Eliyahu: “L’Italia può costruire una grande squadra, ma possiamo batterla”

Eliyahu: “L’Italia può costruire una grande squadra, ma possiamo batterla”

Il lungo israeliano si è espresso sul girone di Eurobasket ospitato da Tel Aviv.

Commenta per primo!

Il lungo israeliano Lior Eliyahu parla alla FIBA del sorteggio del girone B del prossimo Europeo, dove la sua Nazionale padrona di casa ospiterà, tra le altre, anche l’Italia.

“Sulla carta, questo è un gruppo durissimo ed è davvero difficile capire ora chi potrebbe qualificarsi per la seconda fase perché i roster finali sono ancora ben lontani nelle menti dei rispettivi allenatori. Mi aspetto una grande lotta e penso che tutte e sei le squadre hanno possibilità di passare il turno”, ha detto parlando di tutto il gruppo che include Georgia, Italia, Germania, Lituania e Ucraina.

 

Israele-Italia è stato anche il match degli ottavi agli Europei dello scorso anno, in cui gli Azzurri hanno demolito la concorrenza di Eliyahu e compagni con il risultato finale di 52-82:

L’ex Maccabi Tel Aviv assicura che il ricordo di quella partita non avrà nessun impatto sulla gara, tra l’altro quella inaugurale, del prossimo 31 agosto. Focalizzandosi più sulla nostra Nazionale, dice: “L’Italia ha la possibilità di mettere su una delle rose più forti d’Europa. Probabilmente per noi sarà molto dura contrastare il loro talento, quindi dobbiamo giocarci tutti i possibili fattori X per batterli. L’abbiamo già fatto in passato e non vedo perché non potremo ripeterci”.

L’obiettivo minimo per questa Israele è il passaggio del turno, ha affermato Eliyahu. “Se riusciamo ad andare anche oltre sarebbe stupendo”, ha aggiunto, nonostante i discendenti di David siano arrivati tra i primi 8 d’Europa solo nel 1983 e 2003, due spedizioni molto care all’Italia.

 

La mancanza di profondità e chili sotto canestro potrebbe essere un grande problema per Israele, ma Eliyahu confida sul bel gioco e sulla spinta del pubblico di Tel Aviv, suo città natale: “I tifosi sono già carichissimi e sono sicuro che lo saranno ancora di più durante gli Europei. Sono fiducioso che l’Arena sarà esaurita in ogni ordine di posti e sicuramente loro rappresentano uno dei fattori X di cui necessitiamo per provare ad andare avanti”, ha affermato l’attuale ala dell’Hapoel Gerusalemme, che poi ha concluso: “Giocare a Tel Aviv sarà pazzesco e non vedo l’ora. Questo Europeo è una grande opportunità per tutta la Nazione per incrementare il turismo a Tel Aviv e in tutta questa bellissima terra. Posso garantire che passeranno dei bellissimi giorni qui”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy