Eurobasket- L’Italia sogna per 39 minuti, poi arriva la beffa nel supplementare

Eurobasket- L’Italia sogna per 39 minuti, poi arriva la beffa nel supplementare

Alla fine il cuore non basta. La squadra di coach Ricchini finisce con l’amaro in bocca al debutto nella competizione europa. Non basta infatti una gran prestazione, con la beffa del canestro subito sulla sirena che è costato carissimo alle azzurre, uscite sconfitte al supplementare. Diverse le giocatrici degne di menzione: dall’inizio super di Masciadri (15), fino alla grandissima prova di Giorgia Sottana (19). Nel mezzo tante protagoniste differenti, da Dotto a Gorini (entrambe autrici di 8 punti) passando per Ress (11pt+8rb). Tutto ciò però non è bastato a neutralizzare Leuchanka e compagne, con la numero undici mvp della contesa con 25 punti e 14 rimbalzi.

Italia: Sottana-Crippa-Masciadri-Fassina-Ress

Bielorussia: Snytsina-Likhtarovich-Verameyenka- Leuchanka-Harding

BIELORUSSIA AVANTI, MA L’ITALIA E’ VIVA! Avvio a ritmi molto blandi, con gli attacchi che stentano a decollare. Apre le marcature un canestro di Sottana, ma la Bielorussia risponde molto bene, con sette punti di fila che valgono il più cinque (2-7). Leuchanka rimpolpa il bottino, ma fortunatamente arriva una bomba di capitan Masciadri a spezzare il digiuno delle azzurre. Si sblocca anche Ress, brava a firmare il meno due, ma è la neo entrata Dotto con quattro punti di fila a timbrare il primo vantaggio delle azzurre sul 12-11. Botta e risposta tra Consolini e Verameyenka, che fissano il primo periodo sul 14-14. Anche la seconda frazione viaggia sui binari dell’equilibrio: Gorini da una parte, Harding dall’altra piazzano i canestri del 16-16, dopo due giri di lancette. Likhtarovich e Leuchanka provano a scrivere una mini fuga (18-24), ma una tripla di Masciadri seguita dai due punti di Sottana, tengono a contatto la formazione di coach Ricchini sul 23-25. Harding sale in cattedra col decimo punto personale, ma la reazione azzurra è di quelle veementi e sull’asse Ress-Masciadri-Sottana, si concretizza un nuovo vantaggio sul 32-31. L’ultimo acuto lo piazza però Troina, che realizza il 32-33 della prima metà di gara.

TANTE EMOZIONI, E’ OVERTIME- Nel terzo periodo è la Bielorussia a rientrare meglio: Leuchanka è on fire e in un amen trova due canestri di fila, obbligando Ricchini al minuto di sospensione. E’ una pausa che riporta ossigeno ma soprattutto idee sul fronte offensivo, con Zanoni a siglare il meno tre sul 34-37. Sottana e Masciadri rispondono a Verameyenka e Snytsina, ma è ancora quest’ultima a mandare a bersaglio un gioco da tre punti per il 39-44. L’Italia ha però un’altra faccia e finalmente impatta con il lay up di Zanoni e la tripla di Masciadri che valgono l’aggancio, portando questa volta la Bielorussia a volere timeout. Al rientro sono però ancora le azzurre a far la voce grossa, con Dotto autrice del nuovo sorpasso. Il finale è però tutto delle nostre avversarie che trascinate da Papova riscappano fino al 48-53 del trentesimo. Nell’ultima frazione è Gorini a suonare la carica, ma sono i primi tre punti di Gatti seguiti dai due di Formica a valere il pareggio. La partita è sempre più bella, Ress prima e Gorini poi tengono le formazioni ancora in parità. E’ancora la numero dieci in maglia azzurra a trovare la via del canestro per il 62-61, che carica la formazione di coach Ricchini. A reagire sono però le bielorusse, che prontamente trovano i punti che ricacciano a meno quattro le azzurre sul 62-66. Ricchini chiama così timeout e fa bene, perché al rientro c’è il meno due firmato da Ress. Il pareggio si concretizza poco dopo, con Dotto che non fallisce il pareggio a quota 66. Le biancorosse iniziano a innervosirsi, fallendo diversi attacchi. L’Italia invece continua nel suo momento d’oro e con Sottana, arriva l’arresto e tiro del sorpasso. Leuchanka in lunetta segna il meno uno, la imita Sottana con l’1/2 del 69-67 a 1’30’’ dal termine. Harding trova la parità a un minuto dal termiine, ma Ress riporta ancora avanti le azzurre con un gran canestro. La Bielorussia vuole così timeout, Leuchanka firma il 71-71 ma c’è spazio per altre emozioni. Sottana s’inventa il sorpasso a sei secondi dal termine, ma c’è ancora il tempo per un canestro di Likhtarovich, che a fil di sirena manda tutti al supplementare.

OVERTIME AMARO- L’extra time è una battaglia senza esclusione di colpi: Sottana mostra tutta la propria voglia di vincere, siglando subito il più due. Leuchanka replica con quattro punti di fila, ma è il canestro di Snytsina a dare un buon margine alla Bielorussia (75-79) a poco più di un minuto dal termine. Le azzurre sbagliano diversi attacchi, mentre Harding rimpolpa in vantaggio mettendo due possessi pieni di scarto. I liberi di Leuchanka valgono i titoli di coda (76-83), col verdetto finale che recita 76-85.

MVP BASKETINSIDE.COM: Leuchanka

ITALIA 76 BIELORUSSIA 85 (14-14, 18-19, 16-20, 25-20, 3-12)

Italia: Consolini 5 (2/5), Fassina (0/2, 0/1), Dotto 8 (3/7), Sottana 19 (8/14,0/3), Gatti 3 (0/1, 1/1), Zanoni 5 (2/4, 0/1), Gorini 8 (4/4), Masciadri 15 (0/2, 4/7), Laterza ne, Crippa (0/1), Ress 11 (5/11, 0/1), Formica 2 (1/3). All: Ricchini
Bielorussia: Papova 9 (3/3, 0/3), Kudrashova ne, Snytsina 14 (4/10, 2/8), Rytsikaeva ne, Likhtarovich 12 (3/5, 1/6), Ziuzkova (0/1 da tre), Verameyenka 4 (2/5, 0/3), Leuchanka 25 (8/14), Harding 16 (7/15), Troina 5 (1/3, 1/2), Trafimava ne, Ivashchanka ne.

Tiri da 2: Ita 25/54, Bie 28/55; Tiri da 3: Ita 5/14, Bie 4/23; Tiri liberi: Ita 11/18, Bie 17/21. Rimbalzi: Ita 34, Bie 55; Assist: Ita 12, Bie 20

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy