AfroBasket 2015, Ottavi – Tutto troppo facile per Egitto e Mali, Angola e Tunisia vincono all’ultimo respiro

AfroBasket 2015, Ottavi – Tutto troppo facile per Egitto e Mali, Angola e Tunisia vincono all’ultimo respiro

Commenta per primo!
fiba.com

EGITTO – ZIMBABWE 102-62 (23-12, 26-17, 22-11, 31-22)

EGI: K. KHALIFA 6 (+7 rimb e 5 ass, 1/4 da 3), E. AMIN  18 (8/11 dal campo in 18′), A. GENDY 12 (5/8 al tiro, 2/5 da 3 in 17′) ,R. GUNADY  3, I. ELGAMMAL 17 (4/9 da 3 in 16′), A. TAWFIK  2 (+6 ass), A. AHMED 4 (+6 rimb, 2/7 dal campo), Y. SHOUSHA 16 (5/9 dal campo, 3/5 da 3 in 19′), R. ABDALLAH 11 (in 14′), A. ELMARAGI 5, A. MAREI 9 (+8 rimb, 3/9 al tiro) , O. ORABY.

ZIM: T. CHITSINDE 7, T.CHITSINIDE 5 (1/4 dal campo), S. MUNGOMEZI 3 (2/7 dal campo), T. MUGABE, M. MUYAMBO 3, E. BANDA 9 (+ 6 rimb, 4/10 dal campo), D. SHENJE 9, V. CHIKOKO 17   (+10 rimb, 5/12 da 2, 7/9 tl) , T. MATURURE, E. PASIPAMIRE ne, B. HORE 3, N. CHIVANGANYE 6.

Egitto prima squadra s superare i 100 punti segnati in una partita nella manifestazione. Per lo Zimbabwe troppo pochi 7 assist, troppe 27 palle perse.

ANGOLA – REP. CENTRAFRICANA 62-61 (15-18, 15-11, 22-21, 10-11)

ANG: E. NDONIEMA 2, A. COSTA 5 (+6 ass, 1/5 da 3), C. MORAIS 8 (3/8 dal campo, 2/5 da 3, 5 per), R. FORTES 6, H. SANTOS ne, L. PAULO 6 (+7 rimb, 2/9 dal campo), V. JOAQUIM, R. MOORE 11 (2/7 dal campo, 6/7 tl, 3 rec), F. AMBROSIO, Y. MOREIRA 16 (+7 rimb, 7/11 da 2), B. MORAIS 2 (1/5 al tiro), E. MINGAS 11 (+8 rimb, 3/4 da 2).

RCA: D. DAMACHOUA 13 (5/11 dal campo, 3/7 da 3), J. MADOZEIN, J. PEHOUA 11 (3/10 dal campo, 1/6 da 3), F. FEIDANGA-TEMODEA ne, J. GREBONGO 5 (+7 rimb, 2/8 dal campo, 0/4 da 3), KONGBO, S. PEHOUA nr, Y. ZACHÉE, M. FEBOU YADAPA ne, M. KOUGUERE 23 (9/14 dal campo, 8/11 da 2), P. DJADA MABADA, J. DJIMRABAYE 9 (2/12 dal campo).

Ancora una vittoria stentatissima, il cammino dei campioni dell’Angola in questo AfroBasket resta soffertissimo, ma comunque concreto: stavolta a salvare la baracca Yanick Moreira, che con un tiro a 4.7 secondi dalla fine stronca le speranze centrafricane. Prossimo step l’Egitto, il dovere sarà ripartire dai 41 rimbalzi a 30, ma anche dai 13 assist (contro i 6 avversari).

NEXT ROUND: EGITTO VS ANGOLA

 

COSTA D’AVORIO – MALI 57-76 (6-22, 10-22, 17-13, 24-19)

CDV: S. ASSELAIN 2, S. DIABATE 18 (+4 ass, 3/5 da 2, 0/4 da 3, 12/16 tl, 7 per), C. KOUADIO 5, K. OULAI 1, M. BANGOURA ne, A. MEITE, J. KOFFI 10 (1/8 dal campo, 8/9 tl), E. BAHIN 7 (3/10 dal campo), E. TAPE 6 (2/8 dal campo), N. MEITE 3, A. SEYDOU HIMA 5 (+ 7 rimb, 2/6 al tiro).

MAL: I. SAOUNERA 8 (+3 ass, 2/4 da 3), M. KANTE 5 (+4 ass),  A. MAÏGA, I. DJAMBO 6 (1/4 dal campo, 4/4 tl), W. COULIBALY 6 (2/6 dal campo), B. MOUNGORO 12 (+4 ass, 4/9 dal campo, 3/6 da 3), M. BAH, N. BOUNDY 1, B. SIDIBE 18 (+5 rimb, 7/15 dal campo, 6/12 da 2), S. CISSÉ   11 (+5 rimb, 3/6 dal campo), M. TANGARA 4 (+7 rimb), D. BALLO 4 (+10 rimb).

Si concretizza un inedito accesso ai quarti per il Mali, brava nel primo tempo sia a fermare il principale terminale ivoriano Souleyman Diabate (al 20′ appena 5 personali), sia nello scavare un solco che dal 15-2 iniziale porta al 44-16 della pausa lunga: un vantaggio la cui gestione sarò resa ancora più comoda dal rendimento degli sconfitti dall’arco (inquietante l’ 1/24 dalla lunga distanza).

TUNISIA – MAROCCO 69-68 d1ts (17-12, 14-11,16-24, 9-9, 13-12)

TUN: O. ABADA 4, M. ABBASSI 2, N. KNIOUA 2,   M. EL MABROUK 8 (3/10 dal campo, 2/8 da 3), M. SEYEH, M. HADIDANE , M. ROLL 21 (8/19 dal campo, 6/10 da 2, 2/9 da 3), M. GHYAZA 2, M. BEN ROMDHANE 22 (+ 10 rimb, 8/11 da 2, 6/13 tl), A. RZIG, H. BRAA , S. MEJRI 8 (+6 rimb, 4/7 da 2).

MAR: R.ARRAS 8 (+5 rimb, 4 per), Z. AIT FATAH ne, S. KOURODU 19 (+8 rimb, 8/12 da 2), A. LAHRICHI , M. KHALFI 8 (+5 ass, 2/8 dal campo), O. LAÂNANI ,M. CHOUA, A. ZOUITA 10 (+ 7 rimb e 6 ass, 4/5 da 2, 7 per), W. DAHMANI ne, A. EL MAKSSOUD 12 (+3 ass, 5/11 dal campo, 1/5 da 3, 6 per), H. ZEHOUANI ne, A. NAJAH  11 (+6 rimb, 5/9 da 2).

Partita sempre in equilibrio, salvo uno strappo tunisino nel corso del secondo quarto (toccando anche il +12), decisivi nel finale del supplementare i cinque punti di El Mabrouk, con tanto di buzzer beater da 3 a 2” sul cronometro: fino a quel momento appena 3 punti segnati nel primo quarto, con 1/7 dai 6,75. I padroni di casa tirano un enorme sospiro di sollievo, nonostante il 38% dal campo (contro il 49% del Marocco)

NEXT ROUND: MALI – TUNISIA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy