Italia, con la Slovenia il cuore non basta: gli Azzurri salutano Capodistria con un’altra sconfitta

Italia, con la Slovenia il cuore non basta: gli Azzurri salutano Capodistria con un’altra sconfitta

Commenta per primo!

Dopo la seconda battuta d’arresto nella fase del pre-Europeo, il #roadtoberlin azzurro continua con una nuova sconfitta: piccoli segnali d’allarme dovuti anche alla stanchezza accumulata all’interno del “tour de force” fisico,atletico e mentale che sta conducendo gli azzurri verso la kèrmesse settembrina. Dimenticare immediatamente l’inaspettata e rocambolesca sconfitta subita contro l’Ucraina e ripartire di slancio: era questo l’obiettivo degli azzurri. Coach Pianigiani tiene a riposo precauzionale la stella dei Denver Nuggets Danilo Gallinari.

Slovenia-Italia 76-67 (19-20,19-9,15-22,23-16)

Slovenia:Joksimov,Rupnik 2,Prepelic 12,Blazic 12,Nikolic 11,Dragic 11,Zupan 3,Balazic 9,Zagorac,Dimec 4,Klobucar 7,Slokar 15.

Italia:Della Valle,Belinelli 16,Aradori,Gentile 12,Poeta,Bargnani 6,Cusin 5,Datome 12,Cervi ne,Melli,Hackett 16,Polonara ne.

L’Italia parte in quintetto con Hackett in regia, Belinelli guardia con Gentile e Datome in ala affiancati a Cusin. La Slovenia risponde con la stella ex Miami Zoran Dragìc affiancato a Nikolic,Joksimovic,Balazic e Slokar.

Primo periodo La gara appare, fin da subito, molto fisica. Il primo canestro azzuro lo segna il centro Cusin. Il quattro a zero italia arriva dalle mani di Hackett: la prima segnatura slovena,invece lo scrive NIkolic. Un doppio canestro di Gigi Datome prova a fare allungare l’Italia(4-9) Belinelli fa registrare il primo arrivo in doppia cifra per gli azzurri(6-11):poco dopo una tripla di Nikolic ristabilisce gli equilibri riportando la Slovenia sul meno due. I locali si affidano spesso e volentieri al tiro da tre e colpiscono anche con Zupan e Prepelic:Gentile e Belinelli tengono avanti gli azzurri che volano anche sul più cinque(12-17). Prima Slokar e poi Blazic avvicinano nuovamente la Slovenia che chiude il primo quarto con un solo punto da recuperare(19-20).

Secondo periodo. L’ex Fortitudo,Siena,Roma,Treviso e Raptors, Uros Slokar firma il primo vantaggio della Slovenia(21-20). Coach Pianigiani chiama Time Out e mescola le carte:fuori Belinelli e Poeta dentro Hackett e Gentile accanto ad Aradori,Datome e Bargnani. La guardia Klobucar manda ancora avanti i locali firmando un perentorio 5-0 di inizio periodo(24-20). Lo staff tecnico azzurro si gioca la carta Melli: la musica non cambia, il vantaggio diventa importante. Il 7-0 della Slovenia, firmato Dragic, preoccupa gli azzurri che restano a bocca asciutta dopo quattro minuti di gioco nel periodo in corso. Un libero di Bargnani sblocca la magra situazione azzurra(26-21):i punti da recuperare diventano tre con un bel canestro del nuovo ingaggio dei Kings, Marco Belinelli(è lui il migliore degli azzurri in questa fase con tre assist dispensati) all’interno di un quarto caratterizzato dai tanti errori e dal punteggio basso. Gentile commette fallo tecnico mentre tre liberi di Dragic riportano la Slovenia sul più sette per un sostanzioso parziale di 10-3 nel periodo, le statistiche ai liberi dell’Italia, invece preoccupano con un negativo 38%. L’allungo? E’ servito. Balazic segna il suo primo canestro nella gara(31-25). I falli tecnici non finisco qui: dopo Gentile tocca al Coach Pianigiani e la Slovenia ne approfitta ancora. Dragic sbaglia il libero ma, sul possesso consecutivo Prepalic segna nuovamente dalla lunga firmando il più dieci(34-37). Gentile risponde immediatamente con una tripla. Un canestro di Balazic rispedisce la Slovenia avanti di nove(38-29) al termine della seconda frazione all’interno di un periodo negativo per gli azzurri, troppo nervosi ed imprecisi che concedono ben dieci punti di gap agli avversari(19-9).

Terzo quarto Per rimontare, gli azzurri si affidano ai cinque d’inizio gara. La Slovenia riparte da Dragic,Zupan,Prepelic,Klobucar e Slokar. Due liberi di Datome portano l’Italia suil meno sette(38-31). La Slovenia ne fallisce due con Slokar e non riesce più a far canestro: Ancora Datome, sigla un canestro più fallo(quarto personale di Zupan) che riporta gli azzurri in partita(38-34). Una nuova tripla di Gentile(il primo ad andare in doppia cifra per l’Italia) scrive l’otto a uno di parziale per gli ospiti che riprendono la giusta via di una partita che sembrava essersi messa sui binari di enormi difficoltà:39 a 37. Si combatte: a metà tempo Nikolic insacca una nuova tripla del più cinque. Avvicinamenti? Eccoli. Prima ci pensa Daniel Hackett sostituito poco dopo per l’esordio nella gara del giovane Della Valle. I liberi di Belinelli e Datome firmano aggancio e sorpasso(47 a 49) per un mega parziale che ribalta la situazione del periodo precedente. L’esperto Slokar pareggia i conti. Coach Pianigiani rispedisce immediatamente in campo Hackett: la Slovenia va nuovamente avanti con i liberi di Klobucar: ancora Hackett firma un nuovo pareggio. SI va al mini-riposo con la Slovenia avanti complice un canestro di Klobucar.

Quarto periodo Azzurri in campo con Hackett,Belinelli e Datome(tutti gia in doppia) accanto a Pietro Aradori ed Andrea Bargnani. La Slovenia riparte da Balazic, Nikolic, Klobucar, Prepelic e Slokar. Il sorpasso azzurro è servito con una tripla di Belinelli. Il controsorpasso passa dalle mani di Slokar(55-54). Il testa a testa continua con sorpassi e controsorpassi: prima ci pensa Andrea Bargnani, subito dopo, una “bomba” di Prepelic scrive il 58 a 57 seguito da un nuovo canestro del “Mago”. In tutto questo, la Slovenia subisce due tecnici: prima a Nikolic, subito dopo al Coach Zodvc per ingresso sul rettangolo di gioco. A 6.56 dal termine Gigi Datome commette il suo quarto fallo personale. Zodvc rimanda in campo Dragic per il finale di gara: l’asso Nba va subito a segno firmando il nuovo vantaggio sloveno. L’Italia chiama Time Out ma la stanchezza si fa sentire. La scossa è tutta per gli avversari: doppio errore al tiro azzurro punito immediatamente dalla tripla di Balazic e dal canestro di Slokar che vola in doppia cifra realizzativa scrivendo il più sei a quattro minuti dal termine e provocando il nuovo “minuto di sospensione” dello staff tecnico tricolore. Coach Pianigiani non cambia quintetto e riparte da Hackett,Belinelli,Aradori,Gentile e Bargnani ma la musica non cambia: La Slovenia punisce nuovamente gli azzurri con Prepelic da due punti e raggiunge il nuovo più dieci a tre minuti dal termine con un libero di Dragic. Tutto finito? Assolutamente no. Belinelli ed Hackett trovano le energie per tentare una rimonta:la doppia segnatura porta l’Italia sul meno cinque ad un minuto e quaranta dalla fine provocando il Time-Out avversario. Al rientro dal Time Out, Slokar si fa sentire in attacco ed in difesa e, con le giuste giocate termina alla grande la sua partita(quindici punti fatti). L’Italia soffre tantissimo l’assenza del “Gallo” ed il forfait, nei momenti salienti dell’energico Gigi Datome.

Fotogallery a cura di Dario Cechet

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy