualcosa non va, ributtando subito nella mischia prima Gallinari e poi Bargnani. E’ una mossa giusta, perchè ritroviamo l’allungo con Gentile e Bargnani. L’1/2 di Cincarini e la stoppata di Gentile sanno tanto di titoli di coda (65-81 al 37′). Gli ultimi tre giri di lancette servono solo per le statistiche, con il punteggio finale di 70-85.

MVP Basketinside.com: Bargnani

REP.CECA ITALIA 70-85

Repubblica Ceca: Satoransky 12, Schilb 8, Benda 2, Pumprla 3, Vesely 26; Welsch 4, Auda, Houska 5, Jelinek, Hruban 5, Barton 2, Sirina 3.

Italia: Belinelli 12, Aradori 7, Gentile 15, Gallinari 15, Bargnani 21, Cusin 4, Datome ne, Melli 4, Cinciarini 5, Hackett 2, Polonara, Della Valle.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy