MaxiBasket, verso i Mondiali – gli Azzurroni over 45, 50 e 55 alla scoperta dell’America

MaxiBasket, verso i Mondiali – gli Azzurroni over 45, 50 e 55 alla scoperta dell’America

Commenta per primo!

Agosto riporta come ogni anno le competizioni del maxibasket, e gli azzurri d’epoca sono pronti ad attraversare l’Atlantico per partecipare ai campionati mondiali di maxibasket, giunti alla 13.a edizione, in programma a Orlando, Florida, dal 20 al 30 agosto.

Le partite si svolgeranno a Disney World, nellESPN World Wide of Sports, un favoloso complesso di impianti sportivi. In questo paradiso Usa degli sport, che si estende su una superficie di 89 ettari, il basket occupa un posto importante accanto a baseball, football americano, golf, pallavolo, atletica leggera e calcio, solo per citare le discipline più popolari. Anche i calciatori della Roma, da quando il presidente è l’italo-americano James Pallotta, sono stati ospitati qui per allenamenti.

Tre formazioni italiane – Tre sono le squadre italiane che cercheranno di tenere alto l’onore del nostro basket, due nella categoria Over 50 e una in quella Over 45. In queste categorie l’Italia è campione mondiale in carica, ed è normale che i nostri puntino alla riconferma, addirittura negli Usa, cioè nella patria del basket. Attenzione, però: si sbaglia di grosso chi pensa che a Orlando saranno in lizza molte squadre Usa, decise a fare piazza pulita di tutte le medaglie d’oro.

In Florida le formazioni a stelle e strisce saranno pochissime. I motivi sono vari: negli Stati Uniti le rappresentative nazionali non hanno nemmeno un decimo del prestigio che hanno nel resto del mondo; gli yankee considerano da sempre la NBA il vero campionato del mondo, e solo dopo aver subito cocenti sconfitte, si sono convinti a prendere sul serio le altre rassegne mondiali; fatta eccezione per Olimpiadi e Mondiali, delle altre competizioni internazionali se ne fregano; anche se negli Usa si gioca (e bene) a tutte le età, il movimento della FIMBA è poco sviluppato, anche per il fatto che le competizioni sono organizzate per nazionali; le uniche formazioni che vi partecipano da sempre sono quelle dai 60 anni in su, abbonate alle medaglie d’oro.

Quest’anno gli statunitensi faranno uno strappo alla regola mandando in campo due squadre nella categoria Over 55, una nella Over 50 e una nella Over 45. Sono poche, ma saranno toste di sicuro.

Chi va a Orlando alla scoperta dell’America del basket, in realtà scopre il Sudamerica: su 200 squadre iscritte (nuovo record dei mondiali) saranno ben 133 le squadre dell’America Latina, cioè di Sud e Centroamerica. Le formazioni Usa sono 10 in tutto, 6 delle quali dalla categoria Over 55 alla Over 75. La lingua più parlata sarà lo spagnolo. Nella categoria Over 40 maschile, tanto per fare un esempio, le squadre latino-americane sono 11 su 15, e ben quattro sono argentine. Del resto la federazione del Maxibasket è nata in Argentina.
 Ma veniamo alle formazioni italiane, cominciando dagli azzurroni Over 50 di coach Alberto Bucci. Carera, Solfrini, Tirel, Ponzoni, Bullara, Mario Boni, Montecchi, Tortù sono i reduci dalla conquista dell’oro a Salonicco. Un altro reduce aureo è Venturi, un cinquantenne così tosto che a Salonicco aveva conquistato il titolo mondiale con la nazionale  Over 40 e che ora torna nella sua categoria. A questi si aggiungono Larry Middleton,  che ritorna in azzurro dopo aver conquistato il titolo europeo Over 45 a  Zagabria nel 2010, e Stefano Sbarra, che ha esordito nella nazionale Over 50 alla World League di Zara in aprile. Absolute beginner è Fausto Bargna, che rinforza il reparto dei lunghi.

La formazione di Bucci è stata inserita in un girone in cui dovrà vedersela con tre avversarie centroamericane: Portorico, Costarica e Panama. I portoricani sono gli avversari più temibili. Ecco la formazione
ITALIA A Over 45: Piero Montecchi, Stefano Sbarra, Larry Middleton, Roberto Bullara, Marco Tirel, Peppe Ponzoni, Marco Solfrini, Maurizio Venturi, Flavio Carera, Roberto Tortù, Fausto Bargna.
Coach Alberto Bucci, vice Umberto Anzini.

L’altra formazione nostrana Over 50 è l’Italia B, condotta da coach Vincenzo Ritacca, che due anni fa condusse al successo la Over 45 nel mondiale di Salonicco. La squadra stata inserita in un girone non facile che comprende la Slovenia vicecampione del mondo, Serbia e Costarica B, entrambe ben attrezzate. Di queste formazione fanno parte illustri ex degli azzurri di coach Bucci: Morandotti , Gay (entrambi vincitori di un oro europeo nel 2008) Medagliato d’oro è anche il cannoniere Angeli, oro nella Over 45 nel 1912 e nella World Champion a Zara in aprile. A parte le qualità tecniche, il cinquantenne Angeli meriterebbe una medaglia per l’incredibile  forma fisica, che gli permetterebbe   di eccellere anche nella categoria Over 40. Questa la formazione :
Alessandro Angeli, Stefano Gherardi , Roberto Gianni, Giuseppe Stama, Ricky Morandotti, G. Monca, Luca Silvestrin, Valerio Tubertini, Giovanni Calcagnini, Dan Gay. Coach Vincenzo Ritacca, Ass. coach Giacomo ‘Jack’ Borsari.
Aggiungiamo che la categoria Over 50 è la più affollata, con 22 formazioni partecipanti, distribuite in 8 gironi. Teste di serie, oltre all’Italia di Bucci, sono Russia, Argentina A, Slovenia, Perù, Cile e Usa.

L’Italia Over 45 allestita da Luca Allegrini e allenata da coach Andrea Nobili si presenta a Orlando con la fondata speranza di  continuare una tradizione tutta d’oro. Questa categoria è infatti dominata dagli italiani, che dal 2008 a oggi non hanno mai perso un titolo – europeo o mondiale che fosse. Tanto per ribadire il concetto, gli Over 50 di Allegrini hanno conquistato in aprile a Zara la medaglia d’oro nella World League. In quell’occasione a dirigerli in panchina si è scomodato addirittura Dan Peterson.
Con 18 squadre iscritte, a Orlando è affollata anche la categoria Over 45. L’Italia è stata inserita in un girone che comprende Germania, Repubblica Ceca e Argentina C. Le teste di serie sono Argentina A, Russia, Cile e Brasile e ovviamente Italia. Occhio agli Usa, che per la prima volta scendono in campo in una categoria così giovane. La squadra è composta da elementi ben collaudati, parecchi dei quali hanno maturato un’ottima esperienza internazionale negli anni scorsi con coach Bucci. Ecco la formazione:
ITALIA OVER 45 – Francesco Donati, Gigi Delli Carri, Massimo Zeppa, Stefano Carletti, Pino Corvo, Angelo Antonucci, Luca Allegrini, Eduardo Mazzella, Tommaso Giannini, Steve Carney, Danilo del Cadia, Eugenio Capone. Coach Andrea Nobili.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy