Il Gallo, Datome e Gentile asfaltano la Georgia: è ancora grande Italia a Tbilisi!

Il Gallo, Datome e Gentile asfaltano la Georgia: è ancora grande Italia a Tbilisi!

Terza vittima nel giro di tre giorni per l’Italia, che batte anche la Georgia con un netto 87-67 e si aggiudica la Tbilisi City Hall Cup. Anche contro i padroni di casa biancorossi è stata ottima la prova corale degli azzurri che hanno mostrato un giro palla veloce e preciso, pur contro avversarie non irresistibili, e un positivo impatto dai giocatori NBA (l’unico apparso leggermente in ritardo è Belinelli) che si sono subito inseriti nei meccanismi predisposti da Pianigiani. Bene anche la difesa che ha tenuto sotto i 70 punti la formazione avversaria e ha fatto vedere momenti di grande intensità.

Avvio soft degli azzurri che patiscono il dinamismo e l’aggressività dei padroni di casa. Tsintsadze ispira e gli “ex italiani ” Pullen e soprattutto Markoishvili concretizzano e regalano ai compagni e un piccolo margine di vantaggio (17-11). Come già accaduto contro l’Estonia ci pensa Gallinari a tenere a galla l’attacco azzurro un po’ a corto di idee e soluzioni nelle prime battute. Col passare dei minuti però le cose migliorano, l’Italbasket riesce infatti a sciogliersi trovando buone conclusioni dalla lunga (4 su 5 da tre a fine quarto) e accorciando il disavanzo. La bomba di Hackett vale addirittura il 21-19 ospite che diventa 25-22 grazie alla bomba a fil di sirena di Melli. Il canestro del neoacquisto di Bamberg è una vera e propria iniezione di fiducia per gli azzurri che nel secondo quarto, trascinati da Gentile nelle vesti di regista aggiunto, partono col turbo concretizzando un parziale di 9-0 e schizzando sul 22-31. Gli isolamenti e le penetrazioni dell’ala campana infatti muovono e perforano la difesa dei biancorossi che sprofondano a – 17 a 48″ dall’intervallo lungo. Un paio di vere e proprie invenzioni di Tsintsadze regalano però respiro alla Georgia che va negli spogliatoi sul 40 a 52 dopo aver perso 7 palloni e aver subito dagli avversari il 66% dal campo.

Alla ripresa dei giochi l’Italia prova a controllare senza particolari patemi i ritmi di gara: Bargnani e Datome vanno a segno e gli azzurri schizzano a 18 (42-60). La Georgia prova allora a giocarsi la carta della zone press trovando risposte confortanti da questa scelta e rosicchiando qualche punto a Gallinari e compagni soprattutto grazie ai cesti di Pahchulia, caldo in attacco ma in grossa difficoltà sugli scivolamenti difensivi. Nel momento di maggior difficoltà azzurra della ripresa, è Datome a mandare a bersaglio 4 punti in un amen riportando i biancorossi a distanza di sicurezza (51-65). Le briglie italiche si sciolgono nuovamente e la tensione scende consentendo agli uomini di Pianigiani di chiudere il quarto con un rassicurante (56-71). Le fatiche spese dai padroni di casa per stare al passo degli azzurri si fanno sentire e l’Italbasket nell’ultima porzione di gioco non deve far altro che amministrare la situazione senza rischiare e raggiungendo il massimo vantaggio della sua serata sul 79-59. Finisce con un 87 a 67 assai positivo e tanti sorrisi per l’Italbasket che si avvicina agli Europei mostrando un grande gioco di squadra che adesso si è arricchita dei tre giocatori NBA.

GEORGIA – ITALIA: 67-87

PARZIALI: 22-25; 40-52; 56-71

GEORGIA: Pullen 5, Metreveli, Phkjakadze, Phachulia 21, Tsinstadze 14, Shermadini 5, Sanadze, Markoishvili 9, Phatsatsia 3, Sanikidze 8, Burjanadze 2, Lezhava.

ITALIA: Belinelli, Aradori 8, Gentile 20, Vitali 2, Gallinari 17, Bargnani 11, Datome 15, Cervi, Melli 3, Cinciarini, Hackett 11, Polonara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy