Teletovic trascina la Bosnia alla vittoria sul Montenegro

Teletovic trascina la Bosnia alla vittoria sul Montenegro

Commenta per primo!

La sfida tra Bosnia and Herzegovina e Montenegro apre il programma del Gruppo C. La Bosnia cerca conferme dopo la discreta prova, nonostante la sconfitta, messa in mostra contro la Grecia. Il Montenegro vuole invece bissare la vittoria ottenuta ieri dopo un supplementare contro la Macedonia migliorando, se possibile, la qualità del gioco espresso sul parquet. Hadži? manda in campo Vasiljevic, Domercant , Dedovic, Teletovic e Kikanovic mentre Radonjic lascia le chiavi del gioco nelle mani di Cook che dovrà supportare Bakic, Dasic, Dragicevic e Vucevic per un quintettone di kg e centimetri. Da segnalare sugli spalti una nuda e rumorosa rappresentanza bosniaca.

Primo quarto – Il primo possesso della gara è per il Montenegro che trova subito due punti da sotto con Dragicevic. La Bosnia non sta a guardare e Domercant spara la prima bomba della gara per il 3-2. Teletovic e Cook muovono il tabellino dopo diversi errori per parte e gli attacchi tornano così a segnare. La Bosnia sale 10-6 con le conclusioni di Kikanovic e Domercant ma Dasic accorcia le distanze. Kikanovic è bravo dalla media ma una bella giocata di Cook e una palla persa della sua nazionale riportano il Montenegro avanti (12-13). Ci pensano i soliti Teletovic e Kikanovic a sbloccare la situazione con un 6-0 di parziale che fa salire la Bosnia a +5 (18-13). Due errori in lunetta di Pekovic ed un attacco sporco del Montenegro concedono alla Bosnia di tenere aperto il parziale. Dedovic attacca dal palleggio il compagno di club Dasic e trova un 2/2 dalla lunetta (20-13). L’accenno di pressing bosniaco viene battuto facilmente dall’attacco montenegrino che ferma l’emorragia con la schiacciata di Pekovic che sembra scuotere i suoi. Il canestro da fuori di Dedovic viene infatti seguito dal canestro di Pekovic e dalla conclusione a segno di Bjelica (22-19). Un positivissimo Kikanovic segna al rientro dal time-out e stoppa Pekovic pronto ad una facile segnatura. Dedovic in lunetta fa 1/2 ed il quarto si chiude con la Bosnia avanti 25-19.

Secondo quarto – Dedovic riprende da dove aveva finito il primo quarto segnando da fuori in sospensione seguito dal compagno Bajramovic che ruba palla e schiaccia in campo aperto (29-19). Radonjic abbassa il quintetto nel tentativo di fermare uno scatenato Dedovic ma nemmeno la mossa Scepanovic sembra funzionare visto che la guardia romana trasforma, dopo essersi preso la linea di fondo, due liberi e smazza un assist per Bajramovic che allunga a +13 con un tiro libero per il primo massimo vantaggio Bosnia. Dasic, seguito da Bjelica, sblocca i suoi con canestro da sotto. Gordic segna dalla media e annulla con una tripla la precedente bomba di Omar Cook. Il Montenegro torna a segnare con un’altra bomba di Scepanovic ma Ikonic è spietato copiando la guardia montenegrina (40-29). Gordic e Dedovic, alla faccia del pesante terzo fallo fischiato a Kikanovic, riscavano il distacco tra Bosnia e Montenegro (44-31) costringendo Radonjic al time-out. Al rientro in campo il centrone bosniaco Jazvin commette fallo antisportivo che regala al Montenegro il 2/2 di Pekovic e possesso. Nell’azione seguente Lamonica fischia un dubbio fallo ancora su Jazvin mandando il lunetta Dragicevic. La Bosnia si rialza, dopo aver subito un canestro di Pekovic e altri liberi di Dragicevic, grazie ad una bomba di Dedovic ben servito da Gordic. I liberi la fanno da padrone con Teletovic e Pekovic autori entrambi di un 1/2 che mantiene il punteggio sul +9 Bosnia (48-39). Dopo Kikanovic, anche un positivo Gordic commette il terzo fallo concedendo due punti a Jeretin. L’ultimo attacco di Domercant scheggia solo il ferro. A fine secondo quarto la Bosnia guida 48-41 sul Montenegro.

Terzo quarto – Dasic, dopo un minuto di “ciapa no”, sblocca i suoi con la bomba del -4 ispirando anche il successivo -2 di Pekovic (48-46) che costringe Hadži? al minuto di sospensione. Nemmeno il time-out ferma il break montenegrino: Jeretin mette la freccia e sorpassa segnando consecutivamente una tripla e un tiro da fuori (48-51). Piove sul bagnato per la Bosnia che si vede fischiare anche il 4° fallo di Kikanovic che manda in lunetta Pekovic. Le triple di Ikonic e Vasiljevic, giunte dopo il canestro dalla media di Dragicevic, scuotono la Bosnia che si riporta in parità sul 54-54. Teletovic mette il punto esclamativo dopo aver ricevuto un bell’assist schiacciato a terra di Ikonic riportando avanti i suoi (56-54). Il Montenegro si riporta sotto con il canestro di Vucevic ed il libero di Dragicevic ma la bomba di Vasiljevic rimette due punti tra la Bosnia ed i montenegrini. Due punti che diventano sei dopo i liberi di Ikonic e lo scippo a metà campo di Dedovic (64-58). Lo stesso Dedovic, dopo aver stoppato Pekovic, segna rispondendo al tap-in di Vucevic. Cook con una bomba e Pekovic da sotto riavvicinano ad un solo punto di distanza il Montenegro che dalla lunetta pareggia e sorpassa grazie ai liberi segnati dal neo-playmaker dell’EA7 Emporio Armani Milano. Il parzialone di inizio quarto permette al Montenegro di chiudere il quarto davanti alla Bosnia 67-68.

Quarto quarto – Cook illumina i compagni smazzando assist importanti che permettono subito in apertura di frazione il 67-71. La Bosnia è pasticciona ma Teletovic si carica sulle spalle il peso offensivo dei suoi segnando otto punti consecutivi (75-73). Jeretin risponde con un piede sulla linea ma Teletovic è spietato e segna anche il suo undicesimo punto consecutivo (e terza bomba fuori logica di fila) per il 78-75. Teletovic rifiuta il tiro e offre a Bajramovic la penetrazione che costringe al time-out il Montenegro (80-75). Cook arma la mano da tre ma Gordic segna da 8 metri annullando la conclusione del milanese. La Bosnia sale a +8 con una tripla del solito immenso Teletovic (86-78). Radonjic continua con il quintetto alto ma viene punito da Dedovic che attacca in penetrazione Dasic. La bomba di Jeretin ed il canestro in penetrazione di Cook danno aria ai montenegrini che vengono però scossi dalla bomba dal palleggio di Gordic a due minuti dalla fine (91-83). Dasic prova a fare il Teletovic ma trova solo un canestro da due prima del fallo a rimbalzo di Bakic che manda Gordic in lunetta: 1/2. A 36 secondi dal termine Mihailovic prende coraggio ma non trova la bomba che avrebbe riaperto la gara. Vasiljevic e la preghiera  da metà campo, che si ferma però solo sul ferro, di Dasic consegnano la prima vittoria in questo europeo per la Bosnia and Herzegovina che sconfigge 94-83 un volenteroso Montenegro.

BOSNIA AND HERZEGOVINA vs MONTENEGRO  94-86
Bosnia and Herzegovina: Gordic 14, Nesovic ne, Jazvin, Ikonic 9, Milosevic ne, Bavcic, Vasiljevic 9, Kikanovic 9, Teletovic 23, Domercant 6, Dedovic 19, Bajramovic 5. All: Hadži?.
Montenegro: Vucevic 6, Jeretin 12, Bakic, Scepanovic 3, Borisov, Mihailovic, Cook 16, Vranes, Bjelica 6, Dragicevic 13, Pekovic 16, Dasic 14. All: Radonjic.

MVP BASKETINSIDE: Mirza Teletovic – Bosnia and Herzegovina
L’ultima frazione ha fatto uscire il campione vero. Il talentuoso tiratore bosniaco ha trascinato i suoi, nel momento di maggiore difficoltà, verso una solida vittoria. 14 punti solo nell’ultimo quarto con quattro bombe segnate in fila, giù il cappello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy