Le avversarie dell’Italia: FRANCIA

Le avversarie dell’Italia: FRANCIA

Commenta per primo!

 

Dopo l’argento olimpico di Sydney, la Francia e’ andata a medaglia (bronzo) solo nell’Europeo del 2005 nonostante una generazione ricca di giocatori NBA; un dato curioso ha caratterizzato gli ultimi 4 Campionati europei dei cugini d’Oltralpe: Parker e soci hanno perso sempre dalla squadra che poi ha conquistato il titolo.

Il playmaker degli Spurs sarà la stella della squadra anche in Lituania, dove coach Collet avrà uno dei quintetti più forti in assoluto: Diaw, Noah, Batum e Gelabale garantiscono un mix di atletismo e talento senza eguali ad EuroBasket 2011. L’incognita per i francesi e’ rappresentata da una panchina poco profonda: i forfait di Mickael Pietrus e Turiaf (infortunio) abbassano le quotazioni di un gruppo, che pero’ ha già dimostrato di poter competere con tutte le migliori d’Europa.

 

 

Il roster

 

Joakim Noah – ’85, 2.11, C, Chicago Bulls (NBA)

Figlio del grande tennista Yannick, e’ alla sua prima esperienza con la maglia della Nazionale. Personalita’ forte e carismatica, e’ stata una delle ragioni principali della crescita dei Bulls nelle ultime stagioni; giocatore energico, in grado di dominare fisicamente la maggior parte dei pari ruolo in Europa

 

Nicolas Batum – ’88, 2.01, GF, Nancy

Talento sopraffino, in grande crescita negli ultimi anni in cui si e’ affermato anche in NBA. Riconosciuto come difensore di primo livello, Batum può’ essere un fattore in attacco giocando nello spot di guardia contro giocatori molto meno dotati fisicamente

 

Steed Tchicamboud – ’81, 1.93, G, Chalon-Sur-Saône

Richiamato al posto dell’infortunato Diot, Collet gli dara’ pochi minuti per aumentare la pressione difensiva e tenere alti i ritmi in attacco

 

Andrew Albicy – ’90, 1.77, PG, Paris Levallois

Piccolo playmaker, noto per aver fatto impazzire Rubio all’esordio del Mondiale 2010; il suo compito sarà quello di dare pressione sul portatore di palla nei minuti in cui Parker avrà bisogno di rifiatare

 

Tony Parker – ’82, 1.88, PG, San Antonio Spurs (NBA)

Alla soglia dei 30 anni, torna a guidare i Bleus dopo aver saltato il Mondiale turco; dopo aver vinto 3 volte il titolo NBA, nominato MVP delle Finals 2007, Parker e’ alla ricerca di un successo con la Nazionale per coronare una carriera straordinaria. Le sue prestazioni nelle amichevoli di preparazione confermano le forti motivazioni di TP

 

Florent Pietrus – ’81, 2.02, PF, Valencia (ESP)

Assente il fratello Mickael, provera’ a dare il suo contributo uscendo dalla panchina; non e’ di certo un talento offensivo, ma e’ un gran lavoratore oltre che un difensore temibile per gli avversari

 

Nando De Colo – ’87, 1.95, G, Valencia (ESP)

L’avvio di carriera e’ stato quello di un predestinato: fu protagonista appena ventenne già al primo anno a Cholet e in un paio di stagioni si e’ guadagnato la chiamata al Draft NBA. Gli Spurs lo hanno lasciato in Europa per affinare le sue doti di playmaking, ma De Colo e’ quasi pronto alla sfida Oltreoceano

 

Boris Diaw – ’82, 2.03, F, Charlotte Bobcats (NBA)

Giocatore unico per versatilità e gioco di squadra, e’ sbarcato in NBA poco più che ventenne: da sempre molto disponibile con la Federazione francese, si prepara a vivere un’altra estate da protagonista per smentire i critici che lo accusano di essere troppo discontinuo

 

Ali Traoré – ’85, 2.05, FC, Lokomotiv Kuban (RUS)

Richiamato dopo l’infortunio di Turiaf, l’ex Roma ha l’opportunità di ritagliarsi uno spazio nelle rotazioni del suo allenatore; e’ un attaccante temibile, grazie all’ambidestrismo che fa di lui un pericolo costante nel pitturato

 

Mickael Gelabale – ’83, 2.02, F, Spirou Charleroi (BEL)

Atleta dalle straordinarie doti difensive, ha un buon QI cestistico; sbarcato in NBA giovanissimo, la sua ascesa e’ stata frenata da un grave infortunio al ginocchio. Il ritorno in Europa lo ha riportato ai massimi livelli e non e’ da scartare l’ipotesi di un secondo viaggio negli States

 

Kevin Seraphin – ’89, 2.05, C, Washington Wizards (NBA)

Altro atleta nel roster francese, Seraphin e’ reduce dalla prima stagione NBA in cui ha avuto poco spazio. La sua presenza nel gruppo e’ importante negli allenamenti, dove e’ un buon avversario per gli altri lunghi

 

Charles Kahudi – ’86, 1.97, F, Le Mans

Sorprendente la sua chiamata nei 12, la prima in una competizione così importante; giocatore molto versatile, buon difensore, dovra’ farsi trovare pronto nei pochi minuti che Collet potrebbe riservargli

 

Altezza media: 1.98

Eta’ media: 26,1

 

Amichevoli pre-Europeo (9 V, 1 P)

Francia – Canada 106-44 (Diaw 16)

Francia – Canada 86-69 (Parker 16)

Francia – Spagna 53-77 (Parker 15)

Francia – Gran Bretagna 82-60 (Parker 23)

Francia – Australia 71-67 (Parker 27)

Francia – Cina 76-59 (De Colo, Seraphin 14)

Francia – Croazia 83-60 (Parker 12)

Francia – Serbia 80-77 (Parker 24)

Francia – Bosnia Herzegovina 80-65 (Parker 21)

Francia – Belgio 74-44 (Batum 18)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy