Italia vincente al Palaverde, Olanda mai in partita

Italia vincente al Palaverde, Olanda mai in partita

Gli azzurri vanno in vantaggio sin dal primo minuto e non perdono mai il controllo del match.

di Gianmarco Tonetto

ITALIA – OLANDA 80-62 (26-13, 45-34, 63-48)

 

È un Palaverde sold out ad accogliere gli azzurri di coach Sacchetti per questo importantissimo match di qualificazione ai mondiali 2019 in Cina. L’Italia si affaccia a questa gara da capolista avendo vinto i precedenti due incontri con Romania e Croazia, l’Olanda invece ha un record di 1-1 avendo vinto con la Croazia e perso con la Romania, quindi vincendo stasera Vitali e compagni metterebbero una seria ipoteca sul passaggio del turno. La partita è a senso unico con l’Italia avanti sin dal primo minuto con una tripla di Della Valle, i ragazzi di Sacchetti si dimostrano maggiormente concentrati e riescono a contrastare il vantaggio di centimetri e chilogrammi degli olandesi. La chiave della vittoria è il gioco di squadra sia in attacco che in difesa: nella metà campo offensiva gli azzurri fanno circolare bene la palla e arrivano spesso e volentieri a tiri ad alta percentuale, mentre in quella difensiva grazie a puntuali aiuti e recuperi costringono gli orange a grossolani errori. Una vittoria importante che permette ai nostri di mantenere il comando in solitaria del girone ed essere un passo più vicini alla Cina. Appuntamento a lunedì contro la Romania.

PRIMO PERIODO: il quintetto iniziale degli azzurri è costituito da Vitali, Della Valle, Abass, Pascolo e Burns, mentre gli orange schierano Hammink, De Jong, Kloof, Van der Mars e Schaftenaar. A rompere il ghiaccio è Amedeo Della Valle con un arresto e tiro da tre punti, al quale fa seguito la realizzazione di Burns, i Paesi Bassi dal canto loro arrivano a segnare dal pitturato con Van der Mars e SChaftenaar (6-4, 8:00). La partita si rivela fin da subito ad alto ritmo e l’Italia si ritrova a +10 già a metà della prima frazione di gioco con l’Olanda che, insistendo a voler giocare nel pitturato, si scontra con il muro difensivo azzurro (14-4, 5:00). Entrambi i coach danno fondo alle proprie panchine, per coach Van Helftener il piano partita non cambia, i suoi continuano ad attaccare dal post, ora con più produttività e riescono a guadagnarsi due viaggi in lunetta; per Sacchetti anche cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia, infatti Flaccadori piazza due triple pesantissime che rispediscono l’Olanda in doppia cifra di svantaggio (24-12, 1:20). Il primo quarto si conclude con due viaggi in lunetta, una per squadra, che mandano le formazioni al primo mini riposo sul 26-13 per l’Italia.

SECONDO PERIODO: gli azzurri si affidano alla sapiente regia di Luca Vitali che gioca col cronometro in testa trovando sempre la soluzione migliore per un tiro ad alta percentuale, mentre il protagonista orange è Van der Mars, ma è proprio un assist al bacio di Vitali per Pascolo che costringe coach Van Helferen a chiamare time out con i suoi precipitati a -15 (35-20, 6:00). L’Olanda rientra in campo con più energia e aggressività e con due spettacolari tap-in schiacciati firmati da Kloof e Schaftenaar non lascia altra scelta a Sacchetti se non quella di chiamare un minuto di sospensione (36-24, 4:45). Le percentuali italiane si abbassano e i ragazzi in arancio colgono l’occasione per accorciare fino al -9, ma un’immediata tripla di Brian Sacchetti rispedisce al mittente le velleità di rientro olandesi (43-29, 1:30). Non è tutto rose e fiori per gli azzurri, però, che infatti si trovano costretti a gestire la tegola rappresentata dal terzo fallo di Sacchetti. Il primo tempo si conclude con un gioco da tre punti finalizzato da Oudendag che manda le squadre alla pausa lunga con il punteggio sul 45-34.

TERZO PERIODO: il secondo tempo si apre con un parziale di 7-0 per l’Italia chiuso soltanto da un terzo tempo in transizione di Franke dopo una serie infinita di conclusioni spente sul ferro per gli olandesi (52-36, 5:30). In questa terza frazione Flaccadori e compagni senza tanti clamori, ma facendo bene le piccole cose e cercandosi moltissimo con extra pass si ritrovano alle soglie del +20, con l’Olanda un po’ in balia della situazione e decisamente imprecisa, non soltanto al tiro, ma anche nel trattamento di palla (57-38, 1:30). Gli orange ci riprovano con un altro 2+1 do Oudendag e il periodo si conclude con un circus shoot di Della Valle che si spegne sul ferro, all’ultima pausa il tabellone dice 63-48 per gli azzurri in totale controllo.

QUARTO PERIODO: nell’ultimo periodo il gioco si assopisce, l’Italia mantiene la barra a dritta concentrandosi più in difesa che in attacco dove il gioco diventa più lezioso con una circolazione di palla più lenta. I Paesi Bassi però non riescono mai a rientrare da quel -15, che per Folloy & co rappresenta la soglia di controllo e, anzi, continua commettere molti errori e a non trovare le misure alla difesa italiana andando spesso e volentieri a forzare il tiro con Kloof (70-52, 5:00). Gli ultimi cinque minuti di partita hanno ben poco da dire, l’Italia raggiunge il massimo vantaggio di +21 con la tripla di un ispiratissimo Abass (73-52, 4:00), e trova anche il tempo di dare spettacolo. Una partita mai in discussione che si conclude con la vittoria azzurra per 80-62.

MVP BASKETINSIDE: Amedeo Della Valle (22 punti, 4 rimbalzi, 3 assist, 2 rubate)

ITALIA: Della Valle 22 (2/2, 3/9), Fontecchio 3 (1/1 da 3), Biligha 4 (1/2 da 2), Vitali L. 7 (1/2, 1/3), Gaspardo (0/1 da 3), Filloy 4 (2/4,0/3), Pascolo 4 (2/5, 0/1), Flaccadori 10 (2/3, 2/3), Abass 13 (2/3, 1/5), Vitali M. (0/1 da 2), Burns 8 (1/4, 1/5), Sacchetti 5 (1/4 da 3).

OLANDA: Franke 5 (2/6, 0/2), Williams 3 (1/5, 0/2), De Jong (0/2, 0/4), Kloof 10 (3/6, 0/4), Hammink (0/2 da 2), Van der Mars 8 (3/5 da 2), Schaftenaar 17 (3/5, 3/4), Oudendag 6 (2/4 da 2), Bieshaar 1, Voorn 3 (0/3, 1/1), Kok 6 (3/3 da 2), Slagter 3 (0/2, 1/2).

NOTE: pq 26-13, sq 45-34, tq 63-48. Tiri liberi: Italia 24/26, Olanda 13/22. Rimbalzi: Italia 37 (Burns 3+4), Olanda 44 (Kloof 3+6). Assist: Italia 17 (Filloy 6), Olanda 12 (Dee Jong 4).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy