Mondiali MaxiBasket 2015 – Verso la finale Over 50 con Ricky Morandotti: “Contro gli USA senza paura”

Mondiali MaxiBasket 2015 – Verso la finale Over 50 con Ricky Morandotti: “Contro gli USA senza paura”

Commenta per primo!

Domani ci giochiamo la medaglia d’oro in finale contro gli Usa, e abbiamo la faccia tosta di sfidarli a casa loro, senza complessi di inferiorità. Mi sembra un sogno, ma è una bellissima realtà, che la nostra squadra ha costruito partita dopo partita fino alla vittoria in semifinale contro la Croazia per 81-70. Anche la Croazia, come gli Stati Uniti, ha un grande prestigio internazionale, eppure in campo siamo stati superiori. D’altra parte il nostro percorso qui a Orlando è stato difficile fin dall’inizio. Basti dire che nelle prime due gare abbiamo dovuto affrontare la Slovenia vicecampione del mondo e la Serbia. Non ci siamo mai persi d’animo, abbiamo lottato e ogni volta, contro il pronostico abbiamo vinto. Il fatto di aver superato in partenza prove durissime ci ha forse spianato la strada; certamente ci ha dato fiducia, e quando abbiamo affrontato i campioni del mondo uscenti dell’Italia A eravamo carichi. La sfida con i nostri connazionali in un derby carico di emozioni è stato l’ostacolo più difficile da superare, a testimonianza del prestigio che ha il basket di noi azzurri d’epoca nel mondo.

Quella vittoria  ci ha dato definitivamente la convinzione che nessun obiettivo ci era precluso. E nella semifinale con la Croazia la nostra squadra ha fatto valere la compattezza che si è andata consolidando giornata dopo giornata  in questi mondiali a Orlando.  Fin dalle prime battute abbiamo fatto vedere chi siamo, abbiamo preso il comando e non lo abbiamo più mollato. Anche stavolta il nostro “Mister 25” Angeli si è confermato alla sua maniera, anzi ha fatto di meglio mettendo dentro 27 punti. Accanto a lui Titti Stama  con una prestazione da incorniciare, 8 su 12 al tiro e una difesa da mastino sugli avversari che via via gli sono stati affidati. E sotto canestro è stato un piacere per me  collaborare con Calcagnini  e Dan Gay nella lotta ai rimbalzi, in cui ci siamo imposti contro avversari molto forti.

Tutti hanno dato il loro contributo al meglio. Questi i punteggi individuali: Angeli 27, Stama 22, Gianni 4, Gherardi 4, Zonca 4, Silvestrin, Calcagnini, Tubertini 4, Gay 7, Morandotti 10.

Accanto all’Italia A, che si è iscritta a questi mondiali di Orlando da campione mondiale in carica, noi siamo l’Italia B. Siamo orgogliosi della B, che significa per noi basket, o buon basket. Ora è nostro compito raccogliere l’eredità mondiale che ci lascia l’Italia A e riportarlo in Italia. Sarà dura, ma erano dure tutte le altre partite che abbiamo fatto.
A tutti gli appassionati di basket diamo appuntamento domani, domenica. Potete vederci in Streaming Tv sul sito www.Fimba.net alle 19, ora italiana. Buon divertimento, vi assicuriamo che ce la metteremo tutta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy