Ginobili sulla nazionale: “Contento che ci siano Scola, Nocioni e Prigioni”

Ginobili sulla nazionale: “Contento che ci siano Scola, Nocioni e Prigioni”

La guardia 38enne rivela la sua volontà di giocare insieme ai compagni veterani Luis Scola, Andres Nocioni e Pablo Prigioni, oltre ad aver stabilito parallelismi fra Argentina e San Antonio Spurs.

Un anno fa erano pari al 98% le probabilità che Manu Ginobili rinunciasse alla nazionale argentina per le Olimpiadi di Rio 2016. L’annuncio della guardia degli Spurs riguardo alla sua volontà di partecipare ai Giochi Olimpici è stato accolto con gioia dai tifosi argentini.

Il veterano di Bahia Blanca, 38 anni, ha parlato della nazionale e dei suoi Spurs al giornale La Nacion: “Inizialmente pensavo che il mio tempo con l’albiceleste fosse finito poiché stavo considerando il ritiro dal basket. Ma oggi è diverso, mi sento bene. Vedo delle somiglianze fra l’Argentina ed i San Antonio Spurs, poiché entrambe sono squadre molto unite, dove il lavoro ed il gruppo sono elementi fondamentali.”

Il quattro volte campione NBA ha inoltre rivelato che la sua scelta è stata influenzata positivamente dalla presenza dei veterani in squadra: “Ci sono giocatori con i quali ho condiviso momenti indimenticabili della mia carriera ed ho rappresentato i colori dell’Argentina. Se non ci fossero Luis Scola, Pablo Prigioni o “El Chapu” Andres Nocioni non sarebbe stato facile restare con la nazionale. Non sarebbe lo stesso senza di loro.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy