EuroBasket 2017 – Semifinali: impresa Slovenia, crolla la Spagna

EuroBasket 2017 – Semifinali: impresa Slovenia, crolla la Spagna

Doncic e compagni demoliscono la nazionale iberica, finisce 72-92 per la squadra slovena. Il numero 77 sfiora la tripla doppia, con 11 punti, 12 assist e 8 rimbalzi.

di Gaetano Cantarero

Spagna  72 – 92  Slovenia (19-25; 45-49; 57-73)

E’ arrivato il momento delle migliori quattro d’Europa, Spagna e Slovenia aprono le semifinali di EuroBasket in una sfida che, viste le partite precedenti, appare più equilibrata che mai. Gli iberici sono alla decima semifinale europea consecutiva e vogliono bissare la vittoria del 2015, la Slovenia dal canto suo vuole sfruttare il momento di grazia di Luka Doncic che, insieme a Goran Dragic, hanno spinto la nazionale fino al penultimo atto della competizione.

Cronaca

Primi minuti di gara di studio alla Sinan Erdem Arena, con Marc Gasol che apre le marcature e Randolph che risponde dall’arco per il 2-3 della Slovenia. Nei primi tre minuti non succede altro, la squadra di Kokoskov prova ad allungare prima con Blazic e poi con Dragic, il primo vero strappo però al 6’ è merito della coppia Vidmar-Doncic per l’8-13. La squadra iberica prova a rispondere con il canestro di Pau Gasol che in due occasioni ricuce lo strappo, 12-17 all’ottavo minuto. Negli ultimi due minuti dal primo quarto le triple slovene, con Prepelic e Dragic,danno sicurezza alla squadra allenata da Kokoshov con la Spagna che resta attaccata grazie al Chacho Rodriguez e Oriola. Dopo 10 minuti Slovenia avanti di sei, 19-25.

Ad inizio secondo quarto la Spagna ha intenzione di rientrare subito forte nel match, si mettono in moto Rodriguez e Sastre dall’arco, poi quattro punti in fila di Hernangomez e al 14’ la squadra di Scariolo è sotto di 1, 29-30. La Slovenia è concreta in avanti grazie a Doncic e Dragic e i tentativi di recupero degli iberici vengono respinti, con la tripla del numero 77 che al 16’ significa 35-40. La Spagna riesce sempre ad arrivare ad un incollatura di distanza ma la Slovenia riesce a tenere il vantaggio con un buon Prepelic in fase offensiva e con la tripla di Zagorac e la schiacciata di Vidmar per il 38-47. La Spagna ha bisogno di rientrare prima della fine del tempo e riesce a mettere una pezza con Pau e Marc Gasol. Al termine del secondo quarto il punteggio è fermo sul 45-49.

Al rientro dalla pausa lunga la Spagna è in bambola, non riesce a trovare la via del canestro per quattro minuti e viene colpita dal parziale di 0-6 della Slovenia con Blazic e Vidmar. A nulla serve la marcatura di Rubio, Randolph risponde subito ed è 47-57 al 24’. Irriconoscibili i ragazzi di Scariolo che non difendono praticamente mai e vengono bucati puntualmente dagli sloveni, Doncic, Randolph, Dimec tagliano come il burro la difesa iberica e volano sul +16, 52-68, al minuto 28. Marc Gasol torna a segnare, lo stesso fa il Chacho Rodriguez, ma Randolph dall’arco e Doncic dalla lunetta tengono invariato il vantaggio a 10 dalla fine è 57-73.

Nell’ultimo parziale è Prepelic ad aprire lo score con la tripla del +19, la Spagna risponde con il parziale di 5-0 con Hernangomez e Rubio ma lo Slovenia è in fiducia e capisce di avere un’occasione unica per volare in finale. Prima Vidmar, poi cinque punti in fila di Goran Dragic e al minuto 34 arriva il +21 per la squadra di Kokoshov. L’obiettivo della Spagna è quello di ridurre il gap per provare a dare un senso al finale, Marc Gasol e San Emeterio ci provano ma ma Randolph è una presenza costante nel match e riporta i suoi a distanza, a 3:37 dalla fine è 67-88 per la Slovenia. La Spagna non ci crede più, Doncic sfiora la tripla doppia con 11 punti, 12 rimbalzi e 8 assist, ma ad Istanbul è storia, la Slovenia vince 72-92 e vola in finale, Scariolo e i suoi giocheranno la finalina di consolazione.

MVP BasketInside: Luka Doncic (11 punti, 12 rimbalzi, 8 assist)

Tabellino

Spagna: Gasol P., Rodriguez, Navarro, Rubio, Gasol M., Hernangomez W., Sastre, Vives, Oriola, San Emeterio, Hernangomez J., Abrines

Slovenia: Randolph, Rebec, Dragic, Nikolic, Prepelic, Muric, Blazic, Vidmar, Zagorac, Dimec, Canca, Doncic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy