Italia – Islanda, post partita: le parole di Hackett a Sky Sport

Italia – Islanda, post partita: le parole di Hackett a Sky Sport

Commenta per primo!

Daniel Hackett è stato intervistato nel post partita vs l’Islanda, queste le sue parole:

“Era importante vincere dopo la partita no di ieri perchè contro la Turchia non abbiamo disputato una buona prova. Oggi c’era un po’di tensione perchè poteva essere un disastro un’eventuale sconfitta. Loro non sono una squadra facile perchè son tutti piccoli che cambiano continuamente le marcature. Sono molto rapidi e già avevano messo in difficoltà la Germania. Ci vuole un po’ di pazienza e continuare a macinare gioco. Questa è una squadra con tanti giocatori talentuosi in fase offensiva. Dobbiamo capire che forse il sacrificio difensivo è quello che conta maggiormente rispetto un tiro in più per sè in attacco. Ieri l’abbiamo imparato con una sconfitta, oggi siam riusciti a far qualcosa di meglio ma non basta ancora. Ora ci aspettano partite difficili”.

– Per quanto riguarda il tuo ruolo, quanto è difficile capire in base al momento del match da chi andare viste le diverse opzioni disponibili?

” Penso sia come guidare una Lamborghini. Non l’ho mai guidata, però immagino sia difficile. Divido il ruolo con Cincia che anche lui è abituato a tenere la palla in mano giocando trentacinque quaranta minuti a partita come io facevo a Milano. In questa situazione siamo qui per sacrificarci e cercare di vincere qualche partita. Non è sempre facile ma noi ci vogliamo credere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy