Datome super, ma niente da fare per l’Italia. La Germania vince la Trentino Cup

Datome super, ma niente da fare per l’Italia. La Germania vince la Trentino Cup

ITALIA – GERMANIA 68-69

Serata amara per l’Italia quella dell’ultima giornata della Trentino Cup. Gli azzurri dopo una gara molto combattuta escono sconfitti dal confronto con la Germania. Match intenso sin dalle prime battute con continui break e controbreak. Da segnalare, per l’Italia, le prestazioni di Alessandro Gentile con 14 punti e sopratutto capitan Luigi Datome con 22 punti, nominato anche MVP del torneo. Per la Germania invece, grandi prestazioni di Heiko Schaffartzik con 14 punti e 17 di valutazione e di Robin Benzing con 15 punti e 9 di valutazione.

ITALIA: Datome – Gentile – Polonara – Cinciarini – Cusin

GERMANIA: Lo – Tadda – Giffey – Karsten – Zipser

Nella finale della Trentino Cup parte molto bene l’Italia con due triple consecutive messe a segno da Datome e Polonara, 6-0. La Germania però controbatte subito con un break di 5-0 firmato Zirber-Lo che la porta a -1, 6-5. Gli azzurri però, guidati ancora da Datome e dai liberi di Gentile riescono a tornare a +5 con un controbreak, 10-5. I tedeschi provano ancora ad accorciare con Giffey, ma c’è capitan Datome che mette una pezza, 12-7. La Germania però trova nelle mani di Benzing e Schaffartzik il -2, Gentile prova a fermare il parziale tedesco, ma gli avversari con Voigtmann e Schaffartzik trovano il pareggio, 14-14. Aradori riporta avanti l’Italia con un bel canestro, Benzing accorcia dalla lunetta con un libero ed è ancora Aradori a segnare per gli azzurri, 18-16. Voigtmann riesce a trovare il pareggio tedesco con una bella schiacciata, ma sul finale di primo quarto è ancora Datome a lasciare il segno con un canestro sulla sirena che fissa il punteggio sul 21-18 dopo 10 minuti di gioco.

Il secondo quarto si apre sulla falsa riga della fine del primo cioè con il canestro di Gigi Datome da oltre l’arco dei 6.75, Voigtmann prova a mettere una pezza, ma gli azzurri segnano un’altra tripla, questa volta con Aradori, 27-20. Dopo qualche minuto senza canestri, è la Germania a sbloccare il punteggio con Lo, ma l’Italia risponde con un grandissimo Amedeo Della Valle che con 4 punti consecutivi fa impazzire il PalaTrento e porta gli azzurri a +9, 31-22. La reazione tedesca però arriva ed è davvero forte: un pesante parziale di 13-0 che porta in vantaggio la Germania grazie ai canestri di Zirbes, Lo, Benzing e Schaffartzik, 31-35. Arriva il time out di Pianigiani, ma ci pensa Gentile dalla lunetta a chiudere il parziale tedesco con due liberi, Giffey riallunga per la Germania, ma è ancora una grandissima tripla di Alessandro Gentile a riportare a -1 gli azzurri. A fine primo tempo il punteggio è di 36-37 in favore della Germania.

Nel terzo quarto parte molto bene l’Italia con uno straordinario parziale di 10-0 firmato da Hackett e Datome che fanno scappare l’Itali a +9, 46-37. La Germania sblocca il suo tabellino dopo quasi 4′ di gioco e lo fa con la tripla di King, ma per l’Italia risponde Aradori, 48-40. I tedeschi però non ci stanno e infilano un parziale di 10-0 ad opera di Benzing e Schaffartzik, 48-50. Momenti di nervosismo nel match in cui si scatena qualche battibecco e a pagarne le spese è l’Italia, in particolar modo Alessandro Gentile a cui viene fischiato un fallo tecnico. La reazione degli azzurri è affidata al doppio zero, Amedeo Della Valle con con una tripla, riporta avanti gli azzurri, 51-50. Giffey con due liberi porta il +1 alla Germania, Datome controbatte e Polonara con un libero a segno porta a +2 gli azzurri. Il terzo quarto si chiude con il punteggio di 54-52 per l’Italia.

Parte ancora forte l’Italia nell’ultimo quarto del match con bel break di 5-0 firmato Polonara-Gentile che portano la squadra a +7, 59-52. La Germania accorcia con la tripla di Zipster, l’Italia trova il libero di Cusin, ma arriva subito la risposta tedesca con Lo, 60-57. E’ ancora Gentile, seguito da Aradori ad incrementare il vantaggio azzurro a 7 punti, 64-57. I tedeschi però non ci stanno e con un parziale di 5-0 segnato da Benzing e Zirbes ritorna sotto a -2, 64-62. A fermare il break tedesco è Andrea Cinciarini che recupera palla e poi servito bene da Gigi Datome va a segnare in contropiede il nuovo +4 Italia, 66-62. La Germania però non si arrende e trova la tripla del -1 con Schaffartzik e il vantaggio con il canestro di Lo a 1:13″ dalla fine della partita, 66-67. Datome con due liberi riporta a +1 gli azzurri, ma Vargas, in un’azione un po dubbia, segna il vantaggio tedesco a 13″ dalla fine, 68-69. Pianigiani chiama time out, Aradori si prende la tripla che però non va a segno, Hackett ci riprova ma non va. La partita si conclude con il punteggio di 68-69 per la Germania che vince la Trentino Cup.

MVP BASKETINSIDE.COM: Heiko Schaffartzik

Italia: Della Valle 7 (2/3, 1/1), Aradori 11 (4/6, 1/2), Gentile 14 (1/4, 2/4), Poeta, Cusin 1 (0/3), Datome 22 (4/5, 4/10), Cervi, Cinciarini 2 (1/1, 0/2), Hackett 5 (1/3, 1/2), Pascolo, Polonara 6 (1/2, 1/5) N.E.: Vitali, Melli

Tiri Liberi: 10/13 – Rimbalzi: 22 19+3 (Datome, Polonara 5) – Assist: 12 (Polonara 4)
Germania: Vargas 2 (1/1, 0/2), Lo 12 (5/10, 0/4), Giffey 6 (2/2, 0/2), King 3 (1/1 da tre), Schaffartzik 14 (1/3, 3/4), Tadda, Benzing 15 (0/2, 4/8), Zipser 3 (0/3, 1/1), Zirbes 8 (3/5), Voigtmann 6 (3/4) N.E.: Doreth
Tiri Liberi: 12/16 – Rimbalzi: 28 22+6 (Benzing 7) – Assist: 10 (Schaffartzik 3) – Cinque Falli: Zipser
Al termine della partita, coach Pianigiani e il suo staff tecnico hanno concesso alla squadra due giorni di riposo. Gli Azzurri si ritroveranno al completo il 4 agosto a Trieste per proseguire la preparazione verso EuroBasket 2015.
Il tabellino dell’altra partita
Austria-Paesi Bassi 58-49 (19-13, 11-10, 16-13, 12-13)
Austria: Schreiner 6 (2/6 da tre), Friedrich 5 (1/2), Murati 3 (0/1, 1/4), Poltl 2 (1/8), Ogunsipe 5 (1/2, 1/1), Rados 10 (4/7), Hausenburger (0/1, 0/1), Viedier 8 (1/3, 2/3), Lanegger 2 (0/2), Maresch 8 (2/4, 1/2), Kramer 9 (2/7, 1/3)
Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 37 30+7 (Kramer 8) – Assist: 14 (Schreiner 6)
Paesi Bassi: Williams 9 (1/1, 2/6), De Jong 10 (5/11, 0/2), Kloof 3 (1/6, 0/1), Dourisseau (0/1, 0/1), De Pagter 6 (3/4), Koenis 5 (2/4), Akerboom 4 (1/6, 0/2), Smeulders 2 (0/3, 0/1), Norel 10 (3/10)
Tiri Liberi: 11/17 – Rimbalzi: 36 23+13 (Norel 10) – Assist: 5 (Norel 2)

Fotogallery a cura dei nostri inviati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy