Dario Šarić: “Sarei un giocatore migliore se non avessi giocato ogni estate con la Nazionale”

Dario Šarić: “Sarei un giocatore migliore se non avessi giocato ogni estate con la Nazionale”

Parole di fuoco del croato dei Sixers.

di Enrico Bussetti

Dario Šarić non ha mai detto di no alla chiamata della nazionale croata, fin dagli europei U16 del 2010. Ha debuttato nella Nazionale maggiore nel 2013 e ha partecipato anche nelle ultime qualificazioni mondiali di settembre, saltando solamente la finestra precedente.

Ha sempre dichiarato amore incondizionato per la sua Nazionale, ma oggi ha anche ammesso che se avesse usato quel tempo speso con la maglia croata per allenarsi individualmente sarebbe sicuramente un giocatore migliore.

Ecco le sue parole:

“Per me giocare per la Croazia significa tanto ma, sai, per la testa gira il pensiero che se avessi saltato qualche estate probabilmente sarei un giocatore migliore. Avrei avuto più tempo da spendere negli States per lavorare sul mio gioco. Penso veramente che se non avessi giocato ogni giorno estivo in qualche competizione internazionale sarei un giocatore migliore. Lo penso, però alla fine di tutto l’unica cosa importante è vincere e io voglio vincere anche con la mia nazionale.

È difficile da ammettere, perché la Croazia è davvero importante per me. Questo mio modo di fare è probabilmente sbagliato, o forse giusto, ma alla fine io amo giocare con quei ragazzi e con la mia nazionale a rappresentare la Croazia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy