Considerazioni di un tifoso professionista/5 – Nazionale, un passo avanti e due indietro, ma non è tutto nero

Considerazioni di un tifoso professionista/5 – Nazionale, un passo avanti e due indietro, ma non è tutto nero

Commenta per primo!

Come spesso accade nel segno del “passo avanti e due indietro”, il torneo in terra belga è stato un regresso rispetto a Trento: bisogna dar atto che Polonia e Israele sono migliorate, mentre l’Italia si sta involvendo, senza parlare della partita col Belgio dove gli azzurri sono parsi inguardabili.

La cosa strana poi, soprattutto se ci riferiamo ad una squadra di Pianigiani, è che gli azzurri non difendono, e in particolare i lunghi, nostro autentico punto debole: Cusin, non vogliamo ripeterci, fà falli inutili, su Melli chiunque ci attacchi dentro l’area va a segno, e i meccanismi d’aiuto non sono dei migliori: ecco allora che gente come Gortat, Lampe, Eliyahu e Beghin ci massacra.

Ad Anversa poi i nostri esterni non segnavano nemmeno nelle vasche da bagno: il contropiede solo con Diener in campo, spesso e volentieri si è trattato di tiri forzati con poca organizzazione.

Ci ha stupito invece il poco utilizzo di Rosselli, la vera sorpresa di Azzurra e nostro miglior difensore: meriterebbe più minutaggio.

Alla vigilia però della partita contro il Montenegro, non va neanche visto tutto in negativo: è finalmente sceso in campo Gigli , Cinciarini si sta dimostrando un giocatore vero su cui contare , Belinelli se evita i tiri “ignoranti” non lo ferma nessuno , Datome (che speriamo superi l’acciacco nei tempi) è ordinato, e se vuole difende;menzione poi per Gentile, che migliora di giorno in giorno e può giocare a questo livello.

Infermeria: Datome si è scavigliato contro i polacchi ma non sembra grave mentre in questi giorni la mazzata di Bargnani si farà sentire, i migliori auguri……………… Grande il nostro Presidente Petrucci, che con la sua “urlata” (notizia di oggi) ha costretto la Rai ad acquistare i diritti dei campionati in Slovenia: preziosa opera di Giacomo Losa, speriamo non se ne debbano pentire…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy